Mi sono buttato in un fiume e la corrente mi ha trascinato giù, presentandomi tante scelte, tante esperienze.

Ho fatto e raggiunto cose che pensavo fossero irraggiungibili per me. Merito mio? Forse. Ma sicuramente anche di tanti altri.

Persone che invece di essere inizialmente viste come un puntino lontano, inquadrate per un attimo soltanto nella loro interezza e vederle di nuovo scomparire altrettanto velocemente in un puntino lontano dietro di me, hanno una canoa e scendono giù in sicurezza.

E mi hanno anche ripreso per il colletto quando stavo per affogare, fornendomi quell’aiuto necessario per ricominciare di nuovo, aiutandomi a capire e soprattutto convincendomi a mettere un paio di braccioli, se non sono in grado di nuotare.

Semplicemente, grazie.

And the best is yet to come…

posted on Friday, June 25, 2010 4:12 PM | Print

Comments

Gravatar
# re: Il fiume che scorre...
Posted by Lorenzo Barbieri on 6/25/2010 5:50 PM
Sei un grande... devi solo nuotare "un po' più piano" e dare "bracciate più ampie e convinte" :-)
Gravatar
# re: Il fiume che scorre...
Posted by Gian Maria on 6/30/2010 10:38 AM
L'impulisività della giovinezza alle volte porta a bruciarsi un po, ma scottarsi ogni tanto fa bene :) serve comunque a crescere.

Confermo Lorenzo, Sei un grande, ;) e tornerai più forte di prima, ciò che non uccide rende sempre piu forti.

alk.
Comments have been closed on this topic.