March 2012 Blog Posts

Fino a ieri, IntelliTrace in ambiente di produzione non era supportato, e la sua utilità in questo modo era limitata agli ambienti di sviluppo e test.

Ma ora con Visual Studio 11, possiamo utilizzare IntelliTrace anche in produzione, essendo finalmente supportato! Inoltre, se aprite un ticket con il Microsoft CSS (il supporto tecnico), sarà la prima cosa che vi chiederanno Smile

Prima di configurare il log collector di IntelliTrace, si devono configurare i permessi per l’account col quale gira l’application pool di IIS per permettergli di scrivere nella cartella in cui metteremo i log.

icacls sitepathIIS APPPOOL\<AppPool Account>”:(F)

clip_image001

Quindi, all’opera! Supponiamo di avere una web application che solleva un’eccezione.

Prima di tutto si deve distribuire IntelliTrace nell’ambiente desiderato. Facile, basta estrarre il contenuto del file IntelliTraceCollection.cab che si trova dentro C:\Program Files (x86)\Microsoft Visual Studio 11.0\Common7\IDE\CommonExtensions\Microsoft\IntelliTrace\11.0.0.

Io consiglio di estrarlo utilizzando expand.exe

expand.exe /f:* IntelliTraceCollection.cab path

Infine, apriamo PowerShell:

clip_image002

Carichiamo il modulo IntelliTrace per PowerShelle:

Import-Module sitepath\Microsoft.VisualStudio.IntelliTrace.PowerShell.dll

Dopodichè possiamo ottenere la lista di comandi eseguibili:

Get-Command *IntelliTrace*

clip_image003

E possiamo ottenere I log dall’applicazione interessata:

Start-IntelliTraceCollection ApplicationPool CollectionPath OutputPath

CollectionPath è il percorso che abbiamo scelto per IntelliTrace. All’interno ci sono due profile: collection_plan.ASP.NET.default.xml che colleziona solo gli eventi, e collection_plan.ASP.NET.trace.xml, che traccia anche le chiamate interne.

OutputPath è dove salviamo i log.

clip_image004

Dopo aver confermato, facciamo partire l’applicazione.

Quando otteniamo l’errore, facciamo uno snapshot dei log:

Checkpoint-IntelliTraceCollection ApplicationPool

clip_image005

Infine fermiamo il processo di raccolta dei log.

Stop-IntelliTraceCollection ApplicationPool

clip_image006

Finito Smile per analizzarli basta aprire il file come si è sempre fatto con un qualunque file .iTrace.

Code Review è una delle nuove feature di Visual Studio ALM 11 concentrata sulla collaborazione fra i membri del team.

Potrei quasi dire che è la mia feature preferita…sicuramente top 3 Smile

Tutto comincia con una richiesta di review: si possono aggiungere diversi revisori…

tr0_thumb1

Dopo aver inviato la richiesta, viene creato un work item automaticamente in mia vece, quindi è tutto tracciato all’interno di Team Foundation Server

Il revisore vede che è in arrivo una richiesta di review:

tr1_thumb

Aprendola il Team Explorer ci fornisce tutte le informazioni necessarie:

tr2_thumb1

Aprendo i file di codice oggetto della review possiamo utilizzare il nuovo diffmerge (strumento ottimo, dedicherò sicuramente un post a questo), completamente riscritto in Visual Studio 11.

tr3_thumb1

Ovviamente posso inserire dei commenti nella mia review…

tr5_thumb1

e definire come ho valutato l’insieme…

TR6_thumb

Dopo aver inviato la richiesta, il richiedente ha immediatamente una panoramica di cosa il revisore ha fatto.

tr7_thumb1

La cosa più importante è che in questo modo la code review è un passaggio completamente integrato all’interno del nostro processo, non piu qualcosa da fare esclusivamente all’esterno con tool non integrati con Visual Studio.

Continuous Testing significa far girare automaticamente gli unit test dopo una build (locale).

Nel nuovo Team Explorer, questa funzionalità è built-in.

Per abilitarla, è sufficiente selezionare Run Tests After Build nel menu Unit Test Settings

image

Tutto qui, ora ogni volta che premeremo CTRL+SHIFT+B la nostra test suite verrà fatta girare di nuovo.

Mr. Brian Harry ci informa di alcuni cambi di licensing: Team Explorer Everywhere, la soluzione cross-platform per accedere a Team Foundation Server da Eclipse e derivati, su Windows, Mac OSX, Linux, e diverse versioni di Unix sarà equiparata a Team Explorer per Windows, è completamente gratuito!

Ovviamente rimane il requisito di avere la CAL di accesso. Inoltre il cambio è retroattivo: vale anche per la versione 2010 SP1.

Altra novità: rimossa la necessità di avere una CAL per accedere ai report di Team Foundation Server, rendendoli assolutamente accessibili a tutti.

Infine, integrando System Center Operations Manager 2012 con Team Foundation Server si elimina l’obbligo di CAL per chi effettua operazioni lato SCOM.

Il post originale di Brian è qui.

Have a nice day Smile

Uno dei grossi problemi che abbiamo nello sviluppo è il riciclo di codice.

A volte può essere positivo, riciclando del codice nato per essere riutilizzabile, ma spesso questo concetto si riduce ad un mero copia-incolla che comporta poi dei problemi.

Visual Studio 11 ci da una grossa mano per evitare questo: la Code Clone Analysis.

Selezionando uno snippet di codice, possiamo dirgli di analizzare il documento per trovarne i cloni nella solution.

image_thumb1

In questo modo la solution viene scansionata e vengono evidenziati tutti i settori di codice clonati, con vari livelli.

image_thumb3

Questo può essere esteso a tutta la solution in modo generico, selezionando l’apposita opzione nel menu Analyze.

image_thumb4

Come dicevo in precedenza, con Visual Studio ALM 11 c’è (presente Smile) anche la versione Express di Team Foundation Server.

Vediamo l’installazione, eseguita su Windows 8 Consumer Preview:

tfs1

Classica schermata di installazione, accettiamo la EULA.

tfs2

Direi che la vogliamo installare Smile

tfs3

Piccola nota: icona nuova Smile a sottolineare la collaboration nel team

tfs4

Intanto lui copia tutti i file…

tfs5

Fatto Smile Ora configuriamo:

tfs6

Next…

tfs7

Se non vogliamo configurare un account/porta diverso per far girare TFS possiamo ancora cliccare su Next…

tfs8

Controlli preinstallazione: tutto ok Smile

tfs9

Macina un po’, attiva IIS, installa SQL Express (attualmente la 2012 RC0)

tfs9.1

Finito Smile

tfs9.2

E si conclude con un breve riassunto dell’esito dell’installazione.

Con una decina di click abbiamo a disposizione una piattaforma di ALM essenziale, a costo zero per cinque utenti.

Sono lontani i tempi della versione 2005…Winking smile