December 2011 Blog Posts

Rilasciati poco fa i nuovi PowerTools per Team Foundation Server, essenziale complemento per chi usa la soluzione di ALM di Microsoft.

La modifica più notabile è che in Eclipse questi PowerTools aggiungono diverse funzionalità come gli Alert, la ricerca nel codice sorgente e la creazione di Work Item da template.

Per ulteriori dettagli, Mr. Brian Harry Smile e qui il download.

Se vi dovesse capitare di provare ad avviare una macchina virtuale in Hyper-V (su una macchina di sviluppo, una workstation, dove vengono fatti girare molti software e non solo VM) e di vedere un simpatico errore che vi dice che la memoria è insufficiente per avviarla, ma in realtà ne avete a disposizione, vi consiglio di controllare quali applicazioni avete in esecuzione.

Mi spiego meglio: semplificando (Raf perdonami se scrivo castronerie) ogni applicazione ha una dimensione minima e massima delle pagine di memoria occupabile (chiamato Working Set).

Mi trovavo nella situazione di avere 6GB di RAM liberi e non poter avviare una macchina da 2GB. Intollerabile.

Ricercando nella KB ho trovato questa patch qui, che però non era applicabile al mio Windows Server 2008 R2. Mi sono armato di Windows Internals, perchè quel “When you try to start a Hyper-V virtual machine, the operation may fail because of a memory allocation issue.” puzzava di bruciato da morire.

Leggendo la sezione relativa al Memory Management e ai Working Set, mi è venuto in mente di cercare dove potessi trovare dei dati espliciti senza iniziare a ravanare coi tools di Sysinternals, ed ho ricordato che in System Information (msinfo32.exe) c’era molto di quello che cercavo.

Infatti, ecco il colpevole:

image

Quel simpaticone di MetroTwit ha un Max Working Set di 4GB (è in kb il valore)!

Quindi MetroTwit verrà probabilmente rimpiazzato, e io mi sono guadagnato il rancio serale Smile

PS.: Per ulteriori informazioni qui.

image

Poche ore fa è stato rilasciato il primo aggiornamento di Team Foundation Service, che introduce molte novità (principalmente di frontend) ed è il primo passo verso la versione definitiva.

Prima di tutto, chiaramente, Metro UI:

image

salta immediatamente all’occhio come l’intera UI sia stata ridisegnata in pieno stile Metro UI e molto più coerente con Windows Phone, Windows 8 rispetto alla precedente UI sempre Metro ma meno ‘strict’.

La nuova zona di ricerca…

image

…permette di cercare rapidamente all’interno della propria Team Project Collection i Team Project (ricordo, una per utente con un numero illimitato di Team Project fino a circa 16GB di spazio).

image

Completamente ridisegnata anche la homepage del Team Project, che ora permette di accedere rapidamente ai dati essenziali del progetto ma anche alla board (vedremo fra pochissimo) e al backlog. I nuovi tasti permettono di creare rapidamente workitem.

image

image

Le tiles sono completamente editabili direttamente, senza bisogno di passare da ulteriori menù.

Nuova è la possibilità di visualizzare gli shelveset:

image

E i changeset:

image

Nei profili utente, a grande richiesta (Smile) è stata aggiunta la possibilità di inserire delle foto:

image

oltre a predisporre la possibilità di una gestione dei temi per utente (attualmente disabilitata).

Altra novità sono gli alert:

image

E’ stata introdotta una utile funzionalità chiamata Forecast Lines che permette di avere un’idea della durata dello sprint

Questo è tutto per quello che riguarda il lato utente.

Per quanto riguarda l’amministrazione invece, abbiamo un nuovo Control Panel:

image

La gestione della Team Project Collection e dei Team Project è completamente separata, e soprattutto il Team Project ha ricevuto il maggior numero di novità Smile

Elemento di spicco sono di nuovo gli alert, che possono essere customizzati a piacimento partendo da una ventina di template già pronti.

Questa milestone rappresenta un netto passo in avanti. Infatti nel team sono riusciti a rendere il ciclo di sviluppo, test e QA della durata di una settimana.

Ovviamente non tutti gli aggiornamenti sono come questo, e Brian Harry ci dice che major upgrades come questo sono stati effettuati su base trimestrale, finora. Da ora in avanti l’intenzione è di ‘accorciare’ questa base a un mese circa. Domani dovrebbe postare un nuovo codice di invito per chi ancora non lo ha, ergo…stay tuned!

Per quanto riguarda i feedback, fondamentali: fatevi sentire. Si tratta di un prodotto in continua evoluzione, e i feedback rendono la vita più facile ai team nell’implementare quello che desiderate (ove possibile). Mandateli a me via mail, via commento al blog, alle conferenze, al team tramite UserVoice…insomma, fatevi sentire Smile