Una delle novità di peso della versione 11 di Visual Studio Team Lab Management sono gli Standard Environment.

Rappresentano ad oggi il primo passo verso l’adozione di tecnologie di virtualizzazione di terze parti per quanto riguarda il VSTLM, infatti ci permette di utilizzare macchine Windows ospitate su qualsivoglia hypervisor (VMWare anyone?) o macchina fisica.

Il concetto è molto semplice: ho delle macchine? Ci installo automaticamente gli agent e le uso per il test. Non ho a disposizione feature come snapshot da Microsoft Test Manager, rewind, ecc ma sono cose che posso (per ora) implementare “fuori” da MTM.

Ma vediamo quindi come fare Smile Il prerequisito è di avere un TFS11 con Team Build, anche Team Foundation Service va benissimo, visto che il Build Server va installato on premise.

Installiamo quindi il Test Controller…

lab0lab1lab2

A seguire configuriamo il Test Controller, il minimo sindacale è di indicare la Team Project Collection di riferimento.

lab4lab5

Finalmente possiamo utilizzare il nuovo MTM per creare uno Standard Environment!

lab6

Creo il nuovo Standard Environment:

lab7

Inserisco il nome della macchina, le credenziali per l’utente di test (sto usando per comodità lo stesso del setup, ma comunque deve essere amministratore locale sulla macchina di test) ed indico il ruolo che questa macchina ricopre (ce ne sono diversi: client, server, web server, web client, domain controller, database server).
Se necessario posso inserire dei tag.

lab8lab9

Ed ora configuro le capability di test. Posso indicare solo il Test Controller per permettere l’esecuzione di test automatizzati oppure indicare anche la configurazione per i Coded UI Test.

lab10lab11

Ricontrollo e confermo: farà qualche controllo sui prerequisiti…

lab12

lab13

Ed infine vedrò la preparazione e la configurazione della macchina.

lab14

L’installazione degli agent richiede qualche minuto, niente paura Smile

lab15

Finito! Andando sulla macchina indicata prima troverò questo:

lab16

che mi indica lo status dei miei test.

Per utilizzare questa macchina per un ciclo di Build – Deploy – Test ovviamente dovrò selezionare il template della Team Build appropriato.

Parliamo dei limiti: è una Developer Preview (per quanto di qualità molto alta IMHO, soprattutto paragonata alla prima CTP dell’allora Codename Rosario – Visual Studio 2010 o la sua prima beta installabile, che era un vero pianto), quindi ad oggi ci sono alcuni limiti imposti:

  • Macchine Windows Server 2008, Windows Server 2008 R2, Windows 7. Il supporto a Windows 8 e Windows Server 8 arriverà a seguire.
  • Le macchine utilizzate per i test devono essere nel dominio Active Directory, in quanto c’è bisogno di una relazione di trust con il Test Controller per installare automaticamente gli agent. Per usare macchine in workgroup è necessario creare degli shadow account.

Infine, un link alla documentazione Smile

posted on Wednesday, November 16, 2011 10:28 PM | Print
Comments have been closed on this topic.