Archeo informatica?


Il Model–View–Controller (MVC) é stato descritto per la prima volta nel 1979 da Trygve Reenskaug mentre stava lavorando allo  Smalltalk al Xerox PARC. Cioé oggi sono piu di 30 anni fa.

Lo sviluppo di Smalltalk al Xerox PARC, un linguaggio object-oriented dinamicamente tipizzato con reflection, invece é cominciato nel 1969 da Alan Kay, Dan Ingalls, Adele Goldberg, Ted Kaehler, Scott Wallace e altri. La versione piu nota e diffusa del linguaggio é lo Smalltalk-80 rilasciata appunto nel 1980. Che sono 30-40 anni fa.



In questi mesi nelle sue varianti il MVC é diventato particolarmente popolare anche per Silverlight e WPF.
E in questi anni Ruby sta cominciando a scoprire e trarre vantaggio da alcune delle idee piú innovative e sovversive di Smalltalk, che in un certo senso iniziano a essere completamete comprese e adottate solo ora. Ma c'é ancora strada da fare.



Come raccontano Joe Armstrong e Ralph Johnson in questa intervista, le nuove idee non si diffondo in tutto il mondo cosi velocemente come si crede, ci mettono parecchio tempo a diffondersi, anche le idee migliori. Iniziano a diffondersi all'interno di una piccola comunitá, ma non al di fuori.


Anche per questo, se pensi in fretta, hai idee innovative, e ti trovi spesso un passo avanti gli altri, invece lamentarsi o di provare a convincere chi ti sta intorno, é molto piú efficace assicurarsi di stare con le persone giuste, che credono e investono nelle stesse idee rivoluzionarie e innovative.




Tags :   |  |  |  |

Print | posted @ Friday, July 9, 2010 1:08 AM

Comments have been closed on this topic.