June 2006 Blog Posts

Comunicazione e gli informatici II

Alcune annotazioni da un articolo che leggo: Colma la distanza tra le tue intenzioni ed il tuo comportamento.  We measure ourselves by our intentions; others measure us by our behavior. ...   Others see only what we do. It is also very common for others to infer what our intentions are, and often they infer the worst  ... we can always state our true intentions up front. ...  Asking for feedback gets us the data we need to understand whether we are getting the outcomes we intend. ...

Programmare senza ego: linee guida

  Renditi conto che commetterai degli errori e accettalo. The point is to find them early, before they make it into production. Fortunately, except for the few of us developing rocket guidance software at JPL, mistakes are rarely fatal in our industry, so we can, and should, learn, laugh, and move on. Non sei il codice che scrivi, ne quello che hai scritto ne quello che scriverai Remember that the entire point of a review is to...

Il software come conoscenza in compresse

Mentre studiavo algebra imparai un teorema con una dimostrazione lunga 2 facciate, negli esercizi tra le note curiose scoprii che un secolo prima lo stesso teorema per essere dimostrato aveva richiesto 10 e più libri. Ora come allora la conoscenza che quel teorema portava era la medesima, ma allora trasmettere, comunicare o elaborare quella conoscenza richiedeva una quantità d'informazione estremamente più grande che oggi (10 libri contro 2 facciate).   Quando lo sviluppatore realizza una soluzione informatica ad un problema passa attraverso diverse fasi, dal problema alla sua soluzione sino alla implementazione del software in momenti successivi di analisi e sintesi sino al rilascio definitivo della versione ufficiale...

Informatici e professionalità

Ecco alcune caratteristiche che completano le competenze tecniche di un buon informatico: Fidato: cioè che rispetta gli impegni assunti, gli accordi stretti, la parola data, le responsabilità assunte/assegnateli e ovviamente fa bene il suo lavoro   Collaborativo: cioé che collabora fattivamente coi membri del team per il raggiungimendo degli obiettivi comuni mettendo a disposizione le sue comptenze e cercando il mutuo intresse Comunicatore: cioè che è capace di ascoltare e comprendere il punto di vista dei colleghi e dei clienti, dialogare in modo costruttivo e comunicare con gli strumenti (meeting, mail, documentazione, etc.) e il linguaggio (verbale e non, diagrammi, API, etc.) adatti...

Sei un informatico e ci tieni alla carriera? Investi su di te

Ho letto un suggerimento che trovo interessante: Lessons from Personal Finance Good investors:   have a plan   diversify   look for value   are active, not passive   do it regularly Guardandomi indietro devo ammettere che questi suggerimenti hanno funzionato. Qui la fonte: http://www.pragmaticprogrammer.com/talks/HowToKeepYourJob/HTKYJ.html e la segnalazione è di Antonio.   Tags :  Team Work | Professione |

The Toyota way

Annoto alcuni spunti dal pdf segnalato qui da Antonio con l''intento di migliorarmi su questi temi: Fai galleggiare la barca sulla superfice (il flusso di lavoro e i processi) Rendi e mantieni sempre evidente il flusso (del lavoro, del processo) e fa in modo che sia noto ed evidente a tutti attraverso la tua cultura aziendale Crea un flusso che muove insieme materiali e informazioni (per me applicazioni e codice, dati applicativi e conoscenza del dominio) e che lega il processo...

Pair Programming: la diversità dei pair è una ricchezza

Due sviluppatori in pair che approcciano la rappresentazione del problema e la  soluzione in modo diverso e che hanno formazione diversa possono ottenere risultati nettamente superiori a una coppia in pair di programmatori molto capaci (specializzati sul problema) ma molto simili tra loro. Questa è l'idea che mi è venuta leggendo questo articolo:   Groups of diverse problem solvers can outperform groups of high-ability problem solvers   Fonte: http://www.pnas.org/cgi/content/full/101/46/16385 ...We find that when selecting a problem-solving team from a diverse population of intelligent agents, a team of randomly selected agents outperforms a team comprised of the best-performing agents. This result relies on the intuition that, as the initial pool...

Un po di furbizia contro lo spam

Contro gli Spam-Bot ecco l'email e url encoder di Joseph: http://www.metaprog.com/samples/encoder.htm

Design Pattern, argomento caldo!

Anche ai meeting di XEdotNET (lo User Group Veneto cugino di UGIdotNET) si parla di Design Pattern:  

Comunicazione e gli informatici

Da buon informatico passo molte ore ogni giorno a "parlare" con il mio computer (la cosa buona è che mi ascolta ancora ;-O). Il mio computer è un interlocutore particolare: ascolta attentamente ciò che gli dico con estrema pignoleria, nota e interpreta ogni parola, ogni singola lettera... anche uno spazio o una parentesi graffa fanno la differenza, quando mi risponde è dettagliato, preciso e dice cose veriificabili; mi ascolta instancabilmente, non si annoia, non si innervosisce, non serba rancore; in cambio impone la sua lingua e la sua grammatica.   Quando penso alla comunicazione e agli informatici penso che siamo abituati a parlare con le macchine e molto meno con le persone. ...