posts - 644, comments - 1979, trackbacks - 137

My Links

News

Raffaele Rialdi website

Su questo sito si trovano i miei articoli, esempi, snippet, tools, etc.

Archives

Post Categories

Image Galleries

Blogs

Links

ottobre 2008 Entries

Windows Web Services API in codice nativo

È il preparatissimo Nikola Dudar a presentare questa sessione. Nikola prima era parte del team di Visual C++ e tempo fa era venuto a Milano per il Visual C++ tour, poi abbiamo fatto un intervento insieme presso un ISV e successivamente al MVP Summit.   Questa nuova libreria è un nuovo set di Win32 API con nessuna dipendenza dal Framework.NET che nascono con Windows 7. La bella notizia è che sarà disponibile come package per tutti i sistemi operativi Windows a partire da XP. Gli standard implementati sono quelli WS-* (SOAP) che permettono l'interoperabilità con...

posted @ giovedì 30 ottobre 2008 17.39 | Feedback (0) |

Mono and .NET

Non deve sorprendere di vedere Miguel de Icaza a PDC dove per tradizione sono presenti solo speaker Microsoft. Si parla ovviamente di Mono 2.0 che è stato rilasciato da poco. Si comincia a parlare dell'implementazione del compilatore C# 3.0 che inizialmente era di 10'000 linee di codice. Quello che la vecchia versione compilava in 17 secondi oggi compila in 2,2 secondi (82'000 righe di codice) mentre csc di Microsoft compila in 1 secondo. Miguel poi mostra la demo di "compiler as a service" mostrando Evaluator.Evaluate che compila al volo. Per la demo parte dagli stessi esempi...

posted @ giovedì 30 ottobre 2008 8.17 | Feedback (12) |

Olso: chi sei?

La faccenda di Oslo comincia a farsi più chiara, purtroppo non per gli speaker che stanno dando troppi concetti per scontato ed infatti tra gli attendees le voci sulla poca chiarezza sono sempre più forti. La chiarezza me la sono fatta stressando alcune persone del team nello spazio exhibitors. Olso permette, grazie al neonato linguaggio M, di definire due cose: uno schema che definisce la forma dei dati una grammatica che permette di definire un DSL per manipolare questi dati Attualmente la parte di definizione dello schema permette di...

posted @ giovedì 30 ottobre 2008 8.16 | Feedback (2) |

Panel sull'evoluzione dei linguaggi

Questa sessione è un "classico" della PDC che vede i guru dei linguaggi a confronto intervistati da Eric Meijer.   Alla domanda di quale siano i problemi prioritari da risolvere nei linguaggi le risposte sono: complessità, riuso, sicurezza e concorrenza. Tutti concordano che il linguaggio va scelto sulla base del problema da risolvere: non esiste il linguaggio universale. C'è scetticismo invece sulla possibilità che "transactional memory" sia una possibile soluzione ai problemi di concurrency. Anders Hejlsberg sottolinea come uno degli obiettivi di C# sia quello di fornire gli strumenti per espandere il compilatore (vedi il...

posted @ giovedì 30 ottobre 2008 7.46 | Feedback (0) |

Microsoft Research protagonista della terza keynote

Se c'è una Microsoft che non manca mai di tecnologie brillanti e innovative, bene questa è certamente Microsoft Research. Rick Rashid conduce tutta la terza keynote che inizia ripercorrendo le tappe fondamentali di Microsoft Research e di se stesso in quanto creatore delle architetture NUMA, porzioni di OS Macintosh derivate da NeXT e molto altro ancora.     La presentazione è stata tutta interessante e tra le cose che mi hanno colpito di più sono: I sensori (temperatura/umidità/...) che permettono di monitorare e ottimizzare il consumo di energia del mondo IT. Nella...

posted @ giovedì 30 ottobre 2008 7.45 | Feedback (3) |

Universal Studios Party

Non ci sono parole ;-) ... solo se capitate di qui è immancabile il "Simpson rider", semplicemente strabiliante per gli effetti speciali :)    

posted @ mercoledì 29 ottobre 2008 16.29 | Feedback (6) |

Entity Framework Futures

La notizia tche fa contenti tanti dev, in testa Andrea ;-), è certamente l'arrivo di Persistence Ignorance e Deferred Loading. Lo statement dello speaker è "there's more there we can provide" e ancora una cosa del tipo "se siete felici con nHibernate, continuate ad usarlo, ma se volete andare oltre, possiamo darvi di più". Quello che mi è piacuto è che invece di prendere nuovi compromessi è possibile creare un accesso ai dati partendo sia dall'object model che dai dati. In pratica è possibile lavorare senza entrare in un vicolo cieco. Posso modificare a partire dall'object model, dal...

posted @ mercoledì 29 ottobre 2008 16.25 | Feedback (2) |

"Oslo": the Language

Sono Don Box e Davide Langworty a parlare e del linguaggio M di Oslo. M è un linguaggio che serve a descrivere value type, cioè i dati di una applicazione. La definizione che mi è piaciuta di più è che M sta al linguaggio SQL come il C sta all'assembler. In pratica un linguaggio che provvede ad una astrazione dei dati che permette di definire dei type, la loro strutturazione, la loro relazione e il modo in cui devono essere persistiti. Per la sessione gli speaker mostrano il repository SQL ma questo è solo uno dei tanti possibili. ...

posted @ mercoledì 29 ottobre 2008 16.22 | Feedback (2) |

WCF: Zen of performance and scale

Una bella sessione sulle performance di WCF. Il punto centrale è la valutazione dei colli di bottiglia nel modello push-pull. In pratica i due modelli per gestire i dati sono di tipo push o pull. Se nei vari passaggi che occorrono internamente alla comunicazione sul canale ci sono dei cambi di modello (da push a pull o viceversa), questo implica necessariamente ad un degrado di performance. Le performance sono aggravate per via dei buffer che si rendono necessari per ammortizzare queste differenze. È perciò necessario capire nel dettaglio cosa avviene a basso livello nel canale...

posted @ mercoledì 29 ottobre 2008 16.10 | Feedback (0) |

PDC 2008: seconda keynote - parte seconda

Sono Don Box e Chris Anderson a illustrare in una lunga demo i servizi di Azur. Già, per  mia sorpresa e devo dire anche con delusione non citano nemmeno tutto il discorso Oslo che è trattato comunque in tantissime sessioni nel resto della giornata. La lunga demo consiste nel mostrare i servizi di Azure per pubblicare on the cloud un servizio. Ma più che la demo è certamente interessante vedere che l'infrastruttura c'è già ed è produttiva da subito. È ovvio che questo è dovuto al fatto che si basa su tutta una serie di tecnologie...

posted @ mercoledì 29 ottobre 2008 16.08 | Feedback (0) |

PDC 2008: seconda keynote - parte prima

La seconda keynote si focalizza sul lato client e così, dopo una breve introduzione, Ray Ozzie introduce Steven Sinofsky che annuncia le novità in Windows 7. La presentazione inizia con la presentazione delle novità sulla User Interface del nuovo sistema operativo. Questo non poteva essere accolto calorosamente da una folla di developer che invece guardano certamente di più a caratteristiche sostanziali del sistema operativo. Certamente ci sono caratteristiche della UI che sono interessanti e produttive, come la nuova tray bar e task bar, ma la platea ha dimostrato di non essere particolarmente interessata alla 'cosmetica' del...

posted @ martedì 28 ottobre 2008 20.14 | Feedback (4) |

Microsoft Visual C++ Is the new 6

Ricordate la foto su facebook della mia maglietta agli MVP Open Days? Bene, è il titolo di questa sessione :) di cui Boris Jabes è il bravissimo e brillante speaker. Boris presenta una lunga serie di novità, alcune delle quali avevo visto ad Aprile durante l'MVP Summit: Intellisense completamente riscritto NCB files eliminati totalmente e rimpiazzati da un database compact SQL Editor in WPF (come in tutto VS2010) ed estendibile a piacere! Nuove classi MFC, nuovo look Vista-style, Ribbon e molto altro...

posted @ martedì 28 ottobre 2008 2.42 | Feedback (2) |

C# 4.0 ... e oltre

Hejlsberg presenta le novità in C# nella stessa sala dove nel 2005 abbiamo ascoltato Linq e le altre novità di C# 3.0. Sessione spettacolare e molto bella. Le funzionalità sono diverse, ovviamente rivoluzionarie di Linq che ha segnato una rivoluzione, ma certamente estremamente interessanti e potenti. Come tutti sanno io non sono un estinamtore dei linguaggi dinamici e anche Hejlsberg spara qualche battuta a tal proposito. È però indubbio che determinate funzionalità dei linguaggi dinamici evitano vere e proprie brutture di codice che alcune volte rendono estremamente difficile la sua redazione e manutenzione. La slides...

posted @ martedì 28 ottobre 2008 2.31 | Feedback (1) |

In giro per la PDC

Ho avuto il piacere di incontrare Ray Ozzie ... ... Rick Strahl ... ... Chris Sells con cui io e Janky abbiamo chiaccherato riguardo ad Oslo ...

posted @ martedì 28 ottobre 2008 2.19 | Feedback (1) |

Dublin and .NET Services

I servizi Dublin sono l'evoluzione dei vecchi BizTalk services e consentono di astrarre la locazione del servizio. Il "bus" su cui si trova il servizio consente di spostarlo, aumentarne il numero di istanze, o più genericamente gestirne la disponibilità 'on demand'.    In sostanza è un tassello fondamentale per lo sviluppo on the cloud. L'endpoint non deve certamente essere legato ad una locazione fisica, un ip, un indirizzo specifico sulla rete. Il bello di questa PDC è che si vedono demo e le CTP, a quanto ci dicono, saranno nelle nostre mani domani.  

posted @ martedì 28 ottobre 2008 2.03 | Feedback (1) |

Advances in the .NET type system

Belle novità in arrivo nel type system del Framework.NET. Sono modifiche pensate specificamente per lo scenario di COM interoperability dove il deplouy delle PIA e il versioning possono essere un vero incubo. Le due parole d'ordine sono "Type Embedding" e "Type Equivalence": In pratica se un assembly è marcato per essere un Primary Interop Assembly, le sue interfacce, enum, ma non classi e codice possono essere intergrati dentro il nostro assembly, eliminando la necessità di dover copiare le PIA corrispondenti. Quindi un EXE che usa Excel può starsene da solo e funzionare senza il deploy...

posted @ martedì 28 ottobre 2008 1.39 | Feedback (0) |

PDC 2008 keynote

Nonn sarà sold-out ma la sala della keynote non mostra 'buchi'' rispetto alle edizioni del passato nel 2003 e 2005, e finalmente siamo al via. Ray Ozzie annuncia Windows Azure, la nuova piattaforma di "Windows in the cloud". È una sorta di "sistema operativo" per i servizi sulla rete che Microsoft offre a chi vuole usare la sua infrastruttura ma che allo stesso tempo lascia tutte le porte aperte per le iniziative di terze parti e le infrastrutture concorrenti. Per esempio PHP viene portato come esempio di una possibile infrastruttura usabile per il deploy di una applicazione....

posted @ lunedì 27 ottobre 2008 18.45 | Feedback (0) |

PDC 2008 preconference

La preconference di Domenica è stata decisamente produttiva. La mia scelta è caduta sul debugging e non deve scandalizzare quindi se Visual Studio non si è mai visto in nessuna demo. I debugging tools e windbg hanno fatto da padroni per quasi tutta la giornata. Nello slot finale si è parlato di codice managed dove le problematiche, senza alcuna sorpresa, sono esattamente identiche a quelle del codice nativo. Una cosa è chiara. Ci si aspetta molto di più per quello che riguarda la fruibilità di questi tools per chi non ha un background di codice nativo e soprattutto...

posted @ lunedì 27 ottobre 2008 18.08 | Feedback (0) |

PDC 2008: pronti al via

Dopo ben tre anni, la PDC è nuovamente alle porte e ricca di nuove tecnologie e nuove sfide per gli sviluppatori. Domenica parte la maratona con la preconference di riscaldamento. Lunedi mattina la tradizionale keynote che dovrebbe svelare la 'big picture' della svolta che Microsoft vuole imprimere nel mondo dello sviluppo: Oslo, una piattaforma di modellazione che dovrebbe aprire l'era della progettazione industriale del software con strumenti più semplici per costruire DSL Cloud computing, una infrastruttura che permette di creare e far collaborare dei servizi su internet. Che la corsa sia già...

posted @ mercoledì 22 ottobre 2008 16.55 | Feedback (2) |

SMAU: l'esempio italiano di incapacità nell'informatica

La rimozione da una mailing list per legge dovrebbe essere una cosa semplice e automatica. Ricevi una email, verifichi che il mittente sia corretto, esegui la rimozione dalla sottoscrizione e ... niente da fare. Allora telefoni, chiedi la rimozione dalla mailing list e ti dicono che la tua email non è neppure presente nella lista. Wow per essere una manifestazione che si occupa di informatica, l'organizzazione è impeccabile eh :) Quindi ti dicono che eseguiranno un altro controllo da parte di un fantomatico EDP. Risultato? Ovvio, due nuove email di spam. Ora i casi sono due: sono...

posted @ martedì 21 ottobre 2008 9.39 | Feedback (4) |

UGIdotNET is back!

Grazie ad Andrea e a tutto lo staff di UGI che ha prontamente rimesso in piedi il server dopo il grave problema hardware che ne ha richiesto la sostituzione.

posted @ lunedì 20 ottobre 2008 12.26 | Feedback (4) |

MVP Award 2009

Con immenso piacere ricevo l'email da parte di Microsoft con la nomina all'Award di Most Valuable Professional per l'anno 2009, sempre nella categoria Developer Security. I miei ringraziamenti vanno al Lead ed amico Alessandro Teglia e a tutta l'organizzazione MVP, specie a quelli che  hanno sopportato (e continueranno a sopportarmi ) le mie colorite rimostranze durante l'ultimo Summit in materia di MSDN Forums e non solo. È il mio sesto anno consecutivo e sono estremamente felice di questo nuovo premio che mi ha dato la possibilità di migliorare le mie conoscenze, essere in contatto con i team di...

posted @ mercoledì 1 ottobre 2008 18.36 | Feedback (8) |

Powered by: