posts - 644, comments - 2003, trackbacks - 137

My Links

News

Raffaele Rialdi website

Su questo sito si trovano i miei articoli, esempi, snippet, tools, etc.

Archives

Post Categories

Image Galleries

Blogs

Links

TechEd '06: chiudo con il team di WPF

La mattinata di Venerdi si chiude con due piacevolissimi incontri: Bea Costa, la più fantastica blogger su WPF e Rob Relyea, Lead Program Manager di WPF. Se vi piace WPF e non conoscete i loro blog, vi state perdendo qualcosa di fantastico.

Con piacere Rob si ricorda di alcune mie domande che gli avevo posto sugli MSDN Forums, con particolare riferimento alla serializzazione XAML e le markup extension che saranno uno degli argomenti di cui parlerò alla WPC nella sessione su XPS. Mi conferma un bug che è presente anche nella RTM ... solo una questione cosmetica quindi poco male... il resto devo ancora testarlo sulla RTM che è uscita mentre ero a Barcelona.

Tra le tante cose, parlo a Rob della mia discussione con Miguel. Lui stesso ammette che per alcuni aspetti WPF è ancora farraginoso e che si aspetta tantissimo feedback in modo da "limare" il più possibile per la prossima release.
Riguardo a WPF e Linux, mi dice che il primo passo sicuro è quello di far esordine WPF/E sul numero più vasto di OS, citando esplicitamente Linux e MacOSX. Specificamente all'ipotesi di Miguel di acquisire da MS WPF, lui ovviamente non commenta nè smentisce... sono discussioni che non toccano i tecnici, ma l'inizio con WPF/E ci da ottime speranze.

Poi ancora il tool per creare XSD da un assembly. Come lui stesso aveva dichiarato, lo sta sviluppando lui stesso in solitaria e il tempo è quello che è. Ho ribadito che credo sia un tool importante nonostante Orcas offrirà l'intellisense di XAML anche in assenza di schema XSD e con notevoli vantaggi rispetto a quello che XSD può offrire. Non ho potuto far altro che esortarlo a pubblicare il suo progetto su CodePlex così che anche in sua assenza possa essere evoluto/adattato da altri.

Dopo la chiaccherata, chiudiamo la mattinata, facciamo i nostri saluti ai tantissimi amici presenti nella conference e ci avviamo all'areoporto. TechEd chiuso con una straordinaria produttività. L'investimento della settimana è stato più che positivo, compreso il tempo speso alla ATE.

Print | posted on Saturday, November 11, 2006 6:08 PM |

Feedback

Gravatar

# re: TechEd '06: chiudo con il team di WPF

ciao Raffaele, mi piacerebbe sapere quali aspetti secondo te sono ancora daragginosi, personalmente trovo difficolta a comprendere alcue scelte di "subclassing", ma quello probabilemente è compa mia :D

ciao marco
11/13/2006 2:16 PM | nostromo
Gravatar

# re: TechEd '06: chiudo con il team di WPF

Per esempio le varie operazioni che puoi fare con la VisualTreeHelper, me le sarei aspettate nella classe base dei controlli, così da avere intellisense su di esse (per esempio http://blogs.ugidotnet.org/raffaele/archive/2006/08/18/46342.aspx)
Oppure le tante interfacce che sono implementate esplicitamente, rendendo più difficoltoso la loro scoperta.
E ancora l'alberto del FlowDocument è tutt'altro che scontato o banale e in msdn non c'è neppure una figura che spiega come strutturare il documento (cosa che invece sto per fare io in WPC).
Lo stesso binding che mi piace moltissimo, ha diversi aspetti che sono poco immediati e la maggior parte di esempi usa il binding con isole di dati piuttosto che con istanze di oggetti creati nell'applicazione.

Insomma tante piccole cose che io posso smazzarmi come infatti ho fatto nei progetti che ho concluso, ma che però non vedo di facile soluzione per chi arriva da VB6 o altri sistemi di sviluppo.
Altre cose le avevo già dette qui: http://blogs.ugidotnet.org/raffaele/archive/2006/08/18/46349.aspx
11/13/2006 3:11 PM | Raffaele Rialdi
Gravatar

# re: TechEd '06: chiudo con il team di WPF

grazie mille Raffaele, come sempre preciso e puntuale, mi spiace solo di non essere presente al WPC.

mi è più chiaro il tuo pensiero e concordo, sopratutto mi sarei aspettato una SDK più ricco e dettagliato.

molti aspetti dell'architettura sono oscuri o perlomeno vanno provate sul campo, ma forse questo è anche il bello dell informatica, essere un pò pionieri anche se non va daccordo con il portare la pagnotta a casa.

di nuovo, grazie mille

ciao marco
11/13/2006 4:22 PM | nostromo
Gravatar

# re: TechEd '06: chiudo con il team di WPF

Prego nostromo,
non fraintendermi però ... l'sdk è molto ricco e per essere una versione 1 c'è tantissimo. Il problema è che l'infrastruttura nasce già con la necessità di piccoli tips&tricks per venire fuori da certe situazioni.
In questo mi sarei aspettato che fosse più intuibile.

Giusto per dare dei numeri, il team del windows sdk (che include anche tutto il fx 3.0) nel suo blog parla di 100milioni di parole di help e molti altri numeri "da paura".
http://blogs.msdn.com/windowssdk/archive/2006/11/08/windows-sdk-for-windows-vista-is-live.aspx
Non possiamo certo dire che non sia ricco :-)))
11/13/2006 5:03 PM | Raffaele Rialdi
Gravatar

# re: TechEd '06: chiudo con il team di WPF

No figurati, ma la precisazione era dovuta per chi legge questi commenti.
Il motivo per cui certe cose sono "nascoste" è che si vuole tenere il livello di astrazione più pulito possibile. Se tutti iniziassero a fare tweak sull'infrastruttura sottostante, il codice non sarebbe più portabile sugli OS attuali (vedi mono, etc.) nè l'infrastruttura stessa si potrebbe migrare in futuro su altri OS che dovessero implementare nativamente certe soluzioni.
11/13/2006 7:14 PM | Raffaele Rialdi
Comments have been closed on this topic.

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET