Windows Media Player: ma quanto mi pensi?

Quando acquisto un CD musicale, ho l'abitudine di estrarne le tracce mediante Windows Media Player, per poterle poi ascoltare senza dover portare con me il supporto originale. Inoltre, far ciò mi permette di pubblicare le tracce desiderate anche sul mio lettore mp3/wma portatile: tutto sommato è una grande comodità (uno dei motivi per i quali ho abbandonato WinAmp dopo taaaaanti anni di utilizzo). L'altro ieri ho trovato in "nice price" nientemeno che "Unknown Pleasures" dei Joy Division e non ho saputo trattenermi dall'acquisto. Tornato a casa, ho proceduto alla estrazione delle tracce e, tanto per giocare un po' con WMP10, ho usato la funzione "Ulteriori Informazioni" che dovrebbe (e tra poco capirete perchè utilizzo il condizionale) suggerirmi  quali altri autori o album potrebbero interessarmi in funzione di ciò che sto ascoltando al momento. Ebbene, mi ha consigliato Jamelia e Kylie Minogue, decisamente lontane dallo stile cupo del gruppo di Ian Curtis. Sorpreso, ho provato a verificare se il suggerimento fosse stato falsato dalla relativamente bassa popolarità della mia playlist del momento. Ho quindi provato a cambiare artista ed ecco le altre "perle di saggezza" snocciolate dal player: ascoltando i Placebo mi vengono consigliati Outkast e Christina Aguilera, mentre con i Franz Ferdinand si passa a Kelis (!) e Joss Stone. E' stupefacente il modo nel quale il suddetto player sia riuscito a scansare sistematicamente le mie reali preferenze, stupefacente e... sospetto. Chissà perchè mi ronzano in testa le parole: "pubblicità", "occulta", "product" e "placement"... :-/

posted @ domenica 26 dicembre 2004 17:00

Print

Comments on this entry:

No comments posted yet.

Your comment:



 (will not be displayed)


 
 
 
Please add 1 and 5 and type the answer here:
 

Live Comment Preview:

 
«ottobre»
domlunmarmergiovensab
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456