Quali sono le proprie motivazioni che portano a lavorare in team ?


In fondo io non volevo vivere altro che ciò che  
da me voleva sorgere spontaneamente. Perché  
    era tanto difficile?   

H. Hesse, Demian, 1919  



Me lo chiedo perché quando ri-conosco quali sono le motivazioni che mi spingono e le mie aspettative, posso seguirle  e assecondarle e anche inseguirle divertendomi di più e riuscendo a farlo meglio.  E' così per tutti.


Qui una lista delle possibili motivazioni, tra tutte queste si può provare a riconoscere anche le proprie.





Il primo gruppo nasce da bisogni pratici   ___bisogni funzionali___   si tratta di concreta possibilità di interagire e produrre nuove possibilità:

  1. Produzione di conoscenza, il seguire la rete di legami tra persone e informazioni facilita la possibilità di trovare nuove conoscenze e idee utili

  2. Condivisione di conoscenza, mettere a disposizione le proprie conoscenze e imparare cose dagli altri 

  3. Autorevolezza per esempio il consenso sui risultati prodotti che il team ha apprezzato

  4. Visibilità la partecipazione aumenta notevolmente la possibilità di entrare in contatto con persone con interessi e competenze comuni

  5. Raggiungibilità la facilità di essere individuati e riconosciuti

  6. Incontri la possibilità di ampliare le proprie relazioni sociali






Il secondo gruppo di motivazioni    ____pulsione aggregante____    è di natura semplice e istintuale e più spesso inconscia e nasce dal desiderio di soddisfare un piacere

  1. Competizione riuscire a imporre le proprie idee, sfogare l'aggressivita, provare il gusto della sfida

  2. Curiosità il bisogno di conoscere e il desiderio di controllo, l'istinto esplorativo

  3. Appartenenza far parte di una collettività in cui ci si riconosce, che rafforza il proprio agire e pensare, che protegge

  4. Narcisismo confermare la propria capacità ed eccellenza,  essere approvati
o dalla volontà di evitare qualcosa di spiacevole

  1. Evitamento della frustrazione anticipare ed evitare un dispiacere per un bisigni che non viene soddisfatto

  2. Sublimazione sostituire una cosa che non si può ottenere con un'altra



Riferimenti: Elementi Teorici per la Progettazione dei Social Network
Link: Maslow's hierarchy of needs



Tags :   |  |  |  |  | 

Print | posted @ Friday, October 31, 2008 12:15 AM

Comments have been closed on this topic.