Mi travesto e ho fatto una sessione con Ingo

In questi giorni sto partecipando con Daniele, Fabio e Mauro ad un meeting "interno" organizzato da Microsoft EMEA. In pratica, facciamo baldoria al Four Season Resort of Provence, immersi in un paesaggio che definire spettacolare sarebbe riduttivo. Tutto ciò premesso (e già mi fischiano le orecchie per gli "insulti in contumacia"), devo ammettere che questi incontri rappresentano sempre una strepitosa opportunità per incontrare sviluppatori ed evangelisti che arrivano da molto lontano (Russia e Kenya, solo per fare 2 esempi) e scambiare esperienze ed opinioni su tutto quanto ci passa per la testa. Per esempio, discutere di calcio con Clemens Vasters può anche essere divertente, basta che non vi venga in mente di parlare bene del Bayern Monaco. Di certo, siamo facilitati dalla natura "privata" del meeting e dalla partecipazione ristretta (siamo circa 100), visto che ormai ci si conosce un po' tutti.
Primo aneddoto: 2 due anni fa, nella prima edizione svoltasi a Barcellona, ebbi addirittura l'onore di erogare una piccola sessione "a tre" con Damir Tomicic ed Ingo Rammer: poichè Ingo genera sempre molta attenzione, c'è un sacco di gente che si ricorda di me e che mi chiede di cosa parlerò quest'anno. Se avessi fatto la sessione da solo, non si sarebbero nemmeno ricordati la mia faccia :-)
Secondo aneddoto: sembra proprio che io e Fabio siamo internazionalmente ritenuti due buffoni di prima categoria, visto che alcuni partecipanti mi chiedono (ancora ?!?) di parlare di come ci sia venuta l'idea di vestirci da Spiderman durante le nostre sessioni al workshop "Web Development". Non mi spiego come quelle foto abbiano varcato i confini nazionali. Come se non bastasse, c'è anche chi mi ricorda che MSDN Magazine Europe, all'interno della intervista che la rivista mi ha dedicato l'anno scorso, ha pubblicato una mia foto con la maglietta dell'Inter tratta dal "Component development" workshop, ad ulteriore riprova della mia natura di "intrattenitore".
Credo che la morale di tutto ciò sia che dovrei aggiungere: "Mi travesto e ho fatto una sessione con Ingo" al mio curriculum.

Episodio III: la rivincita dei generics

Come promesso, abbiamo organizzato un terzo webcast dedicato a C# per poter dedicare il tempo necessario a parlare dignitosamente di "quisquilie" quali: delegates, anonymous methods, generics, predicates e robetta di questo genere. Niente di complicato, visto che si presume che le abbia capite anche io. <g>
Se martedi 21 non avete di meglio da fare tra le 10 e le 12, iscrivetevi e ci "vediamo" su LiveMeeting.

Corsi e conferenze: ogni scusa è buona per far baldoria!

Il 23 marzo, come ormai ampiamente annunciato, si svolgerà presso la Visual Basic 2005 Conference. Tra gli speaker, segnalo Jay Roxe, che già aveva calcato il suolo italiano in occasione del workshop "Whidbey Reloaded". Non implementando IUbiquitous, non potrò partecipare perchè impegnato proprio presso Microsoft a "causa" del corso "Programmare ASP.NET" che ogni tanto io e Dino proviamo ad improvvisare. Bene, una delle piacevoli consuetudini comuni ai workshop UGIdotNET ed ai corsi Managed Designs consiste nell'andare a fare bisboccia tutti assieme in occasione della cena (a volerla dire tutta, dopo il corso è anche capitato che si andasse a ballare al Rolling Stone, ma vige tutt'ora il patto di omertà che copre quanto avviene durante queste occasioni <g>). Tutto 'sto preambolo per dire che se siete lì per la conferenza o per il corso (non vorrete mica perdere entrambi?), potrebbe essere bello organizzarsi per far gruppo comune e assaltare qualche cambusa. Jay ama la cucina italiana, quindi proverò a stuzzicarne la golosità per coinvolgerlo (avreste dovuto vederlo quando ha scoperto che in Italia mangiamo il coniglio!).
Astenersi astemi e perditempo: chi è interessato me lo segnali qui.

«March»
SunMonTueWedThuFriSat
2627281234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678