[TechEd 2004] Creare Web Services ad alte prestazioni

Christian Weyer (relatore della sessione) inizia dove Clemens ha terminato ieri: creare Web Services ad alte prestazioni significa innanzitutto abbandonare l'idea che essi implementino un mapping di RPC su HTTP. Anche se la funzionalità "Add Web reference" di Visual Studio può fare pensare che referenziare un WS sia semplicemente dire al CLR: "beh, raggiungi questo assembly tramite http", questo approccio è decisamente sbagliato, e dare la falsa convinzione che si stia invece usando degli oggetti. I Web Services sono basati su messaggi, ed è opportuno progettarne la struttura prima di inziare la codifica: ritrovarsi a piazzare attributi XmlIgnore solo per "correggere" le strutture da restituire al client (e magari evitare problemi di versioning) è un chiaro indice di errata progettazione. Dovremmo inoltre ridurre al minimo necessario il numero di invocazione di web method, inviando i dati necessari al server nella forma più aggregata a disposizione. Aggiungete la "classica" affermazione: "i WS sono una facciata, e non una applicazione. L'applicazione deve essere indipendente e disaccoppiata" ed avrete l'ennesima best practice in materia; nulla di nuovo, insomma, ma certe cose non si ripetono mai abbastanza :-)

posted @ venerdì 2 luglio 2004 14:28

Print

Comments on this entry:

No comments posted yet.

Your comment:



 (will not be displayed)


 
 
 
Please add 5 and 5 and type the answer here:
 

Live Comment Preview:

 
«ottobre»
domlunmarmergiovensab
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456