Come va il QI di gruppo nel tuo team?

Il QI di Gruppo è la misura della capacità di alcuni singoli individui di lavorare bene in team combinando le loro competenze e la loro forza.

Ecco tre livelli con cui confrontare le prestazioni del team di cui si fai parte:

  • la prestazione del team è superiore alla prestazione media del suo componente migliore
  • la prestazione del team è pari alla prestazione media dei suoi componenti
  • la prestazione del team è inferiore alla prestazione media dei suoi componenti. 

Ho trovato questo argomento raccontato in 'Lavorare con intelligenza emotiva' di Daniel Goleman.

 

In rete ho trovato anche questa distinzione tra gruppi che funzionno bene e gruppi che meno:

-  A good group, on the other hand, is accepting and supportive. Members share an understanding of the goals of the group, and they are committed to them. Members listen actively and carefully to one another. Members assert their own ideas without attacking the ideas of others. Good ideas are rewarded. Members look forward to partiapating because their ideas are respected. Everybody pitches in, and everybody wins

-  In a bad group, participants feel little or no commitment to the group's goals. People ignore the rules and get away with it. Members compete with one another. Members are offensive, or defensive, or both. Members don't come to meetings, or they attend but withdraw from discussion and don't do any work. You're stuck with all the work and a bunch of ingrates and freeloaders.

In loro difesa, nessun gruppo parte con queste caratteristiche invece ci evolve percchè " They evolve into these patterns because they find that the time spent on group activities is not a rewarding and productive experience."

Nello stesso articolo ho trovato anche alcuni Do's e i Don'ts: http://trc.ucdavis.edu/TRC/papers/vohs/sec04-1.html



Personalmente l'esperienza di team più istruttiva che ho vissuto è stato giocare in una squadra di Rugby. Un obiettivo chiaro, andare in meta. Una squadra di 15 giocatori per un singolo obiettivo, troppi perché gli eroi solitario funzionino. La possibilità di essere braccato dall'intera mischia avversaria che diventa necessità di fidarsi dei propri compagni e contare su di loro. La palla che è ovale e 30 giocatori sparsi in modo caotico sul campo e in continuo movimento, il vantaggio di conoscersi e capire la squadra avversaria per fare la scelta giusta in pochi attimi. "Sudore" nel conquistare una palla dagli avversari e il rispetto nel giocare al meglio una palla passata da un compagno senza sprecarla.

 

Tags :   |  |  |  |

Print | posted @ Sunday, May 27, 2007 5:39 PM

Comments have been closed on this topic.