Stile di leadership agile e stile di management classico

Ho appena finito di leggere, rileggere, sminuzzare, ricomporre e analizzare articoli sulla differenza tra questi due modi di guidare un team. Metterli a confronto mi ha aiutato a capire meglio il significato di Leadership agile e a chiarire ciò che attraverso l'esempio, l'emulazione e il training on the job di colleghi illuminati ;-) sono riuscito a intuire. Annoto qui i passassaggi chiave a mio avviso.

Il vantaggio di una leadership agile è quello di produrre un'organizzazione agile in grado di gestire situazioni estremamente mutevoli, che è in grado di valutare velocemente le nuove condizioni e adattarsi e reagire velocemente per raggiungere i propri obiettivi.

Mi fa pensare a 30 uomi che si rimescolano anche le ossa sul campo da rugby dopo una touche, una mischia concitata, un'apertura ai tre quarti, un calcio a seguire e una nuova mischia senza fiato e dinuovo sanno ogniuno per se dove mettersi e cosa fare e riescono a sferrare un fulmineo affondo della terza linea, una geniale apertura sul lato chiuso, un improvviso salto del primo centro, un incrocio con finta e un tuffo in meta. Trovare la sintesi tra il disordine e schemi consolidati, l'intuizione di gioco sorprendente, il pericolo improvviso, il coraggio, il sacrificio, servire il compagno, rispettare l'avversario e gli onori del campo.

In modo più utilitario e sintetico qualcuno l'avrebbe detto così : ~~ The global economy has a life of its own, it lives in real-time, and we are all part of it. Hello brave new world ~~

L'obiettivo di una leadership agile è quella di massimizzare il throughput del team agile e la qualità in modo continuo e sostenibile.

La caratteristica di un management classico invece è totalmente e unicamente focalizzato nel raggiungere l'obiettivo finale: consegnare in tempo tutte le funzionalità. Tende così a favorire decisioni a breve termine a discapito della qualità e l'autonomia.
Questo si dimostra efficace per brevi periodi di tempo (un nuovo team che si compone per un progetto breve di 6mesi e poi si separa e fa altro) e comunque con data di scdenza ben definita mentre dimostra la sua inefficacia per periodi più lunghi e dove serve continuità. E' qui che mostra i suoi limiti.

Altre caratteristiche della leadership agile che mi sono annotato:

  • E' basata sulla formazione, sulla pratica e sulla fiducia.
  • Il coach sa dare grande autonomia, libertà di fare, lascia emergere molte idee e proposte e promuove l'azione,
  • Il coach agile sa riconoscere e rimuovere gli ostacoli lungo la strada del team e facilitare il processo, la comunicazione, la collaborazione e la condivisione.
  • Esercitare la leadership in stile agile è un ruolo in cui si mantiene il basso profilo, in cui si cerca il consenso e si delegano i dettagli. Ai membri del team vene detto cosa si desidera ottenete lasciando a loro scoprire come fare.
  • Anche quando il coach agile decide lui lo fa con la partecipazione del team, in molti casi la decisione viene lasciata al team che sa auto-organizzarsi.
  • Il coach agile supporta il team a sviluppare i propri skill e a condividerli col team
  • Il coach agile mantiene sempre la visione d'insieme assicurandosi che il team sta lavorando su ciò che più può generare valore; aiuta il team a rimandare le decisioni sino all'ultimo momento responsabile
  • Facilita la comunicazione e l'ascolto attivo ed instaura relazioni trasparenti e solidali

Altre caratteristiche del management classico che mi sono annotato:

  • Prevale la comunicazione uni-direzionale verso il team
  • Il manager classico guida dando indicazioni e controllando i risultati
  • E' un ruolo esplicito e molto visibile in cui il manager viene coinvolto in molti dettagli e dai membri del team ci si aspetta che ascoltino attentamente le indicazioni e le eseguano con precisione

 

Tags :   |  |  |  |

Print | posted @ Thursday, February 1, 2007 1:25 AM

Comments on this entry:

Gravatar # re: Stile di leadership agile e stile di management classico
by Paolo Rainone at 2/1/2007 12:58 PM

Ciao Luca,
post estremamente interessante e l'unico appunto che mi sento di fare è sull'applicabilità dei metodi agili solo in "situazioni estremamente mutevoli": la maggior parte delle situazioni sono estremamente mutevoli.

Non esiste un prodotto, che richieda più di due mesi di sviluppo, che non è soggetto a continue variazioni nei requisiti, scoperta di issue implementative che impattano sulla fattibilità di requisiti iniziali, ecc.
Gravatar # re: Stile di leadership agile e stile di management classico
by alfredo at 2/7/2007 2:59 PM

la leadership situazionale è ormai superata ti consiglio di aprofondire le tematiche relative alla leadership trasformazionale che eleva il leader a portatore della visione che trasforma la realtà.
Comments have been closed on this topic.