[OT] La ragazza dello sputnik

Mi è passato in mano questo libro di Haruki Murakami (gli estimatori di  Mamoru Oshii non vorranno perdere l'altro libro "La fine del mondo e il paese delle meraviglie" magari dopo aver letto  "I matematici e le macchine intelligenti," G. Tamburrini, Bruno Mondadori): La ragazza dello sputnik.

Scritta, ma solo tra le righe, in questo libro c'è una frase di buon augurio che fa così:

Niente di ciò che arriva sembra destinato a restare indefinitamente, niente di ciò che parte sembra destinato a lasciarci completamente. Tutto si sedimenta mentre una nuova rotta viene tracciata.

 

Print | posted @ Sunday, January 8, 2006 1:50 AM

Comments on this entry:

Gravatar # re: [OT] La ragazza dello sputnik
by Jazzer at 1/8/2006 3:39 PM

Ciao Luca,
solo per dirti che Murakami è uno dei miei scrittori preferiti. "La ragazza dello Sputnik" è uno dei pochi suoi libri che devo ancora leggere, ma ce l'ho li che mi aspetta.
In questa frase che hai postato c'è molta della filosofia di Murakami: tutto è in divenire, tutto si modifica col tempo e le situazioni. Nessuna certezza, nessun atteggiamento di rilassata attesa. Ma senza nichilismo. Ed è proprio questo che mi piace.
Saluti.
Francesco
Comments have been closed on this topic.