Scrum: te l'ha ordinato il dottore?




Si, lo so, quando non c'è nessun processo di sviluppo che accompagna il ciclo di vita dello sviluppo sw,  qualsiasi cosa sembra meglio di niente!

Oppure quando si è alle prese con un Waterfall o un RUP che non calza tanto da sentirsi agili e scattanti quanto un dinosauro imbalsamato ed esposto al museo.

Ma non è una buona scusa per adottare Scrum a occhi chiusi, non l'ha mica ordinato il dottore!

Ti sei informato prima cosa comporta, cosa conviene, e quali sono i requisiti per avere successo? E poi avere successo con Scrum è quello che realmente ti serve?
O vuoi una pizza margherita ma senza mozzarella, pomodoro a pezzetti invece della salsa, con aggiunta di acciughe. E al posto della pasta meglio il pane da tost?

Scopri la risposta con l'aiuto di questo interessante articolo:
A Practical Roadmap to Great Scrum: A Systematic Guide to Hyperproductivity
Jeff Sutherland, Ph.D - Chairman, Scrum Training Institute
http://jeffsutherland.com/scrum/practicalroadmapmunich20091020.pdf
E anche questo documento è interessante per decidere: Se fossi un project manager


I Coach XP e gli ScrumMaster con competenza ed esperienza pratica fatta applicando in modo funzionale le varie pratiche sono pochi in proporzione alle richieste. E ancora più rari in proporzione alle richieste i developer che padroneggiano le pratiche di coding agile e riescono a usarle per raggiungere in sicurezza le dead-line di consegna.
Se non è un team Agile quello che vuoi ottenere, lascia che queste "risorse scarse" vadano a dare il loro supporto li dove sono realmente utili e necessarie.

E i Coach XP, ScrumMaster e  developer agili che vogliono generare davvero valore di business per l'azienda per cui lavorano e vogliono mettere il loro impegno, la loro passione e la loro energia li dove ci sono chanche di successo nel creare un team iper-produttivo:
  • quando nel processo di selezione ti chiedono di scrivere del codice, risolvere un esercizio in TDD è un buon segno

  • chiedi di fare almeno mezzora di pair con qualcuno del team: meglio conoscersi un po prima di iniziare un lungo viaggio

  • e da questi due post lo spunto a domande che puoi fare per avere una idea di dove si trova il team agile di cui andrai a far parte e di cosa potrebbe avere necessità. e per decidere se è quel contributo che puoi e vuoi dare:

 
Tags :   |  |  |  |

Print | posted @ Tuesday, October 20, 2009 8:08 PM

Comments have been closed on this topic.