Eventi

PDC 2005
Build day1: Just some personal thoughts…

Think you all have seen //Build conference keynote so you know what I’m talking about, here are some thinking on my mind after a day where #bldwin hash nearly crashed twitter (can’t barely seen tweets flowing on TweetDeck…) As you (I assume) I’m in love with Windows 8, just prepared my machines to install the ready-to-come stuff that will take us (even more) busy for the next months :-) HTML5/JS/CSS as expected is the newcomer  into client app development party, this will allow web dev to become windows devs (after they...

posted @ Tuesday, September 13, 2011 10:28 PM | Feedback (5)

PDC 2005: WPF+WCF=Magic

Non è una nuova formula, ma semplicemente il titolo della sessione di Chris Sells anche in realtà sembra una puntata di Zelig :-)Per spiegare l’accoppiamento tra WPF e WCF, Chris porta sul palco due giovani: la ragazza è una PM di WPF mentre il ragazzo è un developer di Indigo…, tra i due l’accoppiamento è talmente perfetto che 6 mesi fa si sono sposati :D, non solo, i due si baciano live on stage! quale miglior esempio per evidenziare questo aspetto? (ok, ne riparliamo tra qualche anno…)La sessione “dovrebbe” mostrare una semplice applicazione (finalmente) WPF che invia un ordine al server DonBox...

posted @ Friday, September 16, 2005 8:59 PM | Feedback (5)

PDC 2005: Building rich content experience applications using WPF

Windows Presentation Foundation per quanto riguarda la parte di presentazione dei documenti ha come obiettivo di rendere la lettura a video, piacevole come quella che si ha normalmente leggendo  un documento stampato.Per ottenere questo, WPF racchiude tutti i paradigmi da sempre presenti nella carta stampata: Font di alta qualità, uso di colonne e nessuna scrollbar per scrollare il documento (si usano le frecce), oltre a questo la possibilità di scalare il documento il quale e si adatta automaticamente alla risoluzione del device che sta visualizzando il documento.Con WPF inoltre il documento non è necessariamente read-only, ma volendo, è possibile aggiungere...

posted @ Friday, September 16, 2005 6:34 PM | Feedback (1)

PDC 2005: Integrating WinFX and Win32 app

Adam Natan apre la sessione ammettendo che, inizialmente, pochi avranno la fortuna di iniziare un progetto basato interamente su WinFx, la cosa più probabile è che ci sia un momento intermedio in cui dovremo integrare applicazioni Win32 con WinFx.L’applicazione demo che verrà migrata è Internet Hearts (yes, the game) scritta in Visual C++.La parte di comunicazione viene migrata dall’uso dei socket ad Indigo e già si ha una riduzione di circa 35000 righe di codice (grazie ai milioni di righe di codice presenti in Indigo…)Migrare la parte grafica richiede qualche trick non proprio immediato dovuto al fatto che VC++ non...

posted @ Friday, September 16, 2005 3:51 AM | Feedback (2)

PDC 2005: DLinq e relational data

La sessione di Luca Bolognese è stata interessante e si è concentrata su DLinkq, la parte del progetto Linkq dedicata all’accesso ai dati e che rappresenta, a tutti gli effetti, la naturale evoluzione di ADO.NETQuello che DLinq “cercherà” di risolvere è il fatto che ora quando si ha a che fare con database si ha, in un certo senso, a che fare con una black box, da un lato il codice strongly typed con intellisense, dall’altra SQL e tabelle dove gli errori appaiono solo a run-time.Luca precisa che DLinq è ancora allo stato embrionale e che il futuro sarà deciso dai...

posted @ Friday, September 16, 2005 1:03 AM | Feedback (4)

PDC 2005: Sparkle XAML Designer

L’idea di scrivere tonnellate di XAML per ottenere una semplice interfaccia utente non mi attira, ecco perchè sono andato a “curiosare” meglio Sparkle il nuovo editor grafico per generare WPF Client Applications.Il team di Sparkle (composto da 40 persone) ha lavorato per 3 anni per poter fornire questa prima alpha che si presenta sin dall’inizio come potente ma complessa, tanto che è possibile ridimensionare Sparkle stesso (la UI è tutta vettoriale) sia per testare l’output con varie risoluzioni sia per far spazio a tutte le varie toolbar presenti al suo interno.Il look generale è molto simile ad un incrocio tra Visual...

posted @ Thursday, September 15, 2005 9:30 PM | Feedback (4)

PDC 2005: Visual Basic 9.0 Language innovations

In questa sessione Paul Vick ha mostrato alcune features che saranno presenti in VB9.Anche in VB9 l’obiettivo principale è quello di integrare le funzionalità di LINQ all’interno di VB, rispetto a C# 3.0 la sintassi è molto più “SQL like” tipo: Dim p= Select Distinct v.PageName From X Where v.PageName=”hello” Inoltre: Object InitializersCome in C#3.0 sarà possibile inizializzare un oggetto usando una sintassi tipo dim x as new Test{”ciao”,12} Array InitializersDim x as new List(Of Integer)={1,2,3} crea una lista di interi contenente 1,2,3 Local Type InferenceDim x =10Come in C# il tipo viene dedottto da ciò che sta a destra del segno uguale,...

posted @ Thursday, September 15, 2005 8:45 PM | Feedback (1)

PDC 2005: The Linq project

Non è una plenaria ma poco ci manca, dove c’è Hejlsberg c’è novità e così è: LINQ (Language Integrated Query Framework) significa avere le potenzialità di SQL all’interno di C#3.0 e VB9.Il concetto è semplice: Se un oggetto implementa IEnumerable<T> su questo oggetto è possibile fare delle query (e subquery ovviamente…) ovvero avere il linguaggio SQL strongly typed.All’interno di LINQ abbiamo, oltre alla sintassi nativamente integrata DLinq (codename di ADO.NET 3.0) dove sarà possibile fare query direttamente su oggetti che mappano il contenuto del DB lavorando, a tutti gli effetti strongly typed (e non tipizzando un qualcosa che di base e comunque generico)XLinq...

posted @ Thursday, September 15, 2005 1:46 AM | Feedback (2)

PDC 2005: Writing beautiful Avalon Code

Il design vende, successi tipo IPOD lo dimostrano, ecco perchè le nuove applicazioni devo avere un appeal accattivante.In questa sessione si è partiti dalla classica applicazione Windows (in realtà poco più di un prototipo) che si è man mano evoluta in un applicazione moderna e dalla UI di impatto, il tutto utilizzando XAML nuovi concetti quali Styles, Templates, Triggers e StoryBoard con i quali avremo prima o poi a che fare.Quello che appare sempre più evidente è che a fianco dello sviluppatore si affiancherà il nuovo ruolo, quello del designer il quale lavorerà in totale indipendenza (cosa che gli attuali...

posted @ Wednesday, September 14, 2005 9:20 PM | Feedback (1)

PDC 2005: Keynote day #2

Eric Rudder introduce altre novità ai partecipanti alla keynote: Windows Workflow FoundationDisegnare le applicazioni partendo dal workflow di utilizzo mediante un designer integrato il quale mostra i vari stati/azioni che l’applicazione deve gestire, ad ogni azione è poi associato il relativo codice da eseguire, il tutto all’interno di Visual Studio.E’ incredibile come sia possibile debuggare impostando dei breakpoint all’interno del designer stesso debuggando quindi l’azione/contesto prima ancora del codice. Microsof ExpressionLa suite di designer per creare l’ “experience” offerta da WPF. Acrilic: Il tool grafico per gestire la grafica come la intendiamo “ora” ovvero bmp/jpg ma con alcune feature create da MS Research...

posted @ Wednesday, September 14, 2005 7:49 PM | Feedback (1)

Full Eventi Archive