Di .NET e di altre amenita'

April 2005 Blog Posts

IMHO Project is back again!!!

Sono lieto di annunciare che il sito di IMHO è nuovamente online. Il calvario del trasferimento è finalmente terminato, per fortuna con un pieno recupero ed anche con qualche minimo miglioramento. Infatti il precedente provider di hosting (http://www.dotnetcentral.org) abbandonato per disperazione ha impiegato ben 10 giorni pieni a recuperare un backup del database Sql Server ed inviarmelo. Oggi finalmente, in seguito alle più bieche minacce ha deciso di rispondere positivamente.

Ora il sito è ospitato da http://www.webhost4life.com che finora si è dimostrato impeccabile. Un grazie anche a Stefan Demetz per il suggerimento.

Per chi vuole godersi le notizie di IMHO ora è anche disponibile il blog di IMHO Project all'indirizzo http://blog.imhoproject.org con una skin fatta ad-hoc per questo blog.

powered by IMHO 1.2

[OT] Che pace!

Me lo sono meritato, dopo il mese di super-lavoro che mi ha tenuto lontano dal weblog, eccomi a postare dall'Austria, dove mi trovo per approfittare del lungo week-end. Il mese è stato denso, e ancora mi aspetta almeno una settimana per il delivery del progetto, ma non ho resistito e le mie amate montagne austriache mi hanno accolto per riposare le stanche membra.

Gruss Gott!!!

powered by IMHO 1.2

IMHO: il sito di imho è irraggiungibile

ATTENZIONE

A causa dei ripetuti errori che si sono verificati nel sito http://www.imhoproject.org ho preso la decisione di spostare il dominio presso un altro provider. Purtroppo il precedente provider ha interrotto l'hosting senza attendere che il trasferimento del dominio fosse completamente compiuto. Per questo motivo gli utenti di IMHO per alcune ore non saranno in grado di utilizzare le emoticone. Spero che il disservizio si risolva al più presto possibile.

WARNING

Due to continue errors on my site http://www.imhoproject.org I decided to move it away to another provider. Unfortunately the preceding provider has broken the connection without waiting for the complete domain transfer. So the IMHO users will not be able to use the smileys for some hours. I hope the disservice will be solved as soon as possible.

Trackback spamming

Due righe giusto per far notare che è in corso un attacco di spamming dei trackbacks. Questo tipo di spamming non è protetto dallo UIP dato che è un meccanismo completamente automatico. L'unica cosa da fare è filtrare le entry a livello di database mediante un trigger. Se qualcuno si vuole cimentare...

powered by IMHO 1.2

IMHO: Gestire più di un blog con IMHO

Tutti ormai sanno che IMHO 1.2 è in grado di gestire solamente un blog alla volta. Ieri sera, concentrandomi un po' sono riuscito a trovare un modo per editare più di un weblog, alla sola condizione che non si pretenda di tenere in esecuzione più istanze del software contemporaneamente. Dato che IMHO usa il profilo utente per memorizzare le informazioni di configurazione ed i post, è sufficiente usarlo da diversi profili utente ed ognuno di essi configurarlo per un weblog. Già sento i lamenti di chi pensa di dover switchare tra un profilo e l'altro. In realtà un uso accorto di "runas" è più che sufficiente...

runas /utente:utentesecondario "c:\Programmi\Elite Agency\Imho Instant Blogger\imho.exe"

Create un link e buon blog multiplo!

powered by IMHO 1.2

[OT] Sull'ingegneria del software

Vorrei dire due parle su questo argomento anche se non mi sento propriamente il più qualificato. Leggo molti blog tecnici, e gli argomenti che vi trovo sono sempre relativi a design pattern, tecniche di sviluppo, tecnologie, tips e altre cose che fanno parte della visione che ha un normale programmatore dello svilupo del software. E da un po' che ci penso, ma per quanto ritenga formidabili certi paradigmi e certe teorie, per quanto ritenga efficace un pattern nello sviluppo, per quanto ami parlare e sentir parlare di sviluppo agile, quello che mi sembra da sempre assente è l'obbiettivo finale dello sviluppo inteso come il riuscir a rispondere correttamente ad una esigenza indipendentemente dalla tecnologia che si mette in campo per raggiungere l'obbiettivo.

Un pattern è davvero una bella cosa, elegante, raffinato e tutto il resto, ma un pattern applicato ad un prodotto di scarsa usabilità, o incompleto lascia davvero il tempo che trova. E' obbligatorio a mio parere rivalutare gli aspetti analitici che portano alla realizzazione di un buona interfaccia, di una buona struttura applicativa di efficaci paradigmi di uso del software. Tutto il resto è secondario.

Lo so, si tratta di una affermazione forte, soprattutto detta in un gruppo che disserta quotidianamente di questi aspetti "secondari", ma davvero la mia sensazione è che troppo spesso ci si concentri troppo sui mezzi dimenticando o accantonando i fini. Chi sviluppa lo sa, ci si può concentrare infinitamente sull'architettura di un applicativo, scrivede del codice elegantissimo, usare le tecnologie all'ultimo grido, ma se poi un pulsante dell'applicazione risulta troppo piccolo e scomodo per l'utente finale, tutto il software sarà giudicato alla stregua di quella stramaledetta distrazione.

Come spesso succede, credo che la soluzione al problema stia nel mezzo. Esagerare dall'uno o dall'altro lato comporta o la irrimediabile inusabilità del programma o la inefficacia dal punto di vista tecnico (che alla fine il più delle volte si traduce altrettanto in inusabilità). Perciò, a mio parere, il programmatore completo non è colui che conosce a menadito tutti i Design Pattern, che si è letto tutti i libri sul refactoring, e che conosce come le sue tasche i meandri di una tecnologia, ma quello che, riesce ad usare al meglio le sue conoscenze (anche un po' superficiali se volete) per bilanciare i due aspetti e trarne la soluzione più efficace possibile.

powered by IMHO

[OT] Overdose

A 24 ore di distanza dalla morte del Pontefice, giudicando da quello che scorre sugli schermi della televisione pare proprio che siamo caduti in una teocrazia delle più bieche. Potrei anche comprendere la fame di Audience delle televisioni italiane, ma considerato che assieme a qualsiasi altra attività dello scibile umano è stata sospesa anche l'onnipresente pubblicità, mi domando quale sia lo spirito che muove gli organizzatori del palinsensto in queste ore. Vaticanisti, studiosi, meno studiati, ma soprattutto preti e prelati sono il minimo comune multiplo delle trasmissioni che percorrono le onde elettromagnetiche nella banda VHF/UHF.

Ma quello che più mi inquieta sono le proiezioni che vengono effettuate tra un approfondimento e l'altro. I più orribili filmastri del genere religioso fanno da tappabuchi come a voler ammonire che ad essersi asciugati le lacrime troppo in fretta stavolta si è davvero scivolati nel peccato. Tra i grandi riesumati nientemeno che Peppone e Don Camillo, ma anche, naturalmente tutte le possibili Marie, Gesù e Apostoli vari. E infine, chicca della serata, nel momento in cui credendo finalmente di riuscire a vedere qualcosa di diverso dall'omologazione totale della giornata, anche il figliolo di Piero Angela è stato relegato alla monotematicità con una, fortunatamente interessante, trasmissione sull'origine della basilica di S.Pietro, sulla storia dei Papi e del Vaticano.

L'ho sottointeso nel mio post precedente, il rispetto per un uomo, che considero importante almeno nella stessa misura in cui considero sbagliate le sue idee, mi consiglia di regalargli il silenzio, come omaggio supremo nell'ora della sua morte.

Ma chissà cosa ne penserebbe egli sentendo tutti questi schiamazzi.

powered by IMHO

[OT] A proposito di post OT

Pochi se ne saranno accorti, ma nella giornata di ieri mi sono preso una pausa di riflessione e ho deliberatamente scelto di non postare nel blog. L'origine di questa decisione è da ricercare nel post di Raffaele e soprattutto nei commenti che sono scaturiti da questo post che mi hanno fatto intuire che la community è in grande maggioranza daccordo con le sue opinioni.

Urge quindi una decisione in merito da parte mia, che venga incontro alla necessità opinabile ma legittima della community di non essere inquinata da off-topic. Questa decisione si scontra frontalmente innanzitutto con la mia volontà di continuare a postare in tutta libertà senza dovermi porre il problema di essere on-topic o off-topic, anche per una questione prettamente pratica. Giusto per fare un esempio, a seconda di come applico la mannaia dell'off-topic nel main feed stamane mi ritrovo da un 70% ad un 40% di post non inerenti .NET. La mia difficoltà sta tutta in questo 30% perchè se è evidente a tutti che un post sui referendum è per forza di cose OT, la stessa cosa non è vera per quanto riguarda refactoring, e sviluppo agile che sono tematiche non certamente attribuibili a .NET ma che a quanto pare incontrano parecchio nella community (le statistiche non mentono su questo). Questo mi fa intuire quindi che l'off-topic non è una questione di semplice, razionale, applicazione di una regola aurea, ma in esso, senza ombra di dubbio c'è anche una buona dose di "gradimento". Sia chiaro, del tutto legittimo.

La mia scelta, del tutto temporanea, è quella di non accettare del tutto la proposta di Raffaele. Non la accetto semplicemente perchè l'esercizio del post in questo modo diviene macchinoso e soprattutto mi porta via del tempo che sinceramente non ho. Volendo comunque venire incontro alle richieste della community però, è necessario permettere a chi ha questa esigenza di non perdere il proprio tempo nel capire se un mio post è OT oppure no. La soluzione, temporanea, sarà quella di marcare [OT] nel titolo tutti quei post che per contenuto non sono direttamente correlati con .NET e favorire i meccanismi automatici di esclusione o anche solo l'intuitività.

La soluzione come dicevo è del tutto temporanea. Chi mi legge da tempo sa qual'è la mia opinione sull'OT e sicuramente apprezza l'enorme sforzo "psicologico" che questo mi comporta. Attualmente sto valutando altre possibilità, non ultima quella di traslocare i miei post verso un mio server personale e attivare dei meccanismi che mi permettano di far giungere al feed dell'UGI solo determinate categorie di post. Tempo di scrivere codice ora non ne ho, sapete bene tutti come impegno il mio tempo libero, però l'ipotesi mi alletta e non escludo con il tempo di arrivarci.

Spero che per ora mi sopportiate.

powered by IMHO 1.2