Il conflitto come fatto positivo

 

Una cosa che mi sorprende leggendo 'La Negoziazione' è che il conflitto può essere una cosa favorevole.
Ok che una volta che è in corso ci sono modi per uscirne al meglio!   Che l'inizio di un conflitto possa essere in se vantaggioso sorprende cmq.

Il libro descrive gli effetti sfavorevoli quando il conflitto viene sistematicamente soppresso - alcuni li riconosco in esperienze di team passate. L'aperta espressione del conflitto invece può produrre valore e crescita per entrambe le parti.

Ancora di più consentire/sollecitare il conflitto favorisce la comunicazione tra gruppi, la comprensione reciproca, il consenso sugli accordi raggiunti, promuove la cooperazione all'interno del gruppo, limita le azioni dettate da rivalità sotterranea, stimola i processi innovativi e creativi, ha un ruolo fondamentale nel dare un senso di identità al gruppo e nel definire la sua struttura interna e i suoi confini.

 

Tags :   |  |  |  |  |

Print | posted @ Tuesday, December 4, 2007 11:23 PM

Comments have been closed on this topic.