The Toyota way

Annoto alcuni spunti dal pdf segnalato qui da Antonio con l''intento di migliorarmi su questi temi:

  • Fai galleggiare la barca sulla superfice (il flusso di lavoro e i processi)
    • Rendi e mantieni sempre evidente il flusso (del lavoro, del processo) e fa in modo che sia noto ed evidente a tutti attraverso la tua cultura aziendale
    • Crea un flusso che muove insieme materiali e informazioni (per me applicazioni e codice, dati applicativi e conoscenza del dominio) e che lega il processo e le persone (lo sviluppo a sviluppatori e utenti, l'assistenza agli utenti e help-desk e amministratori) insieme in modo che i problemi emergano da subito
    • Disegna processi che non richiedono catalogazione/archivi/inventari (per cui le informazioni non sono immediatamente accessibili ed evidenti) questo esporrà in modo evidente gli sprechi e le inefficenze che potranno così essere risolte
    • Rendi disponibili ed evidenti le informazioni li dove viene svolto il lavoro che le richiede/utilizza

  • Sei quello che mangi (la tecnologia che scegli e usi influenza quello che produci)
    • Usa la tecnologia per supportare le persone, non per sostituirle
    • Un processo provato e che funziona è in genere preferibile ad una nuova tecnologia non ancor testata sul campo
    • Rifiuta o modifica la tecnologia che può compromettere la stabilità, l'affidabilità e la predicibilità
    • Incoraggia la tua gente a considerare nuove tecnologie mentre valutano nuovi approcci al modo di lavorare. Valutale (provale) a fondo e mettile in uso velocemente se possono migliorare il tuo processo e flusso di lavoro

  • Cammina tra la gente (nella gestione di progetti e team)
    • Per risolvere un problema e migliorare un processo vai alla fonte e osserva e verifica personalmente i dati su cui si basano le tue conclusioni
    • Per risolvere un problema discuti con *tutti* quanti sono affetti in qualche modo dalle conseguenze del problema e delle potenziali soluzioni (e per questo si deve avere un rapporto di fiducia e schiettezza con i propri colleghi che non è possibile avere con un atteggiamento manipolativo)
    • Una buona guida/capo progetto deve conoscere bene i dettagli pratici di come il lavoro quotidiano va svolto (uscire dalla torre d'avorio e stare nei reparti)

Oltre alle considerazioni già evidenziate in Extreme Programming Explained 2nd Ed:

  • valuta ogni aspetto del lavoro in funzione del valore che genera per il cliente
  • mantieni un carico di lavoro continuo, un flussso costante in alternativa a continue fermate e ripartenze (flow)
  • riduci a zero il tempo in cui ogni progetto è fermo in attesa di qualcosa o qualcuno per poter procedere (pull)
  • mantieniti giorno per giorno allineato con il cambiamento delle richieste da parte del cliente (embrace the change)
  • fermati o rallenta sino ad a ottenere la qualità già dalla prima volta per migliorare la produttività a lungo andare (riduci lo scope non la qualità)
  • alla fine di un progetto considera apertamente tutte le difficoltà incontrate e i possibili miglioramenti (comunica per migliorarti)


Aggiunto il 9-Set-2006


Vedi anche:
Lean Software Developmen

 

Tags :   |  |  |  |

Print | posted @ Tuesday, June 6, 2006 11:51 PM

Comments have been closed on this topic.