WP7 e Microsoft multata (12/04/2011)

12 Aprile 2011

Tutte le principali testate lo riportano già da questa mattina presto. La Microsoft è stata multata per una cifra di 500.409.080 miliardi di eurodollari.

I motivi sono semplici: come sapete mesi fa, era l’11 Ottobre 2010, è stato lanciato sul mercato la nuova piattaforma mobile di casa Microsoft: Windows Phone 7.

Da allora molte case produttrici di cellulari cosiddetti smartphone sono state costrette dalla Microsoft a subire delle forti restrizioni nel loro concept e design di questi strumenti che alcuni ormai si ostinano a chiamare “di lavoro”.

Varie case produttrici avevano già manifestato la loro ridotta libertà nella scelta della configurazione dei loro dispositivi e avevano denunciato ai tribunali competenti di New York (la grande Mela) questo comportamento ditattoriale ed irresponsabile della Microsoft che, come si legge da uno stralcio della denuncia reso pubblico, “rende di fatto impossibile lo sviluppo libero delle tecnologie”.

Ma è solo di ieri, 11 Aprile, la costituzione di una class action contro Microsoft Corp, degli stimati 9 miliardi di utenti di Windows Phone 7 (che il grande antagonista, la Apple, denuncia essere una sovrastima) per vari motivi.

I principali sarebbero che la Microsoft non può obbligare gli utenti di Windows Phone 7 ad acquistare le loro applicazioni, chiamate da Microsoft: App (nome che non piacerebbe agli utenti già da Ottobre 2010), in unico sito controllato solo da Microsoft, chiamato curiosamente MarketPlace.

Sito che costituirebbe un vero e proprio monopolio delle applicazioni per gli smartphone di nuova generazione, limitando di fatto la possibilità degli utente di scegliere altri dispositivi più liberi.

Altro motivo sarebbe dovuto alla presenza di un curioso dispositivo, chiamato GPS (Global Position System), anche questo inventato ed introdotto per la prima volta su uno Smartphone dalle prime versioni di Windows Phone 7.

Al mercato non è piaciuta l’idea che questo dispositivo sia inserito all’interno dell’hardware dello Smartphone, anche qui con la denuncia di lesa libertà nella scelta di dispositivi di geolocalizzazione (così Microsoft intende il processo di localizzare in una determinata posizione geografica, una determinata informazione o risorsa, con un evidente monopolio comunicativo), che gli utenti preferirebbero effettuare con altri strumenti quali: ricevitori esterni, wireless, bluetooth o anche via cavo, pur di non averlo interno e senza la possibilità di sceglierlo liberamente.

La denuncia è quindi arrivata perentoria da tutto il mondo dei vari competitor e utenti e la Microsoft, oltre a pagare la sanzione di 500.409.080 miliardi di eurodollari, si impegnerà anche a distribuire versioni dei suoi dispositivi che consentano la libertà di scelta agli utenti, il nuovo sistema operativo viene così riclassificato:

  • Windows Phone 7 FULL (completo come da versione 11/10/2010)
  • WP7 NGPS (senza GPS)
  • WP7 NMP (senza accesso al MarketPlace)
  • WP7 GPS NMP (con GPS ma senza MarketPlace)
  • WP7 MP NGPS (con MarketPlace ma senza GPS)
  • WP7 Flash (sviluppo solo tramite Flash)
  • WP7 Flash NGPS (con sviluppo Flash, senza GPS)
  • WP7 Flash NMP (con sviluppo Flash, senza MarketPlace, con GPS)
  • WP7 Flash GPS NMP (con sviluppo Flash, con GPS, senza MarketPlace)
  • WP7 Flash MP NGPS (con sviluppo Flash, con MarketPlace, senza GPS)

Si stanno pensando anche ad altre versioni senza le Thumbnail (tessere) che sarebbero troppo comode da dare dipendenza, ma su questo stanno ancora lavorando, dato che anche altre dispositivi, le implementano e devono dare il tempo di poter cambiare, o correrebbero il rischio di essere sanzionate anche loro.

La Apple inoltre denuncerà Microsoft per “leso monopolio di mercato” dato che ormai non è più la sola a vendere un dispositivo smartphone di successo e, a nostro modesto parere, ha tutti i numeri per vincere.

Ma la battaglia, ora in mano ai legali, è ancora lunga.

Le nostre speranze di libertà e di utilizzare fortunatamente ancora dispositivi con la Mela non sono ancora perse.

DISCLAIMER: se non avete capito che è una parodia, e che è tutto frutto della mia scarsa fantasia…

Print | posted @ Tuesday, October 12, 2010 1:07 PM

Comments on this entry:

Gravatar # re: WP7 e Microsoft multata (12/04/2011)
by Igor Damiani at 10/12/2010 2:24 PM

grandissimo fratello!
scenario & racconto piuttosto realistici! :-P
e anche scritto bene
OmarDamiani++;
Gravatar # re: WP7 e Microsoft multata (12/04/2011)
by Michele Bernardi at 10/13/2010 8:35 AM

Già, Omar ottimo come sempre! ;-)
Gravatar # ma piantatela
by Flavio at 10/13/2010 9:34 AM

Ma piantatela, brutti stitici invidiosi.

Un abbraccio

Flavio
Comments have been closed on this topic.