Volare con FSX

E poi la gente mi guarda male quando uso il verbo "volare" anzichè "giocare" quando parlo di Flight Simulator.

Già con il 2004 si raggiungevano livelli di realismo impressionanti: procedure reali dal parcheggio del decollo al parcheggio dell'atterraggio, passando per comunicazioni reali tra ATC e Aerei grazie a IVAO e reti analoghe oppure le gestioni degli imprevisti (e routine) grazie a FSPassengers.

Poi è arrivato FSX.

Tutti "a terra" (in senso figurato, è ovvio). "E' più lento", "va in crash", "..con il vecchio FS ottenevo molto di più con molto meno...", "...è una cavolata perchè non ha senso far uscire qualcosa che non sfrutta ancora l'hardware esistente..." (riferendosi alle DX 10), oppure ancora "...con quel prezzo mi prendo FS2004, scenari e aerei aggiuntivi e il risultato finale è migliore..."

Altri invece hanno guardato oltre.

Ho provato a capire (non ancora praticamente) come creare add-on o comunque sviluppare (ad esempio missioni) con FSX e devo dire che è molto più rapido e veloce.

Ora siamo davvero ad una svolta epocale.

Tralasciamo tutto il resto e focalizziamoci per un attimo su un solo aspetto (per ora): gli scenari.

Davvero ci spenderemo ancora soldi?

Oppure basta trovare un modo per interfacciare FSX con qualche bel web service che fornisce delle mappe satellitare (ad esempio, ma è solo uno tra tanti, Google Earth)?

Siamo davvero ai confini del volo reale, almeno per quanto riguarda il VFR.

Ed è già possibile, l'ho provato ieri sera e sono ancora confuso, shockato, o forse era un sogno?

Qui il download.

Altre info qui.

Unica nota dolente che ho notato è che a volte si vola sopra delle chiazze bianche sul terreno...sono le nuvole che ora sono proiettate sul terreno (dato che le texture non sono altro che immagini satellitari...).

A quando gli aerei con modelli di volo e specifiche interfacciate con server Boeing, Airbus e compagni?

Print | posted @ Friday, May 4, 2007 10:13 AM

Comments have been closed on this topic.