Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Dopo la richiesta di Buttiglione del gelato al Senato, ora, grazie una ben più nobile iniziativa di alcuni parlamentari, tra cui Pietro Folena e Franco Grillini, i deputati potranno chiedere di installare Linux e (immagino) Open Office sui loro PC in dotazione. Così potranno risparmiare, in due anni, l'equivalente di un paio di giorni di stipendio. Credo sia un'iniziativa lodevole, in tal modo i nostri parlamentari (per chi ne farà richiesta) potranno utilizzare il loro tempo a capire come fare funzionare il loro PC anzichè il Paese... anzi no magari chiederanno aiuto a qualche tecnico informatico con contratto a progetto, pagato meno di 1000 euro. Scusami Pietro, non sono contrario a Linux, ma quando una scelta tecnica viene valutata più per l'impatto politico che per un esigenza reale... mi girano.

Fonte: Blog di Pietro Folena

Leggo su Repubblica che i 3.500 computer "attivi alla Camera" costano 900 euro l'uno per le licenze di Office: strano, a me risulta che la licenza di Office Standard nel listino utente finale Govt costi:

021-07960 Office 2007 OLP NL GOVT € 309,51 + IVA

Per non parlare del listino CONSIP, dove i prezzi sono ancora più bassi.

Print | posted on Thursday, July 12, 2007 3:34 AM

Comments on this post

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
Buffoni! Che pensino ai VERI problemi del paese, piuttosto che a pippe di questo tipo... :-S
Left by Lorenzo Barbieri on Jul 12, 2007 9:16 AM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
Uno dei miei primi "lavori", 20 anni fa, è stato proprio implementare in DBIII il gestionale degli iscritti, per la sede reggiana dell'organizzazione di cui Folena era segratario nazionale. Conosco Folena e sono certo che si occupa anche dei problemi VERI del Paese. Ciò non impedisce di incazzarmi, a volte, su cose alle quali sono contrario.
Left by Alessandro Scardova on Jul 12, 2007 9:30 AM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
Uno dei problemi VERI è l'utilizzo di tecnici a progetto pagati 1000 euro al mese da parte di realtà che per quel contratto ne prenderanno 10.000 ogni mese per ogni persona :-S
Left by Lorenzo Barbieri on Jul 12, 2007 9:37 AM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
Lasciamo perdere, ogni commento è superfluo...ma cosa gli e ne importa ai nostri politici dei problemi del paese, solo i problemi che intaccano loro sono problemi.

alk.
Left by Gian Maria on Jul 12, 2007 1:00 PM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
E' inutile, i politici pensano solo alla propaganda, per loro tutto è strumentalizzabile. Invece di pagare i costi delle licenze pagheranno le consulenze per l'assistenza. E' la stessa cosa. Per me è solo un modo per passare soldi ad "amici" locali.
Left by Mike on Jul 12, 2007 1:12 PM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
come spesso accade perdete di vista un punto fondamentale (che probabilmente NON e' quello che i politici hanno in mente ma tante'...): una pubblica amministrazione NON dovrebbe dipendere da un unico provider soprattutto per quel che riguarda i formati dei dati. E' fondamentale che i formati siano aperti (ho scritto aperti, non "liberi").

Questo indipendentemente dal fatto che sia Microsoft, Sun, Google, Apple o chiunque altro.

Il costo dovrebbe avere un'influenza relativa, non assoluta.
Left by Zio on Jul 12, 2007 3:58 PM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
Zio wrote:
>E' fondamentale che i formati siano aperti (ho scritto aperti, non "liberi").
Credo che potremmo avere una vera società multipiattaforma solo se imparassimo a definire degli standard per l'interscambio di informazioni. Non credo molto nei formati aperti, ma piuttosto nella standardizzazione dei formati esistenti, che debbono essere liberi, e cioè possono essere implementati senza royalty.
Left by Alessandro Scardova on Jul 12, 2007 5:34 PM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
Zax, antipatici o meno questo mio post, anche se dal titolo ironico, non era uno 'sfottò', come lo chiami tu, ma una riflessione su come l'operazione "open source" sia stata gestita non come una leggittima scelta tecnica, ma come una caccia alle streghe di chi, altrettanto leggittimanete, non ha intenzione di aprire il proprio lavoro a chiccessia.
Left by Alessandro Scardova on Jul 16, 2007 11:33 PM

# re: Gelato al Senato, pinguino alla Camera

Requesting Gravatar...
L'importante non è aprire il proprio lavoro a chiccessia ma evitare che un ente pubblico si leghi in modo coatto ad un prodotto "chiuso" di una sola azienda.
Left by vincent on Aug 05, 2007 2:43 PM
Comments have been closed on this topic.