Innovazioni al Comune di Brescia

In questo periodo elettorale abbiamo lavorato con il  Comune di Brescia (città in cui viviamo) per la realizzazione di un progetto che aveva come obbiettivo una prima informatizzazione del processo elettorale, non quello di front end (ossia elettori e scrutatori) ma quello di backend (raccolta delle affluenze e scrutini).

Il sistema si compone di vari moduli e noi ci siamo occupati della parte in uso nella centrale operativa per la raccolta e visualizzazione dei dati. Ma partiamo dall’inizio.

Durante i giorni delle elezioni uno dei compiti dei messi comunali è quello di girare nelle sezioni per raccogliere ad orari prestabiliti le affluenze e i risultati degli scrutini, una volta raccolti i dati questi devono essere comunicati agli addetti della centrale operativa che provvedono ad inserirli nei database e a comunicarli agli organi di competenza (prefettura, giornali, ecc…).

Quando il comune è piccolo l’operazione è abbastanza veloce e di solito i numeri tornarno, ma quando inzia ad avere alcune centinaia di sezioni il processo diventa molto lungo e soprattutto prono ad errori.

Quest’anno per semplificare queste fasi del processo il  Comune di Brescia, insieme a Telecom e a noi ha sviluppato un sistema che mette a disposizione dei messi comunali delle speciali penne ottiche che riconoscono la scrittura e inviano i dati direttamente ai server del comune.

Naturalmente il sistema non è perfetto, le penne non sempre riconoscono quello che il messo ha scritto (il riconsocimento si basa su un sistema di OCR ed ha una accuratezza del 98% circa) e qui entra in gioco la nostra applicazione (conosciuta con il nome di Sampei).

Sampei è un’applicazione che mostra una console con l’elenco delle sezioni e il relativo stato (non pervenuta, corretta, errata) nelle relative fasce orarie mettendo in evidenza gli eventuali errori e permettendone la correzione. I responsabili del centro raccolta dati riescono cosi in tempo reale a visualizzare lo stato dei dati pervenuti, a correggerli qualora ci fossero errori di riconoscimento e verificare tramite una serie di controlli la congruenza dei dati pervenuti-

L’applicazione è  sviluppata utilizzando il Fx 3.5, basata su WPF e su SQL Server 2005. L’abbiamo sviluppata in tempi da record (circa un mese).

Il processo è partito da un test che ci ha portato verde dopo verde ad un’architettura molto semplice (basata sul MVVM e su uno strato di servizi) ma efficace e ben mantenibile che ha supportato le elezioni Provinciali, Europoee e il referendum (nei 15 giorni tra il primo turno e il secondo turno abbiamo fatto un pesante refactoring per gestire i 3 referendum che funzionano molto diversamente rispetto agli altri tipi di elezioni).

Questo è il risultato:

Capture1 Capture2   Capture3

 Capture4 Capture5 

Per noi è stata un’esperienza divertente (non tanto durante le notti di presidio :-D) e un’occasione per contribuire all’informatizzazione di almeno una parte del processo elettorale. Per l’anno prossimo (ci saranno le elezioni Regionali) ci sono già alcune idee per spiengere oltre il livello di informatizzazione, quindi vedremo.

 

Print | posted on Tuesday, June 30, 2009 11:46 AM