Dobbiamo "bonificare" il nostro settore

Rispondo qui ad un post di Paolo sulla professionalità di certe persone che lavorano nel nostro settore, argomento più volte affrontanto anche in questo blog e che fa sempre riflettere (e arrabbiare).

Purtroppo il nostro settore è pieno di "non professionisti", anzi direi che sono in numero maggiore rispetto ai veri professionisti.
Rifletto spesso su questa cosa e provo un certo fastidio vedere società di "non professionisti" vendere moltitudini di licenze solo grazie alle false promesse di un commerciale disonesto.
Perchè accade?
Io credo che i fattori siano 2.
La "finta" facilità che gli strumenti di sviluppo offrono per realizzare applicazioni a colpi di drag&drop attirano (più che altro hanno attirato nei famosi anni 90) orde di cantinari senza alcuna formazione tecnica.
Ma questo è il male minore, se è vero che nessuno nasce "imparato", il drag&drop può diventare l'inizio di una passione che con lo studio si tramuta in professione.
E qui viene il secondo fattore: la mancata formazione.
Dopo aver imparato ad usare il drag&drop e aver consumato i tasti del mouse per realizzare l'Applicazione molti si mettono in macchina (meglio se Cayenne) e si tramutano in venditori di licenze dimenticandosi della programmazione.
Io mi stupisco quando vedo software house che usano strumenti di sviluppo Microsoft e ad esempio non sanno che sta per uscire il nuovo WinFx!
Domanda: se sei una software house che ha scelto MS come "partner tecnologico" non credi che sia importante rimanere aggiornati? Non credi che il tuo business sia quello?.

Io passo buona parte del mio tempo a studiare, informarmi, provare cose nuove e lo trovo normale stupendomi di chi non lo fa.

Forse si pensa troppo a vendere prodotto invece che sul come realizzare un buon prodotto.
Forse i tempi cambieranno.

Print | posted on Monday, May 29, 2006 8:23 AM