Alkampfer's Place

Il blog di Gian Maria Ricci
posts - 659, comments - 871, trackbacks - 80

My Links

News

Gian Maria Ricci Mvp Logo CCSVI in Multiple Sclerosis

English Blog

Tag Cloud

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

I miei siti

Siti utili

Debito tecnico

Il tutto è partito dal blog di Jeff che rimanda ad una metafora divertente, chiamata "technical debt", in sostanza si parla di Technical Debt quando nella realizzazione di un software si sceglie la strada "quick and dirty" invece di una strada più ragionata.

Le ragioni per avere un debito di questo tipo sono molte, alcune sono ragionevoli, come ad esempio la necessità di uscire nel mercato con un prodotto prima della concorrenza, oppure se il cliente ha una deadline tassativa che bisogna a tutti i costi rispettare e si è in ritardo, oppure si sta realizzando una applicazione che deve solo "sondare il mercato" e quindi si vuole valutare l'interesse del pubblico, per poi ripensare tutto daccapo se il gioco vale la candela. Come ogni debito, anche quello "tecnico" usato coscienziosamente porta vantaggi.

image

Purtroppo esistono invece ragioni pessime per incorrere in questo tipo di debito, la peggiore è una mancata stima del tempo necessario per fare il software.

 

Il problema è che, come tutti i debiti, anche quello "tecnico" ha i suoi interessi, e qualsiasi sia la ragione per cui lo si è contratto, si deve poi prevedere di spendere del tempo per pagarlo. Purtroppo in molti casi si accumula solamente, fino ad arrivare al punto, che il costo degli interessi non è più sostenibile, ed il costo di aggiungere una nuova feature o correggere un bug diventa enorme, perchè il software è solamente composto di parti "quick and dirty".

image

E' necessario allora che ogni realtà che produca del software si abitui a considerare il debito tecnico alla stessa stregua di quelli di tipo monetari. Non penso che nessuna ditta si sogni di continuare ad aprire mutui con le banche per hardware o materiale per ufficio, aumentando cosi costantemente il proprio debito; le realtà con una sana amministrazione controllano infatti con attenzione l'entità del proprio indebitamento, in modo da trarne i maggiori benefici.

Per cui è bene fermarsi un attimo, valutare i propri debiti tecnici ed iniziare a prevedere di pagarli prima  che il loro costo diventi veramente insostenibile.

image

Alk.

Tags:

Print | posted on Monday, March 2, 2009 11:23 AM | Filed Under [ Generale ]

Feedback

Gravatar

# re: Debito tecnico

Confermo quanto hai scritto.

Ingegneria del Software, la frase magica che racchiude il segreto del
Ciclo di Vita di un Software è ormai solo materiale per Accademici e Studenti Universitari.

A questo bisogna aggiungere la organizzazione che fa acqua da tutte le parti.
Famose ormai le riunioni di Gabinetto (incontri il Collega in Bagno e parlate di Lavoro),
le Riunioni in Ascensore (questa volta il Collega lo incontri in Ascensore)
le riunioni alle 12.30 (tanto dura solo pochi minuti ...).

La mia paura è che questo stile di vita Informatica vada solo in Italia
e non nel resto del mondo (vedi USA, Germania, Francia)

Così si finisce per dover fare tutto in fretta, senza alcuna metodologia, basandosi completamente sul 'Sentimento'.

Saluti
3/5/2009 2:51 PM | Francesco
Comments have been closed on this topic.

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET