Adesso fa’ qualcosa che serva…

“…che è anche per te se il tuo paese è una merda” (cit.)

Amsterdam, giugno 2004. Keynote di TechEd Europe. Di fronte a 4000 persone Jean-Philippe Courtois, l’allora presidente di Microsoft EMEA, cede il palco ad uno speaker che, un po’ esitante, viene accompagnato alla scrivania e si accinge ad effettuare la propria demo. E’ accompagnato perché è un non vedente, e per i successivi 10 (o erano 15? 20, forse?) interminabili minuti non fa altro che provare a navigare su normalissimi siti web lasciando che lo screen reader, collegato all’impianto audio del centro congressi, “leggesse” ciò che riusciva a capire dei siti. Cioè poco. Troppo poco. Pochissimo. Nisba. Nada. UN CAZZO.

Io, che ormai sviluppavo “professionalmente” applicazioni web dal 1998, tutto d’un tratto capii perché le table (& c.) siano il Male e quanto fossi stato stronzo superficiale a non interessarmi di tematiche di questo tipo per 6 anni. 6 anni non son bruscolini, sono una significativa finestra temporale di stronzaggine superficialità.

Ma il tempo è gentiluomo, no? Concordo e, infatti, ha impedito che quella sensazione di profonda vergogna svanisse dalla mia memoria.

“Never again, is what you swore the time before” (cit.)

Ed ecco perché, piccolo esempio, il sito UGIdotNET usa le estensioni semantiche di HTML5 permettendo ad uno screen reader che le supporti di *sapere* quale sia il contenuto della pagina.

Ecco perché, soprattutto, UGIdotNET (associazione della quale mai come in questo caso sono orgoglioso di essere presidente) sta organizzando, in collaborazione con DevMarche e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, gli HACK-cessibility Days, una manifestazione di sensibilizzazione sull'Accessibilità e sulle Disabilità Visive dedicata a sviluppatori software, designer e maker che si svolgerà ad Ancona il 19 e 20 maggio.

Chi, potendo partecipare, non lo facesse perché “Ma si, che vuoi che sia…” non sarebbe molto diverso dall’Andrea di 13 anni addietro; non vorrei essere nei suoi panni, faccio già fatica a stare in quelli dell’Andrea del 2017.

posted @ Wednesday, May 10, 2017 9:45 AM

Print

Comments on this entry:

# re: Adesso fa’ qualcosa che serva…

Left by Gianluca Mariani at 5/10/2017 10:56 AM
Gravatar
Ciao Andrea,
complimenti per il post, in mezzo a tanti dettagli tecnici questo lo trovo un post intelligente e sicuramente costruttivo. Prendi questo mio commento nella sua totalità sempre in ottica costruttiva, derivata dalla stima che ho per te.
Sono sempre stato sensibile a questa tematica e dal lontano 2006-2007 cerco di fare siti web con lo stesso criterio...addirittura avevo una società in cui l'aspetto di usabilità per ipovedenti e per persone con disabilità in genere era un punto focale del nostro marketing e della nostra filosofia aziendale.
L'idea era quella di vendere (eh sì a parte l'aspetto etico, ovviamente molto importante, dovevamo portare anche la pagnotta a casa) siti web ad entità pubbliche (leggasi PA) che, per legge, dovrebbero avere siti totalmente accessibili per disabili già da oltre un decennio.
Per farlo il mio allora socio era un esperto web-designer proprio su questa tematica e io avevo sviluppato un CMS in ASP.NET webforms dove con customizzazioni "toste" lato editor (della Telerik) e forms facevo in modo che il sito fosse sempre conforme alle tematiche sopra descritte. Non era per niente facile vuoi per la mia capacità di programmazione (che ovviamente non era allora e non è oggi paragonabile ai mostri che scrivono qua su ugidotnet) vuoi perché rendere facile (visto che era un CMS) un mondo tanto complesso e poco semplice da intuire nel pratico era una cosa complicata.
Perché parlo al passato? Perché il progetto poi è stato chiuso dopo qualche anno (quasi 10) in quanto le istituzioni (scuole pubbliche per lo più dove quest'aspetto dovrebbe essere ancora più importante!) pubbliche piuttosto che soddisfare la legge ed avere un sito garantito sotto questo aspetto, preferivano far fare il sito a qualche web-agency o a qualche studente (senza ovviamente curare minimamente questi aspetti) e poi "correre ai ripari se avessero avuto delle contestazioni" oppure non fornire la giusta istruzione a coloro che dovevano poi aggiornare il sito. La delusione fu tanta.

Con lo stesso identico spirito (quindi non prenderla a male) mi permetto di segnalarti che a molti tag a del sito di ugidotnet (ho analizzato la home page) manca l'attributo title quindi (a meno che non siano cambiati i lettori cosa che non so) alcuni lettori leggono il contenuto del tag (nel menù ha un senso) ma non sanno dove porterebbe il link infatti è "cosa buona e giusta" mettere sempre il tag title per dirgli dove porta il link soprattutto per i link dove il contenuto sono keyword che hanno un contesto nella frase ma non danno necessariamente informazioni sulla destinazione. Inoltre nelle immagini se metti "alt" e "title" uguali non stai dando le informazioni corrette all'ipovedente che troverebbe il lettore a dargli le stesse informazioni...se non ricordo male l' ALT dovrebbe avere proprio la descrizione dell'immagine.

Se oltre ad Ancona lo organizzate anche a Milano io sarei felicissimo di parteciparvi.
Just my 2 cents

# re: Adesso fa’ qualcosa che serva…

Left by andysal at 5/10/2017 11:22 AM
Gravatar
Gianluca,

ti ringrazio innanzitutto per la segnalazione relativa al markup del sito UGIdotNET, la correggerò al più presto.
In merito alla esperienza che riporti, purtroppo conferma la mia sensazione di generale disinteresse da parte sia del "mercato" sia, ancora peggio, delle persone nei confronti di "certi" temi. Ed è sconfortante.
Milano? Io non ti ho detto nulla ma... Tieniti libero per il 27 e 28 giugno :-)
Un abbraccio.

# re: Adesso fa’ qualcosa che serva…

Left by Diego Guidi at 5/10/2017 11:59 AM
Gravatar
personalmente mi ritrovo molto in quello che scrivi, ma con più fiducia :)
tempo fa sempre la UICI organizzò ad ancona una conferenza simile... forse perchè era di sabato ma eravamo in 4; però il relatore ad un certo punto ci mostrò come fosse "semplice" utilizzare app su iphone da parte di un non vedente, cosa che assolutamente non mi aspettavo.
e comunque tutti ad ancona!

Your comment:



 (will not be displayed)


 
 
 
Please add 5 and 6 and type the answer here:
 

Live Comment Preview:

 
«August»
SunMonTueWedThuFriSat
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789