DRM free: qualcosa si muove

Finalmente, dopo il mio post sull'argomento, qualcuno ha cominciato a pensare che il DRM è una limitazione non piccola per l'uso di conentuti multimediali. In fondo per chi vuole illeggitimamente togliere la protezione,è facile reencodare un brano, di fatto rendendo i DRM solo un ostacolo a chi si comporta correttamente. Ora iTunes music store offre (alcuni) brani DRM free (pur mettendo il nome nell'acquirente in un tag). Il formato è un AAC a 256 kbs. Personalmente non amo questo store, perchè non condivido l'obbligo di usare un determinato software per scaricare dei files. E' come se un supermercato obbligasse i clienti ad andare a fare la spesa con un determinato modello di automobile. Cmq il formato AAC 256 kbs promette una qualità migliore sul' AAC a 128kbs anche se chi ha fatto i test lo stronca miseramente.

Print | posted on Sunday, June 3, 2007 9:41 PM

Comments on this post

# re: DRM free: qualcosa si muove

Requesting Gravatar...
Probabilmente non si sente alcuna differenza ascoltando la musica con degli auricolari standard, ma un audiofilo che disponde di apparecchiature sofisticate, apprezzerà sicuramente i 256kbit :)
Left by Jck on Jun 04, 2007 11:52 AM
Comments have been closed on this topic.