Confessions of a Dangerous Mind

Brain.FlushBuffer()
posts - 176, comments - 234, trackbacks - 93

May 2010 Blog Posts

DotNetNuke code in C#…

La notizia è di ieri: il codice di DotNetNuke è disponibile anche in linguaggio c#. Sarà, ma non comprendo comunque uno sforzo (ed un rischio) di questa entità: sviluppo con DNN da anni (dal 2003) e non mi ha mai disturbato il fatto che fosse scritto in VB, nè quando scrivevo anche io in vb (vecchi tempi) nè quando sono passato a scrivere in C#. Forse le uniche persone che ne trarranno giovamento saranno gli sviluppatori che vogliono mettere mano al codice core dell’applicazione. Comunque, lo stesso risultato si poteva ottenere anche mixando i linguaggi, e soprattutto mantenendo separate la...

posted @ Thursday, May 27, 2010 10:51 AM | Feedback (3) |

Prism: Materiale del Meeting XeDotNet del 7 Maggio 2010

Innanzitutto, permettetemi di ringraziarvi: eravate veramente tanti venerdì sera! Da parte mia, spero di essere riuscito a trasferirvi il “Prism Mood” ovvero la forma mentale che dovrebbe essere impiegata quando si affronta un progetto basato su Prism. Per approfondimenti, vi rinvio alla documentazione ufficiale, ai post del mio blog della scorsa estate e, se lo desiderate, potete contattarmi senza alcun problema. Ho pubblicato le slides ed il codice del meeting. Li potete trovare qui e qui. Vi ringrazio ancora per la presenza “massiva” e l’interesse dimostrato nell’argomento. A presto con delle belle novità sempre su Prism!

posted @ Tuesday, May 11, 2010 11:28 AM | Feedback (1) |

Lego e cubo di Rubik… mitici anni ‘80 in salsa moderna!

Incredibile… da non perdere!!!

posted @ Friday, May 7, 2010 12:23 PM | Feedback (2) |

Prism e le applicazioni modulari: quando il design diventa fondamentale

Il design di un’applicazione è sempre importante. Nel caso di sviluppo modulare con Prism, diventa ancora più importante e può definire la buona riuscita o il fallimento dell’applicazione stessa. Vi sono essenzialmente due aspetti di design da tenere in considerazione: Separazione delle attività Progettazione degli “spazi operativi” Con separazione delle attività, intendiamo la separazione e l’isolamento di alcune funzionalità all’interno di un modulo, piuttosto che all’interno di un altro, oppure la progettazione di componenti condivisi tra i vari moduli. Per esempio, il servizio di accesso ai dati ad una sorgente...

posted @ Thursday, May 6, 2010 5:25 PM | Feedback (0) |

Prism: una caratteristica “uber alles”…

Come già detto nel mio precedente post, in Prism sono presenti un tale numero di concetti che ci si può perfino sbizzarrire con un piccolo gioco. Quale caratteristica può considerarsi irrinunciabile, rispetto a tutte le altre? Per quanto mi riguarda, scelgo senza indugio l’infrastruttura di comunicazione, implementata tramite il pattern EventAggregator. Questa caratteristica, infatti, consente di suddividere il carico di lavoro tra vari moduli, realizzando di fatto una “separation of tasks”. Potremmo quindi combinare assieme diversi moduli, ognuno nato per risolvere una diversa problematica, e l’effetto risultante sarà maggiore della somma delle singole parti. Se ci pensiamo bene,...

posted @ Wednesday, May 5, 2010 3:16 PM | Feedback (0) |

Prism meet XeDotNet: di cosa parleremo?

Nel meeting di Venerdì 7 Maggio 2010 a Mestre, presso il Novotel Castellana, parleremo di Prism. Sapete però qual’è il problema? Che Prism è un insieme di concetti, ciascuno dei quali meriterebbe un meeting a sè: WPF layout, style e design Unity & Dependency Container Modularity Event Aggregator pattern e la sua implementazione Command Delegation Presentation Patters (MVC, MVP, MVVM) UI Composition Come fare, quindi? Come far stare tutto in un ora e venti? Come fare...

posted @ Tuesday, May 4, 2010 12:34 PM | Feedback (0) |

Prism Composite Application Block: perchè esserci?

Venerdì 7 Maggio 2010 terrò a Mestre un meeting per la community XeDotNet che avrà come argomento Prism 2.1, ovvero la “nuova” versione di Composite Application Block per WPF e Silverlight. Molti, in questo periodo, mi stanno chiedendo “cos’è Prism”? Prism è in effetti un insieme di librerie e best practices per la creazione di applicazioni client modulari, estendibili, testabili, basate su pattern stabili e robusti. Riporto di seguito delle buone ragioni per essere presenti al meeting di venerdì: Tutti noi abbiamo sviluppato, sviluppiamo o svilupperemo un client con WPF o Silverlight; ...

posted @ Monday, May 3, 2010 11:53 AM | Feedback (0) |

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET