Around and About .NET World

Il blog di Marco Minerva
posts - 1671, comments - 2232, trackbacks - 2135

My Links

News

Contattami su Live Messenger:


MCTS: Windows, Web, Distributed Applications & SQL Server

MCPD: Enterprise Applications

Tag Cloud

Archives

Post Categories

Links

Quello che penso sulle certificazioni Microsoft

Qualche giorno fa sono stato contattato da una persona che mi chiedeva informazioni e chiarimenti riguardo le certificazioni Microsoft. Penso che la risposta che gli ho dato esprima bene il mio punto di vista sull'argomento, quindi la ripropongo qui nel mio blog:

Personalmente, da quando ho aggiunto l'elenco delle certificazioni conseguite nel mio curriculum vitae, le proposte di lavoro che ho ricevuto sono aumentate in maniera sensibile. Perché, in qualche modo, esse sono una dimostrazione provata e "tangibile" della conoscenza di una certa tecnologia, di un certo applicativo, ecc.; non a caso, in gran parte delle offerte di lavoro sulla piattaforma .NET che ho avuto modo di leggere, era quasi sempre presente l'avviso "Costituisce titolo preferenziale il possesso di almeno una certificazione Microsoft".

Naturalmente questo è un discorso da prendere "con le pinze". Quanto ho detto è valido in generale: è vero che le certificazioni possono dare "una spinta iniziale", ma bisogna sempre rimanere nell'ottica che anche avendo, ad esempio, una certificazione sullo sviluppo di applicazioni Web, quello che si studia sui libri è solo una minima parte di quello che serve effettivamente per il lavoro. In questo senso, mi piace pensare alle certificazioni come qualcosa che permette di sostenere di fronte agli altrila conoscenza di una tecnologia al punto da poterla utilizzare in modo proficuo, avendo nel contempo la capacità di approfondire autonomamente l'argomento, in un processo di continuo miglioramento.

D'altra parte, c'è chi dice che le certificazioni non servono, perché non insegnano quello che serve davvero. Secondo me dipende molto dal modo in cui si affronta l'esame. Ad esempio, mi è capitato di conoscere persone che prendono le certificazioni lo fa come un atto dovuto, quindi senza fare tesoro di quello che apprende. Invece io ho notato che, studiando con un certo metodo, anche se sono ben lungi dal conoscere interamente gli argomenti trattati, di solito so sempre dove cercare, quale argomento approfondire, per trovare la soluzione ai problemi che mi si presentano.

In conclusione, le posso dire che le certificazioni sono uno strumento che può aiutare nella ricerca di un lavoro, però esse devono servire soprattutto per se stessi, come strumento da utilizzare per uno studio metodico della tecnologia e/o del prodotto che si vuole conoscere.

Technorati Tags:

Print | posted on Monday, March 31, 2008 9:45 AM | Filed Under [ Certificazioni ]

Feedback

Gravatar

# re: Quello che penso sulle certificazioni Microsoft

La penso esattamente come voi. La certificazione ti fornisce la via, ma poi sul campo impari tante e tante cose che sul libro non hai trovato e nemmeno lontanamente affrontato. Certo la certificazione vorrebbe dimostrare la conoscenza di un argomento, ma non la padronanza e nemmeno l' esperienza. Non per questo quando bisogna valuta un developer, non basta guardare le certificazioni che ha, ma gli anni di esperienza maturata, i progetti portati a termine, e anche un pizzico di referenze non guasta di sicuro.
Comunque concordo con voi.
3/31/2008 2:35 PM | Raffaeu
Gravatar

# re: Quello che penso sulle certificazioni Microsoft

Ciao a tutti.
Sono fermamente convinto che la certificazione (Microsoft, Cisco o qualunque altra) debba essere considerata come la classica “ciliegina sulla torta” della carriera di un informatico.
Personalmente sono convinto che, fondamentalmente, sia necessario costruirsi un’esperienza solida, da certificare successivamente : altrimenti, saranno solo i nostri colleghi a conoscere le nostre capacità e potenzialità, mentre la certificazione ci permette di esporle ad un pubblico più vasto.
Resta il fatto che la certificazione non è tutto, e non può essere considerata tale. Come riporta il titolo del mio blog, sono convinto che la programmazione sia un’arte più che un mestiere... Valutare una persona dal solo punto di vista delle certificazioni è, credo, piuttosto rischioso, poiché potremmo trovarci davanti ad un individuo perfettamente capace di studiare, ma assolutamente sprovvisto di quella “vena artistica” che contraddistingue un buon programmatore da un programmatore “standard”.
Personalmente credo molto nelle certificazioni (nettificandole come sopra), e mi piacerebbe riuscire a prenderne almeno una... Ho 36 anni, una moglie e un figlio che mi “portano via” molto tempo... Il poco tempo libero che mi resta da dedicare allo studio è effettivamente MOLTO poco... Però, la certificazione (Microsoft nel mio caso) è un desiderio che vorrei realizzare. In parte per presentarmi al resto del mondo in maniera diversa da oggi (non so assolutamente “vendermi”, ma questo è un altro problema) e in parte (ovvero “soprattutto”) per fame di soddisfazione personale...

4/3/2008 12:49 PM | Fabio GRANDE
Comments have been closed on this topic.

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET