A long time ago in a galaxy far, far away...

15 anni fa, il 6 agosto 2001 per la precisione, un gruppo di folli (me compreso) si incontravano presso un notaio e fondavano l'associazione no profit "User Group Italiano .NET" che per tutti sarebbe poi diventato UGIdotNET o UGI. Erano tutti figli di MFC e/o VB6, con qualche hipster che aveva avuto anche qualche frequentazione con ATL. Sostanzialmente, quindi, figli di COM (no, non è un insulto) che avevano deciso di dedicarsi a quello che, nato COM+ 2.0, divenne invece .NET; erano i tempi della beta 2 della versione 1.0, ed una RTM (o GA, come si dice oggi) avrebbe richiesto ancora circa un anno di attesa ma nonostante ciò l'amore dei suddetti folli per quel gran bel pezzo di ... tecnologia era tale da giustificare questa avventura. E il mondo “tech” era diverso, molto diverso da quello attuale.

Il primo presidente dell'associazione fu Pierre Greborio, che ci “abbandonò” per trasferirsi in California e lavorare in Microsoft: un classico caso di "fuga di cervello e di stomaco", visto che è anche una buona forchetta (malattia diffusa tra noi dev). Ricordo che, diventato il nuovo presidente, una delle mie prime scelte fu di spostare il focus da .NET a ISO23271 che, per coloro che non lo sapessero, è lo standard ISO che definisce (i puristi scusino l'approssimazione) le specifiche del CLR e della Base Class Library. Scelsi questo spostamento perché avevo notato i primi vagiti di un progetto interessante chiamato Mono che allora faceva ridere e/o alzare il sopracciglio a tanti, ma che oggi invece "altrettanti tanti" (magari anche qualche detrattore poco lungimirante) usano quotidianamente in una delle sue declinazioni: Xamarin, per intenderci.

Se la memoria non inganna (alla mia età può capitare), fu infatti UGIdotNET la prima community .NET a pubblicare, nel 2002, contenuti su Mono ed a dedicare una sessione durante un proprio evento a questo progetto: sessione condotta, tra l'altro, proprio da uno degli sviluppatori di Mono ossia "quel" Massimiliano Mantione che avevo conosciuto ad un Linux Day nel 2004.

Lungimiranza, si diceva: come associazione, infatti, abbiamo sempre cercato di offrire supporto sia in merito a quanto disponibile/utilizzabile immediatamente, sia a quanto sarebbe probabilmente stato utile nel futuro, immediato o meno. Che fosse tecnologia o metodologia. Ed eccoci quindi già nel 2003 a parlare di unit testing e metodologie agili, nel 2004 a parlare di design del codice per poi essere recidivi, con l’aggiunta di Domain Driven Design, nel 2006 e via così, attraverso 42 eventi organizzati e centinaia di sessioni erogate, fino ad oggi. Sempre cercando di fondere le necessità del presente con quelle del futuro, sempre, sostanzialmente, cercando di essere guidati dal pragmatismo e non dalle mode. Le persone che hanno reso possibile tutto ciò sono elencate qui, ed ognuna di loro ha il mio ringraziamento più sentito.

Con tanta presunzione ma anche un pochino di consapevolezza pensiamo di avere un passato importante, che merita un futuro altrettanto importante: stiamo lavorando sulle iniziative future e speriamo di iniziare a condividerle quanto prima ma, per un attimo, vorremmo concentrarci sul presente, sui nostri 15 anni che ci apprestiamo a festeggiare settimana prossima con un evento piccolo ed organizzato tardi ed in fretta a valle di qualche chiacchiera e telefonata tra amici intenzionati a “festeggiare”. Piccolo perché, date le succitate condizioni organizzative, gli iscritti sono pochi: 60, al momento, e considerando il fisiologico drop rate degli eventi gratuiti significa che saremo circa 40. Sarà piccolo, quindi “intimo” e soprattutto bellissimo.

Se avete voglia di unirvi a noi, è ancora possibile iscriversi.

“Now, this is fun”

posted @ Thursday, July 14, 2016 12:56 PM

Print

Comments on this entry:

No comments posted yet.

Your comment:



 (will not be displayed)


 
 
 
Please add 8 and 7 and type the answer here:
 

Live Comment Preview:

 
«June»
SunMonTueWedThuFriSat
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678