Hai voluto la bicicletta?

Stamattina, passeggiando alla volta della metropolitana, ho notato una vettura (una BMW Serie1, per la precisione) che non riusciva ad uscire dal parcheggio poiché le ruote slittavano a vuoto. Poiché però era già “mezza fuori”, occupava la carreggiata e quindi impediva il passaggio delle altre vetture, causando la formazione di una coda di auto in attesa.

Non ero affatto stupito dalla situazione, perché chiunque abbia un minimo di esperienza “motoristica” sa che un’auto a trazione posteriore è soggetta a questi “effetti collaterali” quando il fondo è umido/ghiacciato/etc etc. Mi chiedo se lo sapesse anche il proprietario, o se avesse acquistato l’auto in quanto “BMW” e quindi “cool” a priori (insieme ad Audi, BMW rappresenta indiscutibilmente il “brand” del momento). Giusto per terminare l’esposizione dell’aneddoto, la situazione si è sbloccata quando i passeggeri di una delle auto in coda sono scesi ed hanno spinto la Serie1 permettendole di uscire dalla situazione di stallo: senza un aiuto esterno, probabilmente quell’auto sarebbe ancora lì a “spingere” per nulla.

Morale della favola: se il motivo per il quale pensi di di usare nella tua applicazione un O/RM è (più o meno) “ci vuole per una applicazione/architettura moderna” e magari non hai nemmeno dubbi su quale adottare perché “NH è er mejo, l’ho letto su millemila blog” oppure “EF è integrato nel framework, quindi mi posso fidare e poi non devo distribuire altre librerie nel setup”… Pensaci bene, perché da solo potresti non farcela :-)

posted @ martedì 22 dicembre 2009 21:29

Print

Comments on this entry:

No comments posted yet.

Your comment:



 (will not be displayed)


 
 
 
Please add 7 and 8 and type the answer here:
 

Live Comment Preview:

 
«dicembre»
domlunmarmergiovensab
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567