Mtc di Roma

Finalmente ho avuto modo di conoscere un pò di gente che frequenta il blog di Ugi, primo fra tutti il mitico Lorenzo .Ho incontrato il sempreverde Luca Bianchi e il dimagrito Gianluca Cannalire, compagni di merende non più di un anno fa in quel di Ariccia in occasione di una cena organizzata dal newsgroup Vb gestito da Gianuca stesso.Ho avuto modo di assistere anche ad un "attentato" a Daniele Bochicchio a cui stava crollando addosso un divisorio di uno stand proprio mentre stava attentando lui stesso alla vita del malcapitato panino offerto dall'organizzazione.Propio l'aspetto organizzativo dell'evento non mi è piaciuto molto(siamo pur sempre a Roma ed io da romano purtroppo devo dire che queste cose raramente sono organizzate veramente bene), visto che solo ad evento iniziato i partecipanti rimasti in piedi e attaccati alle balaustre sotto gli altoparlanti abbiamo avuto modo di capire che sarebbe stato trasmesso in altre sale.Ma non era evidente fin dall'inizio, vista la fila che si faceva all'ingresso, che la Sala Plenaria non sarebbe stata sufficiente?Comunque le sessioni sono state bellissime ed esaurienti, soprattutto quelle tenute dal poliedrico Fabio Santini, fantastico nel rappresentare con una facilità impressionante alcuni dei nuovi aspetti di Visual Studio 2005 e del framework 2.0.Mi sono piaciute molto le novità rapresentate dalle partial class e dai generics per l'aspetto puro del linguaggio, ClickOnce come tecnologia di supporto per la distribuzione degli upgrade.

L'aspetto web mi ha colpito soprattutto per l'avvento delle Master page, che mi aiuteranno moltissimo nelle prossime applicazioni (ero costretto a portarmi dietro le default page del grafico con gli annessi rischi di possibile casini grafici).

Per dirla alla Lorenzo: che dire l'evento dal punto di vista informativo secondo me è riuscito bene: sono rimasto incollato alla sedia fino alle 18.00, ben disposto, una volta tornato a casa, ad installare subito il tutto su una macchina reale ( e non su Virtual Pc come sta girando ora) e soprattutto sono contento di esser riuscito a far vedere al mio Project  Leader che vale la pena affrontare subito la migrazione verso il nuovo ambiente di sviluppo, procedendo con cautela solo per le migrazioni di applicazioni esistenti ma partire a spron battuto per le nuove applicazioni. 

 

 

powered by IMHO 1.2

posted @ mercoledì 23 novembre 2005 12:50

Print
«aprile»
domlunmarmergiovensab
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678