October 2007 Blog Posts

Un nuovo user group fresco alternativo

  Visto il grande rumore che sta facendo a livello interfazionale la filosofia ALT.NET io e altri 4 amici (ema, simone, luka e antonio) abbiamo deciso di provarci anche in italia. Oggi nasce ufficialmente, UGIALT.net uno user group diverso che ha come obbiettivo primario lo scambio di idee, la condivisione delle informazioni, il confronto e la ricerca della felicità. Per ora abbiamo aperto un gruppo su yahoo (http://groups.yahoo.com/group/ugialtnet) e un sito (http://ugialt.net). Siete tutti invitati ad iscrivervi e a partecipare attivamente con le vostre proposte. Il primo obbiettivo è una chat tecnica che vorremmo organizzare per la fine di Novembre il...

Ed alla fine anche il semaforo ...

Qualche mese fa nel mio team abbiamo iniziato un nuovo progetto e per gestirlo abbiamo installato un build server che ci permette di fare Continuos Integration, quindi automatizzare molte delle operazioni quali compilazione, test, code coverage, creazione dei pacchetti di setup, ecc. La cosa simpatica di tutto questo è che da oggi nel nostro ufficio la fa da padrone un semaforo che permette a tutti di vedere lo stato del progetto:    Non sempre le cose vanno come sperato, ovvero la luce rossa forse oggi si accende un po' troppo spesso ma sicuramente questo strumento sarà un buon metodo per allenarci e fare...

User stories applied [cap.3]

In questo capitolo si parla della modellazione dei ruoli: In molti progetti si considera solo un tipo di utente. Questo porta ad ignorare le necessità di molti utilizzatori del prodotto. Per evitare di scrivere storie per un singolo utente è prima necessario identificare in vari tipi di utenti che interagiranno con il software. Definire attributi per ogni ruolo permette un migliore confronto e comprensione del tipo di utente. In casi alcuni i ruoli possono trovare beneficio nell'essere descritti come persona. La persona è una rappresentazione figurativa del ruolo. La persona ha un nome, una faccia ed...

User stories applied [cap.2]

Per le storie si può usare l'acronimo INVEST per definirne 6 attibuti: Indipendent: idealmente una storia dovrebbe essere indiependente dalle altre, così da poter decidere liberamente in quale ordine implementarle. Negotiable: i dettagli di una storia sono negoziati tra il "team del cliente" e gli sviluppatori Value to users or customers: le storie dovrebbero essere scritte in modo da rappresentare una chiaro valore per il commitente o per gli utenti. Il modo migliore per raggiugere questo risultato è far scrivere le storie al "team del cliente" Estimable: deve essere sempre possibile stimare lo sforzo necessario per realizzare...

User stories applied [cap.1]

In questo periodo sto leggendo "User stories applied" di Mike Cohn. Tempo permettendo vorrei segnarmi degli appunti per ogni capitolo.Di seguito quelli del primo capitolo: Una storia contiene una breve descrizione di una funzionalità che ha valore per il cliente/utente La carta è la parte visibile della storia ma le parti più importati sono le conversazioni tra i clienti e gli sviluppatori Il "team del cliente" è composto da chi garantisce che il software faccia ciò che vuole l'utente finale. Quindi può essere formato da tester, un product manager e utenti reali. Le storie sono ordinate...

Aggiornata la documentazione di mbUnit

Nel weekend è stato aggiornato il sito che contiene la documentazione di mbUnit: http://docs.mbunit.com Technorati tags: mbunit

MVC: Microsoft & Castle

Come forse saprete alla ATL.NET conference ScottGu ha mostrato una preview dell'implementazione del pattern MVC in ASP.NET a cui sta lavorando Microsoft. Per chi conosce Castle sa già che oggi è già possibile sviluppare applicazioni web seguendo MVC utilizzando Monorail e tutti gli altri tools (Window Container, MicroKernel e ActiveRecord). Interessante notare che il team di Castle ha messo subito home page un commento riguardo a cosa pensa di questo nuovo "tool" targato Microsoft. Technorati tags: ASP.NET, MVC, Castle