Rimuovere i metodi setup e tear town dai propri test

Chi usa scrivere unit-test sa bene che in molti dei framework disponibili oggi è possibile creare un metodo che viene eseguito prima di ogni test decorandolo con l'attributo [Setup] ed un metodo che viene eseguito dopo ogni test decorandolo con l'attributo [TearDown]. James Newkirkin, uno che unit-test ne sa' , in questo post sostiene che questa pratica ha più svantaggi che vantaggi tanto che nel nuovo framework xUnit tali attributi non sono presenti. A questo indirizzo viene spiegato dettagliatamente come raggiungere lo stesso risultato con xUnit senza ricorrere all'utilizzo dei metodi decorati con gli attributi [Setup] e [TearDown] . Personalmente ho sempre utilizzando gli attributi senza avvertire molto i problemi segnalati da  James Newkirkin nel suo post ma penso che questo nuovo pattern meriti almeno una prova. Vedremo ...

Technorati tags:

posted @ sabato 22 settembre 2007 13.28

Print

Comments on this entry:

# re: Rimuovere i metodi setup e tear town dai propri test

Left by marco at 22/09/2007 19.20
Gravatar
mah, i problemi dello unit testing secondo me sono ben altri, a partire dalla difficoltà di fare mockup giusti al tempo che un uso "metodologico" degli ut posta via.
Se i metodi di setup e teardown vengono usati bene, non mi sembra che ci siano i problemi indicati dal post, ma ovviamente io non sono un guru dello UT :)
xUnit non lo conoscevo, darò un'occhiata.
ciao
(p.s.: hai un errore di digitazione nel titolo?)
Comments have been closed on this topic.