[SQL CONFERENCE] Service Broker

Sessione di livello 400 tenuta da William Franchini su Service Broker.
Premetto che ho sempre avuto alcuni pregiudizzi nell'utilizzo del service broker semplicemente perchè usarlo vuole dire usare SQLServer 2005 non solo come database server ma anche come application server in cui inserire logica di business e la sessione mi ha confermato che questa è una scelta architettura quasi irreversibile.

Fatta questa premessa durante la sessione è stato presentato un caso reale in cui il service broker viene utlizzato in due diversi scenari:

  • operazioni asincrone
  • applicazioni distribuite

Il primo scenario mi ha convinto abbastanza, ovvero se uso SQLServer 2005 come back-end per la mia applicazione posso decidere di usare il broker per svolgere operazioni asincrone sul mio db. Ho già pensato ad un paio di possibili utilizzi nel progetto che sto sviluppando in questo periodo che userà SQLServer 2005 versione Express. Approfondirò per capire se mi semplifica la vita o meno.

Per quel che riguarda il secondo scenario penso che l'esempio sia stato affrontato un po' troppo velocemente e senza vedere la parte di codice WCF necessaria per far comunicare con il broker quindi magari lo riguarderò con più calma quando sarà possibile scaricare gli esempi.

Technorati tags: ,

posted @ Wednesday, June 13, 2007 8:44 PM

Print

Comments on this entry:

# re: [SQL CONFERENCE] Service Broker

Left by Davide Mauri at 6/13/2007 10:02 PM
Gravatar
Ciao Claudio, guarda che il Service Broker è presente e completamente funzionante anche nella versione Express (c'è UN solo limite, ossia che i messaggi destinati ad un broker remoto devono transitare atterverso un SQL server Workgroup o superiore) . Se vuoi avere un esempio di prova di come utilizzare il Service Broker per implementare meccanismi asincroni trovi tutto qui: http://community.ugiss.org/files/folders/articoli_sql_2005/tags/Service+Broker/default.aspx.
Comments have been closed on this topic.