Technology Experience

Contenuti gestiti da Igor Damiani
posts - 949, comments - 2741, trackbacks - 15120

My Links

News

  • Questo blog si propone di raccogliere riflessioni, teoriche e pratiche, su tutto quello che riguarda il world-computing che mi sta attorno: programmazione in .NET, software attuale e futuro, notizie provenienti dal web, tecnologia in generale, open-source.

    L'idea è quella di lasciare una sorta di patrimonio personale, una raccolta di idee che un giorno potrebbe farmi sorridere, al pensiero di dov'ero e cosa stavo facendo.

    10/05/2005,
    Milano

Archives

Post Categories

Generale

Keyzard e la didattica per disabili

Keyzard, il mio piccolo gioco creato ormai un paio d'anni fa, è tornato ad animare la mia domenica pomeriggio. Era nato un po' come una sfida, creare con Visual Basic 6.0 un gioco ovviamente non certo all'avanguardia, ma comunque capace di far divertire e sorridere. Per crearlo, mi ero basato sulla stessa idea di un vecchio gioco che avevo sul mio primo computer, il TI-99/4A. Il gioco si chiamava - con molta originalità - Far West e si trattava fondamentalmente di un duello fra due pistoleri. Il cattivo sparava delle lettere verso il buono. Il giocatore, per rispondere al fuoco, doveva premere sulla tastiera la lettera corrispondente.

Lo stesso meccanismo ricreato con Keyzard. Ovviamente, la grafica è un po' migliore. Con l'aiuto della mia ex, che per l'appunto faceva la grafica, abbiamo creato fondali, animazioni in Flash, voci parlate, etc. etc. Quando l'ho distribuito, facendo pubblicità soprattutto su newsgroup, ci siamo accorti di aver prodotto un piccolo successo. E' stato scaricato da più di 5.000 persone, fino ad oggi.

Ma la cosa interessante è che ha suscitato interesse presso scuole per bambini e ragazzi disabili, che possono usare solo il loro PC per parlare con gli altri. Bambini ipo-vedenti, sordi, e via dicendo. Ci hanno scritto in tanti, facendoci i complimenti, ma richiedendo allo stesso tempo diverse modifiche per rendere più fruibile il gioco da parte di tutti quelli che hanno qualche handycap. Modifiche che abbiamo realizzato, accontentando un po' tutti (spero). Ricordo con piacere Fiorella di Brescia ed un'altra ragazza a Napoli, di cui adesso purtroppo non ricordo il nome.

Inconsapevolmente, ci siamo ritrovati fra le mani un prodotto capace di unire didattica e divertimento, apprendimento della tastiera e molti, molti sorrisi di tanti bambini un po' dappertutto. Questa mia esperienza è stata utile anche a Federica, la mia amica che già conoscete, che proprio oggi dovevo affrontare un esame per acquisire il master a Bologna. Le ho quindi raccontato tecnicamente come abbiamo sviluppato Keyzard, cosa abbiamo fatto per rendere quel gioco adeguato a certi requisiti per i disabili (contrasto, dimensioni dei caratteri, parlato, colore delle immagine, suoni, etc. etc.).

In bocca al lupo, Fede, e scusa per averti spogliato in pubblico sabato sera senza nemmeno accorgermene!

powered by IMHO 1.2

Print | posted on Monday, April 3, 2006 12:55 PM | Filed Under [ Tecnologia ]

Feedback

Gravatar

# re: Keyzard e la didattica per disabili

Si... si... vecchio porco... ma se erano settimane che tramavi sul messenger... :-D
4/3/2006 2:13 PM | Lorenzo Barbieri
Comments have been closed on this topic.

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET