posts - 4236, comments - 3946, trackbacks - 370

My Links

News



Subscribe Subscribe

image image image





This is my personal weblog. These postings are provided 'AS IS' with no warranties, and confer no rights. The views expressed on this weblog are mine alone and do not necessarily reflect the views of my employer.

Licenza Creative Commons

Tag Cloud

Archives

Post Categories

Cena con Wolfgang... le conclusioni...

Su richiesta del prode Andrea eccomi qui a postare alcune conclusioni a cui ero arrivato con Wolfgang alla cena di ieri...

Non le avevo postate prima perchè in ordine sparso e al di fuori del loro contesto, potrebbero avere poco senso, ma tant'è...

  • Non vale la pena fare solo l'MCT Freelance per vivere se uno riesce a trovare dei contratti di consulenza decenti, visto che le tariffe dei corsi si abbassano sempre più, i corsi vengono fatti anche solo a 2/3 persone e generalmente uno sviluppatore senior/designer/architetto guadagna molto di più...
  • Di solito un MCT che lavora su altri progetti tiene solo i corsi necessari e sufficenti per rinnovare la certificazione l'anno dopo, per aver accesso a tutti i benefit del programma (primo fra tutti il download dei MOC e delle immagini dei corsi già preinstallate...)
  • Quest'anno ci sarà una moria di MCT se le regole non verranno cambiate...
  • La certificazione MCT è più conosciuta da parte dei clienti di Wolfgang rispetto allo status di MVP, molto più rispettato dagli "addetti ai lavori", e questo gliel'ho confermato pure io...

 

  • Il mercato IT è in ripresa, ma lavori interessanti si trovano quasi solo nei grandi centri (sia in Italia, Milano e Roma in primis, sia in Germania, Francoforte e Monaco), portando un sacco di persone a spostarsi per lavoro
  • Il mercato IT è molto più attivo in UK, infatti lui pensava di spingersi li a tenere i corsi perchè le tariffe medie erano più alte...
  • La sua attività freelance lo porta spesso lontano dalla famiglia, e a questo punto lui ha adottato la strategia di lavorare quattro giorni alla settimana 10 ore al giorno e di stare con la famiglia tre giorni alla settimana pieni.

 

  • Parlando di VS Team System gli ho detto che ci sono progetti in corso di integrazione con la parte server di Team System da parte di società (SourceGear e Borland) che svilupperanno i client anche per altri linguaggi/piattaforme, portando una maggiore presenza di VSTS nelle società (almeno mi auguro)
  • Il bello di VSTS è che sarà accessibile via Web Services, e non solo utilizzando API proprietarie e documentate solo dopo la firma di una NDA (vedi VSIP e accesso alle interfacce di integrazione con VS per i source control vari...)
  • Parlando invece di alpha, beta, ctp varie di VS 2005, abbiamo discusso molto dei tagli in corso d'opera e dell'inutilità di certi articoli/libri scritti da due anni a questa parte su cose che alla fine non ci saranno nemmeno, e sul fatto che probabilmente molte di queste cose sono state scritte più per soddisfare l'ego di chi le scriveva, piuttosto che dare un vero servizio al lettore
  • E' poi emerso che l'approccio migliore per approcciarsi a VS2005 è quello ad esempio di Dino Esposito con ASP.NET 2.0 su MSDN Magazine, che spiega le feature della 2.0 cercando poi sempre di implementarle sulla 1.x

 

  • Passando all'EAI, si è ipotizzato che la società oggi leader del settore rischia in futuro di perdere parte della sua presenza nelle società molto grosse per via della concorrenza di Microsoft, BEA, IBM, che non hanno intenzione di lasciargli tutta la torta (e si parla di un sacco di soldi...)

 

  • Scrivere articoli per riviste o scrivere libri dal punto di vista del ROI non ha nessun senso, lo si fa solo per il prestigio e per farsi un po' di pubblicità/marketing
  • In questo senso avere un blog può dare un ritorno molto maggiore, ma naturalmente dipende tanto dal contesto, dal contenuto e dall'importanza di quello che uno scrive

Boh... non mi viene in mente altro... per ora...

Print | posted on Wednesday, March 16, 2005 1:10 PM | Filed Under [ Community e amici ]

Feedback

Gravatar

# re: Cena con Wolfgang... le conclusioni...

Naturalmente inteso da parte di un freelance (quale io non sono) che dedica il suo tempo a quell'attività piuttosto che alla famiglia o al lavoro dal cliente...

E' naturale che sotto c'è la passione, ma certe volte bisogna fare delle scelte "pragmatiche"...

Io continuo a scrivere sul blog soprattutto per passione, ma il tempo che spendevo a scrivere un articolo al mese ora lo dedico a me stesso e a mia moglie...
Magari in futuro mi organizzerò meglio e troverò altro tempo da dedicare agli articoli... vedremo!!!
3/16/2005 3:48 PM | Lorenzo Barbieri
Comments have been closed on this topic.

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET