Editoria Tecnica (Informatica) Italiana: un disastro!

No, non mi vergogno a dirlo ed a giudicare un'intera categoria editoriale: quella tecnica.

Qui in Italia, l'editoria tecnica (e mi soffermero' su quella informatica per non fare del qualunquismo) è in peggioramento con punte negative mai viste!

Questa mia affermazione vien fuori da un antefatto che qui racconto: sono sempre stato un gran lettore di riviste tecniche (no, Novella 2000 lo leggevo dal barbiere :-)), specialmente informatiche sin da quanto ero nella tenera adolescenza.

Sono passato da Commodore Computer Club (chi se lo ricorda Primo Giovedini?) dal quale ricopiavo i listati, passando per PC Magazine e PC Professionale.

In ambito professionale ho anche letto Computer Programming e DEV...peccato non siano piu' in edicola.

Negli ultimi anni, di tanto in tanto, ho acquistato anche IoProgrammo senza disdegnare (e ci mancherebbe) MSDN Magazine (comprato singolo costa una fortuna).

Cosa mi porta a scrivere questo post ? Beh, tutto inizio' quando Computer Programming subi' un "duro colpo" (anche sul livello dei suoi articoli) e vidi calare il numero delle edicole che lo esponevano...

"Peccato", mi dissi...ma la cosa peggioro' fino al punto di non veder piu' in edicola l'amata rivista.

Il decadimento pero' non lo noto solo su CP ma in TUTTE le riviste informatiche: vogliono TUTTE allinearsi all'utente medio-tonto, lasciando l'ambito professionale TOTALMENTE scoperto.

PC Professionale, rivista che ancora acquisto (è inclusa nel mutuo che ho acceso presso le edicole :-)) ma anche lei, soprattutto negli ultimi anni, ha voluto allargare il suo target con il risultato che, a parte qualche indagine che mi interessa di tanto in tanto, lascio la rivista quasi intonsa.

Ed infine...IoProgrammo: agli inizi della sua vita lo acquistai per qualche tempo...ma smisi per mancanza di fondi (ma anche di interesse).

Da circa tre anni, come lettura di piacere l'ho acquistata piu' o meno regolarmente, finendo anche per scriverci qualche articolo al fine di poter "innalzare" il livello medio (sono così presuntuoso? :-P).

Risultato sapete qual è ? Che ieri, compro la rivista, sfoglio e ... "Helpdesk Add-In per MSN Live"...

Uh? Bah, qualcosa mi è noto in questo articolo: sfoglio e...E' lo stesso articolo che io scrissi tempo addietro per la stessa rivista...a nome di un altro articolista.

Con questo NON voglio assolutamente giudicare l'operato dell'articolista NE mettere in dubbio il suo operato; quello che invece mi vien da dire è: POSSIBILE che il capo redattore NON abbia dato un occhiata agli articoli precedenti e non si sia accorto del "DOPPIONE" ?

Lasciando da parte l'episodio particolare, il resto degli articoli NON è minimamente all'altezza del livello professionale attualmente presente in Italia.

In Italia manca qualcosa a livello di MSDN Magazine (o di RedHat Magazine...anch'egli sparito, purtroppo...oopss, diventato su abbonamento).
Mi si potrebbe obiettare la presenza di "Visual Basic & .NET Magazine" ma...è anch'esso su abbonamento senza possibilità di saggiare la qualità degli articoli.

Un "neofita" qual ero 15 anni or sono NON ha possibilita' di andare in edicola ed iniziare (per caso) il cammino che ho fatto io stesso nel mondo dello sviluppo software.

Pretendo troppo ? Non mi sono reso conto che, ORMAI, i professionisti si aggiornano online / ai workshop ?

Alla fine, per me amante della carta stampata (perchè imparare qualcosa su uno schermo non è stato mai il mio punto forte), la scelta da fare sarà: PC Professionale (forse...qualche volta) ed un bel abbonamento a MSDN Magazine .

La Vostra ?

posted @ domenica 25 maggio 2008 18:56

Print

Comments on this entry:

# re: Editoria Tecnica (Informatica) Italiana: un disastro!

Left by Mauro Servienti at 25/05/2008 19:21
Gravatar
Ciao Igor,

sono quasi completamente d'accrodo con te... anche se secondo me sopravvaluti il professionista medio italiano.

.m

# re: Editoria Tecnica (Informatica) Italiana: un disastro!

Left by Igor A. at 25/05/2008 19:57
Gravatar
Beh...io guardo Ugi...e se lo considerassi un "campione significativo", direi che stiamo messi bene...se poi siamo (siete) l'eccezione che conferma la regola...sigh, mi spiace.
Ho lavorato anch'io con persone "non proprio all'altezza",vero...spero si riesca tutti a migliorare un po'...
Comments have been closed on this topic.
«marzo»
domlunmarmergiovensab
252627282912
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456