Fare il “Live streaming” di un evento community

Come direbbe qualcuno, “si… può… fare!” (<cit.>).

Fare lo streaming live di un evento si può fare (almeno) in tre modi:

1. Avendo i mezzi tecnici ed economici di una grossa azienda (vedi Microsoft…) con una sala di registrazione HD, tutto l’hardware e software necessario per fare l’encoding in realtime multiflusso e una connessione internet con gli strafiocchi.

2. All’estremo opposto, con un laptop, usando la webcam, il microfono integrato, una connessione a internet decente (ma niente di speciale) e un servizio di streaming (come www.ustream.tv).

3. Avendo a disposizione Live Meeting, si può fare così:

image

L’idea alla base di questo schema è quella di lasciare completa libertà allo speaker di utilizzare il suo laptop senza dover installare alcun software aggiuntivo. Arriva, connette il connettore VGA che va al proiettore, ed è pronto a tenere la sua sessione.

Tutto il lavoro è svolto dal laptop di mixaggio, dove arrivano in entrata il video della telecamera, l’audio del microfono e l’immagine dello schermo del presentatore.

Per poter unire questi tre flussi occorre avviare il programma di grabbing dell’Epiphon e utilizzare Live Meeting, così impostato:

  • condivisione video/audio configurato per usare la videocamera (Dazzle) e  il microfono (Samson) come sorgenti.
  • condivisione di parte dello schermo dell’applicazione Epiphon VGA2USB, come mostrato in figura:

image

In questo modo, ciascun partecipante potrà vedere sia lo speaker che parla, sia le slide Powerpoint o il codice in Visual Studio, o comunque qualsiasi cosa lo speaker stia proiettando, alla medesima risoluzione dello schermo dello speaker.

Hardware necessario (oltre al laptop del presentatore, il proiettore e lo schermo):

  • Videocamera con uscita video composito (o s-video): la più ampia scelta, per tutte le tasche.
  • Convertitore video e audio –> USB: Pinnacle Dazzle (o equivalenti).
  • Microfono ambientale con uscita USB: Samson C03U (vivamente consigliato!).
  • Convertitore VGA –> USB: Epiphon VGA2USB (disponibile per le community .NET accreditate).
  • Un laptop collegato direttamente (senza usare WiFi) all’ADSL router.

Software:

  • Windows Live Meeting (gestito come relatore, non come semplice partecipante)
  • Epiphan VGA recorder (compreso nel prodotto)

Una prova d’uso è stata fatta la scorsa serata, da me e Massimo e ha dato ottimi risultati.

Il 23 febbraio p.v. metteremo alla prova il tutto con lo streaming live dell’evento “Mef for Real Business”.

posted @ sabato 19 febbraio 2011 04:52

Print

Comments on this entry:

# re: Fare il “Live streaming” di un evento community

Left by Moreno Borsalino at 19/02/2011 19:42
Gravatar
Ottima iniziativa sebbene ormai ho perso ogni speranza di vedere degli eventi non solo trasmessi in streaming ma anche registrati. Il massimo è la pubblicazione di qualche slide che non serve a niente. Purtroppo c'è ancora la malevole intenzione ad obbligare la gente a muoversi per participare di persona invece di preoccuparsi a diffondere il piu' possibile i contenuti in TUTTI i modi

# re: Fare il “Live streaming” di un evento community

Left by Stefano Ottaviani at 20/02/2011 15:37
Gravatar
@Moreno & Nicolò: non sono d'accordo con nessuno dei due :) per una serie di motivi:

- è molto importante la presenza fisica, per esperienza spesso si catturano più info utili al di fuori delle sessioni, dalle conversazioni con gente che può capitarti di conoscere o incontrare solo li...
e community si fa anche andando ad esempio alla cene post evento, sono molto importanti per fare più gruppo e rendere viva la community.

- cmq capisco l'importanza di distribuire i video delle sessioni, sia per chi non era presente, sia, soprattuto, anche per chi ha partecipato: a volte è utile rivedere parti di una sessione che non sono stati capiti a fondo

- in realtà per fare editing sono riuscito a trovare il modo di farlo in 5 minuti ed avere un risultato decente (per quello che ci serve, ovvero che si legga eventuale codice proiettato e si senta l'audio)... non è strettamente necessaria una qualità per una visione perfetta in questo caso. A breve casomai scrivo un altro post per la serie che avevo iniziato, per descrivere il processo che uso!

- il problema a volte può essere anche di attrezzatura, è necessaria strumentazione cmq da diverse centinaia di euro per avere qualcosa di accettabile (lo streaming via webcam imho non lo è, proprio per il motivo per cui non si legge la proiezione dello schermo)... i prezzi fortunatamente si sono abbassati per una telecamera, ma non tutti l'hanno a disposizione! Anche l'hosting per pubblicarli ha cmq un prezzo, le soluzioni gratuite sono spesso insufficienti.

- è vero però, come dice Nicolò, che un po' di tempo, e soprattutto voglia, bisogna metterli... non diamolo x scontato o dovuto...
cerchiamo cmq di rendere il processo + snello e veloce possibile da gestire, così da avere in futuro più community che cercano di registrare il materiale, in modo che ne rimanga traccia e questa conoscenza non vada persa!

# re: Fare il “Live streaming” di un evento community

Left by Stefano Ottaviani at 21/02/2011 13:54
Gravatar
@Nicolò: bene, ora mi è più chiaro ciò che intendevi dire :)!

per il discorso streaming vs registrazione offline, noi per ora abbiamo puntato più alla seconda, principalmente per vincoli tecnologici: neanche all'nhday avremmo avuto una sala con connessione adeguata per fare uno streaming di qualità.. ed in altri posti è anche peggio!
Per cui prima di tutto puntiamo ad avere registrazioni offline, poi il resto è in più

L' Epiphan VGA2USB lo abbiamo utilizzato all'nhday, anche qui per la registrazione offline... è un bell'attrezzetto!
Comments have been closed on this topic.
«ottobre»
domlunmarmergiovensab
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456