Community Days: giorno 1

Ieri sono andato a Segrattle per la terza edizione dei Community Days, e siccome oggi non sono potuto andare alla seconda giornata, ecco qui il report del primo giorno.

Gestire DB complessi con TFS DB Project

Sul progetto dove mi trovo ora stiamo migrando tutto la gestione dello sviluppo, e questa sessione mi è stato di molto utile per capire le potenzialità di DB Project e su come potrei applicarlo sul progetto

Windows Live

Sono andato a questa sessione perchè non uso WPF e perchè Andrea non mi aveva detto che la sua su ORM sarebbe durata 2 slot: ho scoperto cose “carine”, come la possibilità di mettere il proprio stato MSN sul proprio blog/sito. Peccato che il servizio di messenger sia utilizzabile solo tramite della API in C#, ma non siano disponibile delle API webservice o REST per premettere lo sviluppo di client in tecnologia non .NET: già mi vedevo sviluppare un client MSN nativo per iPhone.

Testing con TFS

Mi aspettavo una sessione un po’ più densa di contenuti tecnici, mentre alla fine è stata una carrellata di tutti ti i tipi di test che TFS. Nota positiva è che Lorenzo ha messo moltissima enfasi sulla necessità di avere dei test… che sia la volta buona che con l’evangelizzazione di MS l’uso di test diventi una pratica comune e universalmente accettata.

The Free lunch is over

Sessione di Raf sulla parallelizzazione, ParallelFX, OpenMP per C++: i Ghz sono finiti, ora bisogna imparare a sfruttare i multi-core. Ma non è così facile perchè molti dei nostri algoritmi sono seriali o difficilmente parallelizzabili:fortunatamente per me, per le applicazioni web ogni richiesta va su un nuovo thread e quindi il server li spalma su tutti i core o CPU disponibili, e non ha senso rendere parallela l’esecuzione della pagine aspx, anzi sarebbe una perdita di performance.

BOF IoC

Le sessioni BOF sono una sorta di OpenSpace: Roberto Messora ha fatto una veloce intro al concetto di IoC e ha chiesto quanti del pubblico avessero usato IoC e quanti no. Ne è uscito che poco meno della metà lo avevano usato e alcuni di quelli che non lo aveva usato se lo erano sviluppati in casa. Da lì poi è iniziata la discussione sui benefici dei framework di IoC (Castle, Spring, Ninject, Unity, ecc…) e sul perchè è comodo usarli. Ovviamente sono usciti anche i casi nei quali non ha senso usarli e sulle problematiche che portano.

Giudizio Generale

Sicuramente la sessione che ho preferito è stata quella su IoC perchè è l’unica che trattava effettivamente gli argomenti che mi interessano di più: ovvero pattern/pratiche/metodologie rispetto ai tool e le librerie. E’ anche stato “buffo” notare che tutti gli UGIdotNETtiani “storici” erano presenti ammassati nello stanzino da una 40ina di posti dove si sono tenute le sessioni “underground” mentre gli auditorium erano quasi “vuoti” (ovviamente relativamente alla capienza dalla sala) nonstante si parlasse di WPF, Silverlight, ASP.NET o TFS. A mio avviso questo è un segnale molto importante: una certa parte dei dev preferisce parlare, condividere le proprie esperienze, imparare nuovi modi di pensare piuttosto che stare ad ascoltare lo speaker di turno che spiega come fare applicazioni web o le funzionalità di TFS.

Questo è stato un esempio pratico di quale sia la differenza tra i workshop “tradizionali” e i workshop "ALT.NET”: non sta nei contenuti delle sessioni (UGIdotNET ha parlato di argomenti “borderline” già anni fa), ma nella modalità con la quale questi vengono raccontati.

Indipendentemte dal fatto che siano i workshop organizzati da UGIALT.NET (che è nata proprio per tappare questo buco), quelli di UGIdotNET o siano i CodeCamp @ ManagedDesign, spero che ne futuro si vedano molti più eventi fatti con questa filosofia.

Cena

Ovviamente, come non menzionare la cena? Sono stato massacrato dalle zanzare bioniche di Milano, ma, come sempre, è stata una splendida serata.

Online ci sono già le foto di Raf su FaceBook.

Alla prossima

Technorati Tags: ,

posted @ giovedì 10 luglio 2008 15:27

Print

Comments on this entry:

# re: Community Days: giorno 1

Left by Zio at 10/07/2008 15:51
Gravatar
interessante il tuo commento sulla questione dei test. Al di fuori del mondo Microsoft i test sono una pratica comune da tempo orma e all'interno del mondo Microsoft non lo so per "colpa" di Microsoft stessa. Quindi a mio parere stanno rincorrendo ora + che evangelizzando.

# re: Community Days: giorno 1

Left by Simone at 10/07/2008 15:56
Gravatar
@Zio: non penso i test non siano pratica comune per colpa di MS... è per colpa della cattiva cultura degli sviluppatori MS che fanno solo quello MS dice loro. E ora che MS spinge l'uso dei test anche i dev MS centrici inizieranno ad usarli

# re: Community Days: giorno 1

Left by Zio at 10/07/2008 16:08
Gravatar
se gli sviluppatori in ambiente Microsoft seguono in linea di massima quello che dice Microsoft e Microsoft non ha spinto fino ad oggi il testing credo sia corretto dire che il testing non è pratica comune in quell'ambiente per "colpa" di Microsoft.

Riguardo alla firma: l'ho detto migliaia di volte, è il nickname che uso da quasi 10 anni e dato che non insulto nessuno non vedo quale sia il problema. Siamo su internet dove un tempo i nickname erano la norma

# re: Community Days: giorno 1

Left by Simone at 10/07/2008 16:18
Gravatar
Direi che è colpa degli sviluppatori che non pensano con la loro testa...

# Re: Community Days: giorno 1

Left by Alessandro Sorcinelli at 10/07/2008 17:52
Gravatar
Come dice Simone, la colpa principale credo sia degli sviluppatori. Microsoft non obbliga nessuno a non fare una cosa o a non usare un determinato tool. Se uno sviluppatore non fa test nella maggior parte dei casi è per ignoranza. Ognuno ha la propria testa per valutare e per decidere.

D'altra parte però a volte gli sviluppatori sono "costretti" a non fare test e a non applicare determinate metodologie perchè sono tutte cose viste come "perdita di tempo". Chi ha avuto a che fare con un certo tipo di management sicuramente l'avrà già sentita magari applicata a test, documentazione, progettazione, analisi, etc....
Comments have been closed on this topic.
«ottobre»
domlunmarmergiovensab
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456