Around and About .NET World

Il blog di Marco Minerva
posts - 1671, comments - 2232, trackbacks - 2135

My Links

News

Contattami su Live Messenger:


MCTS: Windows, Web, Distributed Applications & SQL Server

MCPD: Enterprise Applications

Tag Cloud

Archives

Post Categories

Links

How I got Started in Software Development

Sapevo che prima o poi sarebbe toccata anche a me... Visto che Daniele chiama, ecco la mia storia:

A quale età hai cominciato a programmare?

Se per programmare vale anche un programma con la mitica istruzione PRINT "MARCO", allora abbastanza precocemente, direi intorno ai 12 anni, sul Commodore64.

Come hai cominciato a programmare?

Già da quando i miei genitori mi regalarono un Vic-20 di seconda mano (se ricordo bene ero in terza elementare), mi venne la curiosità di sapere "come facevano a muoversi quelle cose sullo schermo"... Ma quella rimase appunto una curiosità fino a quando passai al Commodore64 e, come molti altri, iniziai a scopiazzare i listati trovati su varie riviste. Ma la mia vera iniziazione è stata con Visual Basic 4, acquistato nel 1996 in un negozio Mondadori Informatica... Conservo ancora gelosamente la scatola con il manuale del programmatore e i floppy disk di installazione...

Qual è stato il tuo primo linguaggio di programmazione?

Escludendo il BASIC del Commodore64, il primo primo vero linguaggio di programmazione è stato il GWBASIC su MS-DOS 3.3

Qual è stato il primo programma vero che hai scritto?

Programma vero è una parolona.... Comunque, è stato un programma per la stampa delle intestazioni delle pagelle che avevo scritto in GWBASIC per la segreteria della mia scuola media, quando ero in terza.

Quali linguaggi hai usato da quando hai cominciato a programmare?

Allora, cercando di rispettare l'ordine temporale: il BASIC del Commodore64, GWBASIC, QBASIC, Turbo Pascal, Visual Basic, Java, C, Visual Basic .NET, C++, C#, Phyton

Quando è stato il tuo primo vero lavoro da programmatore?

Nell'estate del 2000, appena finito il Liceo Classico, un amico di un amico mi ha proposto di iniziare a collaborare con lui per lo sviluppo di un'applicazione in Visual Basic 6 dedicata alla gestione di chioschi interattivi, da utilizzare durante una fiera dell'auto in Germania.

Con il senno di poi, rifaresti lo stesso il programmatore? Ricominceresti a programmare?

Sono le classiche domande da un milione di dollari... Fare il programmatore mi ha dato e mi dà tuttora molte soddisfazioni... Mi sono avvicinato a questo settore perché ero letteralmente affascinato dall'idea di poter creare "dal nulla" programmi che avrebbero reso più facile l'uso del PC; ancora adesso ho questo pensiero quando lavoro. Se potessi tornare indietro rifarei queste scelte? Credo proprio di sì...

Se ci fosse una cosa che hai imparato nella tua carriera e che vorresti dire ai giovani programmatori, cosa diresti?

Premettendo che io stesso sono un giovane programmatore, mi sento di dire che per entrare in questo mondo bisogna essere disposti a non smettere mai di studiare. Ma soprattutto, programmare deve piacere... Io dico sempre che il mio non è un lavoro, ma un "hobby remunerato"...

Qual è la cosa più divertente che hai programmato?

Beh, ce ne sono diverse... Quella in assoluto più divertente credo sia stato Super Yoshi Ball, un videogioco in 3D ispirato a Super Monkey Ball (ma con il dinosauro di Super Mario al posto della scimmia), realizzato in C++ con le QT e OpenGL. Oltre al gioco vero e proprio, avevo creato anche un editor di livelli. L'ho sviluppato insieme ad un mio amico per il corso di Costruzione di Interfacce.

Adesso è l’ora di taggare qualcun’altro...

Complice la mia latitanza degli ultimi giorni, ormai sono stati taggati praticamente tutti... Quindi per questa volta passo.

Technorati Tag: ,

Print | posted on Thursday, July 17, 2008 4:19 PM | Filed Under [ Tutto & Oltre :-) ]

Comments have been closed on this topic.

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET