Gestire il proprio codice sorgente con SubVersion

Scrivo questo post dopo qualche giorno dalla pubblicazione del mio articolo (su IoProgrammo n.108 - Novembre 2006) su SubVersion.

SubVersion è un Versioning Control System OpenSource che si sta facendo sempre più strada, riuscendo a spodestare l'onnipresente CVS.

Nel mio articolo spiego come installare SubVersion su Windows (non prima d'aver spiegato come installare Apache) e come integrarlo all'interno di VisualStudio 2005 (non express purtroppo) tramite l'addin Ankh.

Devo fare qualche considerazione proprio su quest'ultimo software (anch'esso OpenSource): il supporto a Visual Studio 2005 è molto giovane e quindi immaturo!
Ho dovuto tribulare un po' prima di trovare il build giusto che avesse meno bachi possibili.

Lorenzo mi "sparera'", leggendo questo post (scritto proprio mentre lui sta tenendo uno dei suoi WebCast su TFS)...ma capira' che siamo su pianeti diversi.

Consiglio l'uso di SubVersion (d'ora in poi anche SVN) per piccoli progetti (sui quali consiglio anche l'installazione di Trac per il bug tracking) o per i sorgenti "personali".

Su progetti "importanti" mi sento di consigliarlo SOLO se si ha una piena conoscenza del tool e comunque in concomitanza a TortoiseSVN (una shell extension molto completa, molto piu' stabile dell'AddIn): non di rado, infatti, il DB interno a Subversion "impazzisce" ... e farlo ri-partire non e' sempre qualcosa di deterministico.

posted @ martedì 31 ottobre 2006 16:56

Print

Comments on this entry:

# re: Gestire il proprio codice sorgente con SubVersion

Left by Sergio Berisso at 01/11/2006 22:41
Gravatar
Ti consiglio come addin SVN SCC http://www.pushok.com/soft_svn.php al posto di Ankh.

Puoi provarlo e se ti piace costa solo 19 euro.

E' integrato con Visual Studio perfettamente, basta cambiare SCC provider nelle opzioni e nemmeno ti accorgi di avere Subversion al posto di SourceSafe (sempre a patto di averlo configurato bene e di gestirlo con intelligenza, ma questo vale anche per SourceSafe :-)

# re: Gestire il proprio codice sorgente con SubVersion

Left by Lawrence Oluyede at 02/11/2006 13:43
Gravatar
Cerco di essere più chiaro: nella documentazione è scritto a lettere cubitali di non usare BDB ma FSFS come backend. Se usi il primo, come immagino, lo fai a tuo rischio e pericolo, soprattutto su Windows.

# re: Gestire il proprio codice sorgente con SubVersion

Left by Gian Maria at 02/11/2006 15:51
Gravatar
Io utilizzo subversion su solution con molti progetti, molti file, ci tengo la documentazione etc etc, utilizzo il fsfs che è tra l'altro mi pare il default quando crei il database con

svnadmin create

e non ho mai avuto grossi problemi. Backupppo tutta la cartella ogni notte con il backup di windows. Ricordo invece la tristezza del source safe che ogni tanto aveva il database corrotto :(

Gian Maria.

# re: Gestire il proprio codice sorgente con SubVersion

Left by papo at 03/11/2006 11:02
Gravatar
io uso svn normalmente, sia sul lavoro che per progetti personali (ci tengo anche la revisione della mia tesi di laurea!).

ho messo su degli ambienti con:
- svn
- trac (o bugnet, se non ho python)
- cc.net
- fitnesse (wiki + test accettazione)

per i build uso nant + il task <msbuild> che c'è in nantcontrib (l'erede del task <solution>), usando però una Configuration ad hoc, come spiegato qui:

http://www.mikebroberts.com/blog/archive/Tech/ArticlesandPapers/Howtosetupa.NETDevelopmentTreeWrapup.html

pollice su per Suvbersion!
ciao
-papo-

# re: Gestire il proprio codice sorgente con SubVersion

Left by Gian Maria at 20/11/2006 14:55
Gravatar
Per coloro che hanno problemi con il berkley db, la versione 1.4.2 uscita da poco dovrebbe risolvere, almeno così dicono nel loro changelog.

Gian Maria.
Comments have been closed on this topic.
«marzo»
domlunmarmergiovensab
252627282912
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456