PHP è 5 anni indietro, o ha un target molto più basso di .NET?

Nelle ultime settimane sto mettendo online un blog con WordPress e lo sto personalizzando, sia graficamente che a livello funzionale.
Wordpress è fatto con PHP, e quindi ho dovuto cercare di capire la logica che sta dietro a questo linguaggio di scripting.

<RANTMODE>
Mi pare di essere tornato indietro di 5 anni, quando, prima dell'avvento di .NET si sviluppava in ASP classic: formattazione mischiata a logica di business e di recupero dei dati, include files a non finire, concatenamenti di stringhe con virgolette annidate e caratteri di escape ovunque.
Wordpress dovrebbe essere l'appicazione PHP di riferimento del momento, ma se il livello "tecnologico" è questo, sviluppare con PHP non mi attira per niente: scarso uso (per non dire uso nullo) di programmazione ad oggetti, funzioni che recuperano i dati dal DB, decidono cosa visualizzare e scrivono direttamente l'html della pagina. Tutto ovviamente rigorosamente interpretato e inserito in decine di file di inclusione.

Tutto questo però ha un vantaggio: chiunque può prendere Notepad, scrivere qualche riga di codice, includere il file appena creato nella sidebar e realizzare così un plugin per Wordpress.
Inoltre è possibile personalizzare completamente un blog: una skin è in pratica tutto il "frontend" del blog, quindi è possibile fare qualsiasi cosa.

Per ottenere con .NET lo stesso livello di personalizzabilità e estendibilità è invece necessario progettare l'applicazione in maniera tale che qualunque cosa succedda, dall'inserimento di un post, alla sua visualizzazione sia gestita da un handler, che implementa una qualche interfaccia o che eredita da una classe base. Poi è necessario dare la possibilità di configurare i mapping tra gli eventi e gli handler, e così via.

Quindi tanto di cappello a Telligent che ha reso quasi completamente estendibile e molto simile a WordPress l'esperienza di programmazione del loro CommunityServer.
</RANTMODE>

Ora la prossima "sfida" del team di SubText è progettare ed implementare una framework che permetta allo sviluppatore di estendere e personalizzare il blog in maniera molto simile a WordPress. Riusciremo in questo intento?
La risposta in autunno 2006.

powered by IMHO 1.3

posted @ martedì 27 giugno 2006 15:14

Print
Comments have been closed on this topic.
«novembre»
domlunmarmergiovensab
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011