Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Microsoft, si sa, è antipatica a molti, principalmente per motivi "storici" e per i soliti preconcetti.

Ma è possibile che IT manager di grosse aziende possano permettersi di preferire altre tecnologie (*nix, flash, real) anche quando queste costano di più e hanno minori performance solo per motivi "filosofici"?

La clausola di NDA non mi permette di fare esempi concreti, ma facci un esempio generale, nel mondo dei contenuti multimediali su web (video, audio, streaming), che è quello nel quale ho più esperienza, e che, essendo un'area tecnologica piuttosto recente, dovrebbe essere meno soggetta a questi preconcetti.
Ma non è così:

  • Windows Media è free (nel senso di free as in free beer) perchè chiunque abbia un Windows 2000 Server o 2003 Standard Server, ha già il windows media server nel CD
  • Windows Media è proteggibile da DRM, e questo DRM è l'unico riconosciuto dalla major musicali e cinematografiche come sicuro (o per lo meno l'unico che loro ritengono sufficientemente affidabile)
  • Windows Media ha, a parità di bit-rate, una qualità migliore rispetto ad altri codec di uso comune usati per lo streaming (Flash, Real)
  • Windows Media è in grado su supportare migliaia di utenti contemporanei

Altri sistemi di delivery di contenuti su web (Flash, Real, QT) invece:

  • Costano salati: Adobe Flash Communication Server costa 50k$ per avere la versione per girare su farm (server ridondati, clustering), Real, ora non so bene, ma costa comunque tanto
  • Flash non ha il DRM, Real ce l'ha, ma è usato solo da lui, e non è accettato dalle majors
  • Real è quasi uguale a WMV, ma Flash, a parità di bitrate, soprattutto nei bitrate broadband, ha una qualità decisamente inferiore a WMV
  • Flash... non si sa quanto sia in grado di supportare... non lo sanno neanche in Macromedia Adobe

Flash è multi-piattaforma, ma è così importante supportare quel 0,5% dei visitatori che usano Linux x navigare?
Flash permette di mettere della pubblicità direttamente nel video, ma è così importante avere una farfallina che gira mentre l'utente sta guardando un video che ha pagato (o forse solo scaricato da internet, visto che Flash non ha il DRM)?

Vedendo questi 8 punti, mi pare lampante quale sia la scelta da fare per chi vuole fornire dei contenuti a pagamento di qualità su web, soprattutto se deve mettere in piedi una infrastruttura ad-hoc per il progetto.

Non è forse ora che le grandi realtà editoriali cambino atteggiamento nei confronti di cioè che è Microsoft?

PS: prima che questo mio post venga interpretato male, non ha l'intendo di fare pubblicità o di difendere a spada tratta MS, ma è più che altro uno sfogo personale, nel vedere che cose successe 10 anni fa e ora solo retaggio psicologico, continuano a condizionare scelte tecnologiche che si tramutano in maggiori costi e minori performance (servizi forniti)

powered by IMHO 1.3

posted @ lunedì 27 marzo 2006 15.03

Print

Comments on this entry:

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Lorenzo Barbieri at 27/03/2006 19.27
Gravatar
Strano che non hai ricevuto un orda di troll a impestare i commenti... :-D

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Matteo G.P. Flora at 27/03/2006 19.40
Gravatar
I Troll si stanno raffinando...
A certe cazzate da FanBoy non rispondono più :)

Anche perchè a seguire i consigli del genio qui sopra dovrei usare un formato che ha un pessimo plugin che non verrebbe utilizzato (oltre ad installarsi ed impestare il sistema) dal 43% dell'utenza di qualche centinaia di migliaia di persone che visitano il mio dominio...

Bah, sono opinioni... Io ne ho delle altre, ma *forse* sono cazzate le mie....

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Simone at 27/03/2006 20.05
Gravatar
@ Matteo:
1 - non sono "cazzate da FanBoy"... ho solo dato dei fatti concreti...
non è forse vero che WMV ha il DRM e Flash no?
non è forse vero che WMV server è gratis e Adobe Comm server costa 50k$ l'anno?

2 - tu che sito hai che per il 43% non può usare windows media? lasciami guardare nella palla di cristallo... hai un sito di sicurezza x utenti linux? scusa, ma forse a questi utenti non interessa guardare tutti insieme i video di partite di calcio, e del grande fratello... e quindi a livello di marketing, non sono degli utenti "appetibili"...

3 - WMPlayer non è plugin, è un programma che sta per forza dentro al tuo sistema windows...

4 - WM9 il codec corrente, è il miglior codec tra i 3 presi in considerazione e tra i maggiormente usati nello streaming video...

Ma scusa... forse tu stai parlando di qualcos'altro e io non l'ho capito

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Igor Damiani at 27/03/2006 20.57
Gravatar
Matteo, credo che avresti fatto una figura migliore a rispondere sui contenuti, e non così a caso. :-)
cmq, non sono cose da FanBoy, e per questo sono d'accordo con Simone. E confermo anche che ci sono persone che decidono per una o per l'altra piattaforma per motivi ideologici, e l'ho visto fare in prima persona. Una volta ho "discusso" con un mio collega perchè diceva che MS "tratta in malomodo" chi trova bug nei suoi software. :-/
come si fa a ragionare così?

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Mario at 27/03/2006 23.41
Gravatar
In genere non mando commenti solo per dire "bravo, sono d'accordo con te", ma siccome tra i commenti c'è uno che è andato un po' fuori dalle righe rispondo pure io.

Simone, sono d'accordo con te su entrambi gli argomenti, sia sul fatto che ci sono molto IT manager che hanno preconcetti su MS e quindi, anche a costo di comprare 10 solaris spendendo 10 volte tanto, non adottano tecnologia MS. E anche sulla questione video.... i codec WMV sono decisamente meglio di quelli flash... e se, come dici tu, una richiesta è vendere i contenuti, senza DRM dove vai?

Ho l'impressione che tal Matteo G.P. Flora sia uno di quelli coi preconcetti, e dal suo sito e dalla risposta, si evince che sia un di quegli invasati "so tutto io e tutti gli altri sono delle merde"... secondo me avrebbe dovuto nascondere questa sua indole e cercare di rispondere, come dice igor, puntualmente a quelle che Simone ha detto, invece che dire che il 43% degli utenti del suo dominio (... ma non dovrebbe essere "sito" ...) non vederebbero una roba fatta con quel plugin... ma di che plugin parla?

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Matteo G.P. Flora at 28/03/2006 1.22
Gravatar
Come dicevo:

> Bah, sono opinioni... Io ne ho delle altre, ma *forse* sono cazzate le mie....

> Ho l'impressione che tal Matteo G.P. Flora sia uno di quelli coi preconcetti
> e dal suo sito e dalla risposta, si evince che sia un di quegli invasati
> "so tutto io e tutti gli altri sono delle merde"...

Dici? Caspita! Sono un comunicatore nato ;)

> (... ma non dovrebbe essere "sito" ...)

Essendo 5 sottodomini o dico 5 siti o dico "dominio". Questione lessicale, non preoccuparti :)

> non vederebbero una roba fatta con quel plugin... ma di che plugin parla?

Se ti impegni lo scopri...
Prova da una macchina Solaris a vedere un WMV embeddato in una pagina... Ma prova anche solamente da una macchina 2000...
E paragona le dimensioni del player flash con MediaPlayer 10...

Per quanto poi riguarda l'integrazione con DRM beh... quello è un altro discorso che in moltissimi ambiti potrebbe benissimo venire percepito come un vantaggio (ma è un altro discorso che non c'entra con le tue argomentazioni).

Comunque sia il fatto che i più grandi servizi web di sharing di filmati utilizzino sistemi basati su FLV (primo tra tutti Google Video) dovrebbe fare riflettere e se si cerca "la migliore qualità", e beh, forse, bisognerebbe approfondire un po' la ricerca al di fuori della MSDN e magari dare un occhio ai sistemi che già oggi supportano streaming su media banda di contenuti HD, come ad esempio il DivX Web Player codec

http://labs.divx.com/Player

Per quanti riguarda la scalabilità, inoltre, sarebbe meglio dare una occhiata alle performance di un singolo file FLV contro ad un WMV (o vecchio ASX) per rendersi conto che a livello di normal use una delle soluzioni è enormemente più agevole ed immediata. Il mondo non è solamente fatto di persone che devono fare streaming di partite, ma anche di semplici mortali che pubblicano un video sul loro blog o una semplice conferenza Online.

Il mio concetto di "free as in beer", inoltre, non comprende l'obbligatorietà di utilizzo (e di acquisto) di un particolare sistema operativo e versione (Win srv 2003) ed il pagamento dei costi dei relativi Connectors per ciascuno dei nodi che compongono la farm.
Con un prezzo di 4500 euro + iva per Flash Media Server (Communicator Server non esiste più da un po', ma sorvoliamo...) e unlimited CALs forse si può anche fare un raffronto.

Non parliamo di Real, che tramite Helix è free (stavolta DAVVERO free)...

Comunque sia ognuno si tenga le sue opinioni o, come utenti corporate streaming che ho indirizzato qui, faccia i suoi sorrisi. Che sia per l'articolo o per i miei commmenti non importna, l'importante è che siano sorrisi. E continuo a sostenere che l'articolo è scritto da FanBoy...

Saluti da Mr. "so tutto io e tutti gli altri sono delle merde" :D

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Simone Chiaretta at 28/03/2006 9.45
Gravatar
Scusa "AgainstBoy" (se io sono FanBoy, tu, continuando a darmi contro, sei un "AgainstBoy"), ma voorei fare un paio di commenti, partendo da un presupposto, che forse non hai capito, o fai finta di non capire:
sto parlando di progetti che hanno come destinatari il pubblico normale italiano, quelli che vogliono guardare le partite di calcio, gli highlight del grande fratello, e altre amenità varie che io non guarderei mai, e probabilmente neanche tu... detto questo:

>Prova da una macchina Solaris a vedere un WMV embeddato in una pagina...
Che percentuale degli utenti di sopra usano un Solaris? Forse lo 0,1%? ti pare una percentuale "interessante" per dover considerare qualcosa di veramente multi-piattaforma?

>Per quanto poi riguarda l'integrazione con DRM beh... quello è un altro discorso che in moltissimi ambiti potrebbe benissimo venire percepito come un vantaggio (ma è un altro discorso che non c'entra con le tue argomentazioni).
Lo hai anche tu ammesso, che non c'entra, ma solo il fatto di tirarlo in ballo... se tu consiglieresti a chi vuole "vendere" del contenuto di non usare il DRM perchè "in molti ambienti sarebbe un vantaggio", è come dire che consigliersti ad un gioelliere di qualche quartiere poco raccomandabile di Milano di lasciare la vetrina aperta e non mettere nemmeno l'allerme...

>Comunque sia il fatto che i più grandi servizi web di sharing di filmati utilizzino sistemi basati su FLV (primo tra tutti Google Video) dovrebbe fare riflettere

Se tu hai mai guardato google video o youtube, forse ti sarai accorto che la qualità non è "eccelsa"... e sicuramente un video del genere non è "vendibile"

>se si cerca "la migliore qualità", e beh, forse, bisognerebbe approfondire un po' la ricerca al di fuori della MSDN e magari dare un occhio ai sistemi che già oggi supportano streaming su media banda di contenuti HD, come ad esempio il DivX Web Player codec

Il problema è sempre lo stesso... Windows Media Player sta in tutti i PC, DivX Web Player deve essere installato dall'utente medio... e la qualcosa, e te ne accorgerai anche tu se esci dalla nicchia di utenti avanzati e attenti alla sicurezza, è un'enorme barriera all'ingresso per gli utenti

>a livello di normal use una delle soluzioni è enormemente più agevole ed immediata.
Sono d'accordo con te che FLV è + immediato, e forse più leggero per l'uso nelle video conferenze o altri video di pubblicità... ma non sto parlando di questo

>Il mondo non è solamente fatto di persone che devono fare streaming di partite, ma anche di semplici mortali che pubblicano un video sul loro blog o una semplice conferenza Online.
Ecco... non avevi capito di cosa stavo parlando

>Con un prezzo di 4500 euro + iva per Flash Media Server (Communicator Server non esiste più da un po', ma sorvoliamo...) e unlimited CALs forse si può anche fare un raffronto.
Peccato che la versione da 4500 valga solo per fare cose banali...

"Edge Servers
For larger scale deployments, a new Edge – Origin deployment option is now available for simplifying load balancing, failover, redundancy, and clustering."

se vuoi la versione "clusterizzabile" devi pagare 50k€

Chiudo qui.... un saluto... da FanBoy a AgainstBoy

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by LorenzoC at 29/03/2006 10.42
Gravatar
Ho aspettato un po' per vedere che commenti arrivavano.

Premessa:
Io conosco Simone da un po' e devi dire che si, e' un fanboy. Ma la cosa bella e' che e' un fanboy di tante cose e va a periodi, magari tra 6 mesi o un anno scrivera' che Flash e' il non plus ultra perche' nel frattempo si e' innamorato di quello. Non e' una cosa cattiva di perse', almeno ci mette passione.

Argomento:
Signori miei tecnici, vi comunico una verita' cosmica: la tecnologia e' del tutto irrilevante. Questo me l'ha insegnato un personaggio il cui motto e' "se e' un problema tecnico non e' un problema". Cosa significa? Significa che i motivi per cui una azienda X sceglie di firmare un contratto con una azienda Y non hanno pressoche' nulla a che fare con i dettagli tecnici del servizio/prodotto oggetto del contratto. Qualsiasi problema/difetto tecnico o viene ignorato o viene mascherato o viene risolto semplicemente allocando piu' risorse. Come dicevo a Simone, la differenza tra Adobe e MS non e' nelle feature, pro e contro dei rispettivi software per il video, ma e' nelle diverse strategie commerciali verso i clienti e verso partner e system integrator. Quindi il motivo per cui si puo' trovare la soluzione video Vattelapesca, basata su tecnologia Adobe, in un dato posto invece che la soluzione Esperia, basata su tecnologia MS, dipene SOLO dal lavoro del marketing e della forza vendita delle rispettive aziende verso il cliente. Credetemi se vi dico che l'analisi delle features tecniche REALI (non quelle presentate dal marketing) non entra nel processo.

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Mauro at 29/03/2006 16.28
Gravatar
Premetto che faccio il consulente in ambiente MS prima DOS e poi Windows) da più di 20 anni e mi trovo splendidamente.... qualche mese fa ho installato Linux su un PC ma lo trovo menoso però è li e ogni tanto lo guarda ... sigh!.....
Però odio i monopoli e mi piace l'idea che ci siano utenti che usano sistemi alternativi ai miei e che facciano scelte alternative alle mie....
Quando ho iniziato che se non scrivevi in Cobol o RPG su AS o altri MF non eri un informatico .... ora mi piace vedere gente che usa di tutto ...

Per tornare al problema del costo forse dovremmo pensare che la tecnica usata da MS per guardagnare è ... regalare VMP (e altri prodotti minori..), ma funziona solo su server windows con costo per server e CAL per il numero massimo di utenti contemporanei .... (almeno credo ...)
Quindi forse il costo della singola tecnologia è più basso, se non gratis, ma l'infrastruttura è molto più costosa di altri sistemi operativi/tecnologie.

Detto questo io userei ugualmente MS perché il costo di gestione per me è molto inferiore.... (un sistemista vero unix costa un botto!)

ciao

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by Alberto at 20/06/2007 16.45
Gravatar
Sono daccordo che wmv ha una qualità migliore di un flv quando si cerca di ottenere un video ottimizzato per il web, ma un wmv su qualsiasi piattaforma che non sia windows mi obbliga ad installare un player che lo possa leggere e l'installazione di quel componenete è sempre mooolto più fastidiosa dell'installazione del plugin di flash. La questione di fondo è che il formato flv risulta più compatibile e il suo player estremamente più leggero!!! Queste cose fanno a mio parere scegliere il formato flv anche se non ha la stessa qualità del wmv.
Comunque affermare che bisogna fregarsene di tutti gli utenti non windows mi sembra proprio una presa di posizione pigra e che denota poca esperienza.

# re: Alcune aree di mercato sono ancora avverse a Microsoft per motivi filosofici?

Left by simone at 20/06/2007 23.56
Gravatar
alberto: tieni presente che questo post e' di 16 mesi fa, e molte cose sono cambiate, tipo che si ha molta + attenzione ora rispetto a quello che e' fuori MS. E ora va di moda non avere il DRM come 1 anno e mezzo fa, quindi la situazione e' cambiata anche per questo. Forse questo cambio di tendenza anche un po' spinto dal fatto che flash non lo supportava (e non lo supporta tuttora)
Cmq sta di fatto che per i grossi portali generalisti italiani, la percentuale di utenti non win e' irrisoria, e quindi diventa anche un problema di costi vs benefici
Comments have been closed on this topic.
«agosto»
domlunmarmergiovensab
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456