A volte la montagna va da Maometto

E in nel mio caso il profeta può essere solo uno smile_regular. Otto ore di macchina sono valse la pena come ogni volta che sono venuto ai Community Days.

Dopo aver visto la sessione di IoC di Mauro mi sono detto... per fortuna che non sviluppo sw che deve essere "pluggabile" altrimenti mi toccherebbe studiarmi bene anche questo.... poi passo alla sessione su EF di Roberto e capisco che se oggi forse è troppo acerbo e mi trovo bene con NH nel giro di due anni forse diventerà vantaggioso passare alla soluzione Microsoft (come si diceva ieri... il programmatore è pigro... se è tutto integrato nell'IDE è meglio smile_regular) per cui vedo subito una possibile applicazione della sessione di Mauro.

Poi passo alle sessioni pomeridiane di Andrea e come dice lui... nel gioco dell' 80/20 ho idea di aver capito 20 smile_teeth.

Molto interessante anche la sessione Q&A finale se non altro per vedere Raf "difendere" i dataset e 5 minuti dopo parlare di F# come se lo usasse da sempre (ma forse è così).

Grazie a tutti (speaker e organizzazione).

Technorati Tag: ,

posted @ Friday, July 11, 2008 7:18 AM

Print

Comments on this entry:

# re: A volte la montagna va da Maometto

Left by Moreno Borsalino at 7/11/2008 10:47 AM
Gravatar
Ai giorni d'oggi (in realta' ormai da molto tempo) ci sono tutte le condizioni affinche' la parola di Maometto raggiunga i fedeli senza che questi debbano farsi otto ore di macchina.

# re: A volte la montagna va da Maometto

Left by Nazareno at 7/11/2008 10:53 AM
Gravatar
Ma come si deceva ieri al volte è bello anche "vedersi in faccia" ;-)

# re: A volte la montagna va da Maometto

Left by magomerlano at 7/11/2008 11:02 AM
Gravatar
Senza contare che via webcast la panna cotta ancora non riesce ad arrivare... ;-)

# re: A volte la montagna va da Maometto

Left by Moreno Borsalino at 7/11/2008 12:41 PM
Gravatar
per vedersi e mangiare si pu' organizzare una cena, non serve un evento. All'evento ci vado per i contenuti e non per abbuffarmi. In tal senso il mio commento era focalizzato sul fatto che il contenuto se me lo mandi live su Internet o lo scarico il giorno dopo non sono obbligato a venirmelo a vedere di persona.

# re: A volte la montagna va da Maometto

Left by Mauro Servienti at 7/11/2008 2:56 PM
Gravatar
@Moreno

secondo me c'è un abisso, il contatto con le persone, i momenti tra le sessioni, lo scambio di idee che non finisce su un supporto magnetico e una quantità mostruosa di altre cose valgono molto ma veramente molto.

naturalmente imho.
.m
Comments have been closed on this topic.
«January»
SunMonTueWedThuFriSat
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678