.NET Data provider

Io mi chiedo perchè un'azienda come IBM, non decida di rilasciare gratuitamente il proprio IBM DB2 UDB Data provider, o almeno una versione redist.

Allo stato attuale l'unica possibilità è quella di avere una licenza di iSeries Access ed eseguire il setup custom su ogni client che deve utilizzare l'eventuale applicativo .NET.

Purtroppo non basta aggiungere la .dll del provider nelle reference, perchè a runtime cerca delle altre .dll che vengono installate (e registrate) solo dal setup.

Esiste una Windows(r) Installer Technology Preview della V5.4, disponibile qui , però comunque in produzione richiede una licenza.

Non sarebbe meglio rilasciare una versione redistributable ?
Almeno un client setup del solo data provider, in stile Oracle, anche se
l'optimum sarebbe una o più .dll, della serie xcopy deployment, così basterebbe una reference e via.

Misteri del marketing, scarsa organizzazione interna o semplice 'miopia' commerciale ?

,

posted @ giovedì 14 giugno 2007 14:24

Print

Comments on this entry:

# re: .NET Data provider

Left by Allino at 14/06/2007 14:47
Gravatar
Credo che il problema sia più complesso del semplice marketing...
A me francamente non dispiace effettuare un setup (e la configurazione) del client Oracle o DB2, in fondo anche SQL Server ha nascosto il suo client (MDAC) quello che effettivamente mi sembra un po' miope sia la necessità di avere una licenza.

Per altro ricordo dalla mia esperienza che la questione DB2 sia alquanto spinosa in quanto il DB2 sugli iSeries necessitano del Client Access Express (Free direi) mentre sugli zSeries necessitino di un Client Specifico. Correggimi se sbaglio.

Ciao
Allino

# re: .NET Data provider

Left by Allino at 14/06/2007 15:02
Gravatar
La risposta è sempre la stessa:
3 livelli

Ti fai il tuo WebService che si collega al DB (1 sola configurazione) e un pool di connessioni

Ciao
Allino

# re: .NET Data provider

Left by Luca at 10/01/2008 18:15
Gravatar
La licenza del .NET Data Provider è la stessa di iSeries Access.

L'Installer Technology Preview non scade mai, però non può essere aggiornata alla definitiva o ad una versione successiva (devi disinstallare e reinstallare) e soprattutto ha, circa, le stesse limitazioni, legali, di una CTP di Microsoft
Comments have been closed on this topic.
«luglio»
domlunmarmergiovensab
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678