La fine del Early Adopter di Visual Studio Online non è la fine del mondo

In questi giorni Microsoft ha confermato che il programma Early Adopter di Visual Studio Online terminerà il 7 maggio. I benefici Early Adopter consentivano agli utenti che si erano registrati su VSO nella fase di lancio della piattaforma di poter usufruire di tutti i servizi della stessa gratuitamente. Il termine di tale opzione era previsto inizialmente per il 13 marzo ma era stato successivamente posticipato per una serie di problemi che hanno ritardato la disponibilità delle modalità di migrazione.

Gli utenti di VSO che preferissero optare per una soluzione on-premises piuttosto che per la versione a cloud a pagamento riceveranno infatti da Microsoft tutto il dovuto supporto per l'esportazione dei dati da VSO e l'importazione degli stessi sul proprio TFS.

In questo post non vorrei però parlare di migrazione, ma approfittare invece per capire un po' meglio quali saranno le opzioni gratuite offerte dalla piattaforma per gli Early Adopter dopo tale data, che poi altro non sono se non quelle già garantite a un qualunque utente che si iscriva oggi su VSO.

Il piano entry level disponibile su Visual Studio Online è il Basic ed è su questo che saranno convertiti tutti gli attuali Early Adopter a meno di non sottoscrivere un piano a pagamento. Il piano consente di utilizzare il servizio cloud di Microsoft per gestire i propri progetti sia dal punto di vista del codice che delle attività, con la possibilità di condividere i progetti in team fino a 5 persone senza costi aggiuntivi.

Ciò vuol dire un repository di codice sorgente con tutte le caratteristiche di TFS che ben conosciamo e con la possibilità di utilizzare sia lo storico Team Foundation Version Control (TFVC) centralizzato che Git, un sistema di Version Control distribuito (DVCS). Ma vuole anche dire poter sfruttare VSO per la gestione dei requisiti e delle attività di sviluppo, potendo optare tanto per un approccio tradizionale (usando il Process Template MSF for CMMI Process Improvement 2013) quanto per uno Agile (scegliendo il template generico MSF for Agile Software Development 2013 o quello Microsoft Visual Studio Scrum 2013 specifico per Scrum di cui una la peculiare terminologia).

Il piano prevede inoltre fino a 60 minuti mensili di Build e 15.000 minuti di Load Testing.

La possibilità di lavorare in team su un progetto condiviso su VSO è ancora più interessante se analizziamo meglio la limitazione delle 5 persone gratuite. La limitazione è infatti relativa alla possibilità di aggiungere fino a 5 utenti in possesso a loro volta di un piano Basic. Non vi è invece alcuna limitazione relativa agli utenti in possesso di un abbonamento MSDN ed è quindi possibile, da un piano Basic, gestire un progetto con anche più di 5 membri a patto che quelli eccedenti siano tutti in possesso di un abbonamento MSDN.

Per verificare quale sia la situazione del nostro piano possiamo cliccare sul tab Users a partire dalla Home page del nostro account.

All'interno del tab è riassunta la situazione relativa alle licenze di tutti gli utenti accreditati sul nostro account di VSO. Nel nostro esempio l'account prevede l'accesso per 6 utenti in possesso del piano Early Adopter. In questo caso alla data di scadenza del 7 maggio gli utenti saranno migrati sul piano Basic e questo poterebbe l'account a sforare il limite di 5 account Basic gratuiti.

È quindi necessario acquistare licenze aggiuntive per gli utenti oltre il quinto, oppure specificare che uno o più utenti sono in possesso di un abbonamento MSDN e non vanno quindi conteggiati nel novero di quelli Basic. Per farlo selezioniamo l'utente e clicchiamo sul tasto Edit.

Possiamo ora scegliere il tipo di licenza impostando ad esempio Eligible MSDN Subscriber e cliccando su Save. In tal modo comunichiamo a VSO che l'utente selezionato gode, a parer nostro, dei privilegi riservati agli utenti in possesso di un abbonamento MSDN.

La nostra indicazione viene registrata e sarà confermata al successivo login dell'utente su Visual Studio Online.

Quando ciò avviene il cruscotto degli utenti riporta l'indicazione corretta sulla licenza in uso. È possibile anche anticipare il momento in cui i piani Early Adopter saranno convertiti in Basic, impostando per uno o più utenti il piano Basic con la stessa procedura appena descritta. Gli utenti con licenza Basic vanno ovviamente a riempire i 5 spazi gratuiti a disposizione.

I vantaggi degli utenti in possesso di un abbonamento MSDN non si esauriscono nel fatto di poter partecipare a progetti su account Basic senza consumare gli slot gratuiti previsti. Tali utenti infatti non sono soggetti alle limitazioni previste per gli utenti Basic a livello di Team Rooms, Features, Test, Feedback, ecc.

Happy coding!

posted @ martedì 18 marzo 2014 19:10

Print
«gennaio»
domlunmarmergiovensab
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345