Context Switching reloaded: C# -> VB6 -> C#

Ieri mi è capitato di dover mettere mano ad un vecchio applicativo VB6 per pilotare da remoto degli encoder WM.

Il problema non era la connessione agli encoder e la loro gestione, ma la gestione dell'interfaccia utente, la sincronizzazione tra gli array con i dati e i vari listbox, grid, tree, ecc.. che erano sulla UI.

Ma perchè per calcolare la dimensione degli array di VB6, devi fare l'UBound-LBound?
Perchè gli array e liste a volte partano dall'indice 0 e a volte da 1?

Decisione finale: rifare tutto, in C#, tanto ci impiegavo più tempo a capire come era stato struttrato il Domain Model dal programmatore originale (che ora non lavora più qui) e cercare di ricordarmi la sintassi, e tutta la logica di VB6 (?? ma è logica ??).

Ancora mi domando come facevo a programmare 4 anni fa senza impazzire

powered by IMHO 1.2

posted @ mercoledì 7 settembre 2005 14:59

Print

Comments on this entry:

# Come usare lo stile XP nei vostri applicativi smartclient

Left by FoxyBlog at 09/09/2005 02:07
Gravatar

# Come usare lo stile XP nei vostri applicativi smartclient

Left by FoxyBlog at 09/09/2005 02:07
Gravatar
Comments have been closed on this topic.
«settembre»
domlunmarmergiovensab
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789