Pòr'Italia ...e gli apparecchi provvisti di schermo #2

Ieri su Metro si leggeva in merito a quella che è una delle tasse italiane a me più fastidiose ... il canone RAI e alcuni conturbanti dettagli applicativi della tassa. Ho controllato in rete e in effetti tali dettagli sono già noti ma forse NON tutti sanno - io ad esempio non sapevo. Mi era già noto che la RAI chiede il pagamento del canone/tassa anche a coloro che posseggono un televisore o un computer con scheda tv (ma anche senza)... ieri inoltre si diceva che anche i possessori di videocitofoni potrebbero dover pagare tale tassa... Ma perchè? La pretesa sembra si rifaccia ad una vaga normativa regia. La normativa (il Regio decreto legge n. 46 del 1938) dice che è tenuto a pagare chiunque detenga un "apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni"... quindi secondo gli operatori della Rai sono da includere tutti gli apparecchi elettronici provvisti di schermo! Per ulteriori dettagli si può leggere il comunicato dell'ADUC (Associazione per Diritti degli Utenti e Consumatori) che offre tanto di spazio per una petizione per l'abolizione di tale tassa.

oO0( ... che amerezza ...)

Technorati Tag: ,

posted @ mercoledì 14 novembre 2007 14:49

Print

Comments on this entry:

# re: <I>Pòr'Italia</i> ...e gli apparecchi provvisti di schermo

Left by Marco De Sanctis at 14/11/2007 14:59
Gravatar
Io mi domando come diavolo facciamo ad andare ancora avanti con le leggi del 1938.

Mah...

# re: <I>Pòr'Italia</i> ...e gli apparecchi provvisti di schermo

Left by Mighell at 14/11/2007 15:37
Gravatar
Marco, è un gioco perverso: se conviene a LORO, la legge si tiene, altrimenti si cambia.
Personalmente mi sono stancato anche di pensarci su. In Italia ci sono 2 popoli e al cambiamento, ormai non ci credo più.
Ciao
Comments have been closed on this topic.
«ottobre»
domlunmarmergiovensab
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456